Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Riflessioni sulla Psicologia TranspersonaleRiflessioni sulla Psicologia Transpersonale

di Diego Pignatelli Spinazzola     indice articoli

 

Decodificando il DNA della psiche   Giugno 2011

 

La scienza olistica e psicoterapeutica transpersonale ci dice che la psiche è "incommensurabile" e non può essere ristretta all'interno di un modello psichiatrico o di un quadro clinico di riferimento. Quando definiamo una persona "psicotica", secondo un etichetta diagnostica, ebbene non ci accorgiamo che questo o quel soggetto sta per essere coinvolto in un improvviso processo spontaneo che ha caratteristiche psicotiche ma se sostenuto o supportato adeguatamente può trasformarsi in un processo veloce di guarigione.

La vastità e le potenzialità della psiche non sono facilmente categorizzabili in uno spettro clinico ben preciso. Gli stati non ordinari di coscienza non hanno una loro eziologia precisa e sorgono essi stessi, come fenomeni spontanei dell'inconscio.

La loro caratteristica è di natura fenomenologica ed esperienziale. Le terapie esperienziali tra cui l'assunzione di droghe psichedeliche psicotrope, facilitano l'attivazione della psiche con la mobilizzazione dell'inconscio. Cosa che non avviene in ambito farmacologico per mezzo di terapie convenzionali.

Riflettendo l'universo, la psiche ha una vasta memoria del cosmo sia a livello cellulare che filogenetico della specie. Nella psiche è scritto l'intero DNA dell'umanità o addirittura dell'universo. Ciò significa che possiamo esperienzialmente identificarci con i nostri antenati storici, i primitivi e rivivere l'esperienza primordiale dell'intero genere umano.

Se il nostro DNA è cosmico, come affermano ricercatori nel campo della coscienza in USA (Grof, 1985, 1987, 2000) c'è da ritenere che l'intero net-work cosmico sia in nostro possesso. Ed è così. Non siamo solo entità biologiche destinate a frantumarsi come modelli cartesiani di realtà. Possiamo andare al di là della nostra esperienza biografica, entrando così nei domini transbiografici in cui si rivive l'esperienza fetale del feto fino a raggiungere altri domini di esistenza. C'è un estesa cartografia su quest'argomento (Grof, 1987, 2000).

Potremmo scoprire che esistono altre dimensioni, regni mitologici ed archetipici che abitano l'inconscio e che sono oltretutto familiari ad esso. Ci sono persone che sono abitate dall'inconscio che noi non giudicheremmo schizofrenici o psicotici, ma che rivelandosi scopriremo poeti e artisti semidivini. Eppure la psichiatria commette quest'errore. La sua conclusione è quella di considerare l'inconscio come estraneo all'individuo non accorgendosi che invece gli è più che familiare. E' la stessa espressione del o dell'Io che si vuole automanifestare ed autorealizzare in quel progetto esistenziale che prende il nome di nevrosi.

Come siamo lontani dagli dèi e dai loro domini mitologici appartenenti a saghe fantastiche, primogenio riflesso della psiche inconscia.

C'è bisogno di una vera rivisitazione del paradigma meccanicistico della scienza ufficiale che intanto si abbarbica in una posizione da fondamentalista pur di non accettare le nuove scoperte rivoluzionarie di paradigmi emergenti consolidati dall'apporto della fisica, dell'astrofisica, della parapsicologia, dell'antropologia e delle nuove terapie esperienziali i cui effetti sorprendenti sono stati sufficientemente riportati da ricercatori e scienziati del nuovo paradigma emergente (Grof, 1985, 1987, 1998, 2000).

Se la scienza non è al corrente di questo vasto movimento che promuove la realizzazione del Sé ed il riconoscimento della dimensione spirituale della psiche, è perché è intenta a seguire il suo modello "oggettivo di realtà" escludendo a priori altri universi, altri mondi che la scienza stessa dominata dal paradigma meccanicistico e dalla visione materialistica dell'universo, non conosce.

 

      Diego Pignatelli Spinazzola

 

Altri articoli di Diego Pignatelli Spinazzola

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...