Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Non credenteReligioni?
Il mondo di NonCredo

di Paolo Bancale   indice articoli

 

Il “dialogo” tutto può essere tranne che un monologo autoritario

Agosto 2016

 

Platone fece parlare i filosofi del suo tempo solo attraverso dialoghi, Galileo se ne è servito per i massimi sistemi, dialogano Candide di Voltaire e Zarathustra di Nietzsche, nel dialogo riposano il successo di un matrimonio e di una amicizia. Il dialogo è un ponte a due sensi che apre allo scambio paritario,  il dizionario Zanichelli lo definisce “Comprensione reciproca basata sul parlare, sul desiderio di capire e di farsi capire” tra posizioni non concordi ma di pari dignità, a differenza di quello magistralmente interpretato da Chaplin tra Hitler e Mussolini nel film “Il dittatore”. Attività dianoetica direbbero i filosofi, maieutica avrebbe detto Socrate, introspettiva Freud.

Un ordine gerarchico non presuppone un dialogo, una situazione di fatto a proprio   vantaggio che non si voglia cambiare parimenti non presuppone  l’esistenza di un dialogo: ed allora con quale onestà intellettiva si può far dire al papa davanti ai maggiorenti della UE: ”La pace sarà duratura nella misura in cui armiamo i nostri figli con le armi del dialogo insegnando loro la buona battaglia dell’incontro e della negoziazione”.  Figli… dialogo… negoziazione…?

I nostri figli, in Italia, dalle Alpi alla Sicilia, sono obbligati, comunque la pensino, a subire dalle elementari alla maturità tredici (13 !) anni di dottrina, mitologia e politica cattolica, e soltanto cattolica, insegnata da gente incaricata dal locale vescovo cattolico e alla torreggiante presenza di un  crocifisso cattolico.  In queste condizioni così partigiane  e oppressive di che d-i-a-l-o-g-o  si può parlare se non di  un condizionamento ideologico e imprinting, che piaccia o no?

Francesco, per varie cose ci piace, ma che non  bluffi.  Quello di cui parla a proposito di figli, scuole e dialogo, in Italia, e lui lo sa, è il dialogo-monologo di Chaplin che nelle vesti di Hitler gioca col mappamondo, o meglio è un monologo  autoteferenziale senza aporie: il cattolicesimo imperiale non è fatto per i dialoghi, ce lo ricordano anche le storie di Panikkar, Merton, de Lubac , Kung che ebbero problemi con  i Goebbels vaticani.

Il parossismo compulsivo missionario, autocratico ed escludente del “ extra ecclesiam nulla salus” rende inconcepibile il dialogo, interpretato dal cattolicesimo come la magnanimità di offrire l’ultima sigaretta al condannato a morte. Chi vuole e pensa in termini di dialogo si muove in altro modo: la protestante Angela Merkel, figlia di un pastore luterano, che a Roma va spontaneamente ad una messa cattolica, e il nuovo sindaco di Londra, l’islamico Khan, che sceglie di fare il suo giuramento sul Corano  in una chiesa protestante. Questi sono  acta concludentia ovvero  atti concludenti,  una spontanea e leale forma di manifestazione tacita di volontà negoziale e di DIALOGO, che mancano anche  a Francesco.

Il relativismo religioso rimane l’antidoto fondamentale per limitare l’influenza  gerarchica delle religioni.

 

Paolo Bancale
Dalla rivista "NonCredo"

 


Oltre 300 articoli come questo, ma inediti, in 600 pagine all’anno, a casa tua, con l’abbonamento a NonCredo, per meno di un caffè al mese:
Pdf € 17,00 e cartaceo € 32,90.

 

Religioni? Il mondo di NonCredo NonCredo rappresenta l'unica pubblicazione culturale italiana totalmente dedicata alla informazione e documentazione dei NonCredenti, cioè di quei cittadini che, nel primato della laicità dello Stato, per qualsivoglia motivo NON SI RICONOSCONO IN ALCUNA RELIGIONE, ma soltanto nel rispetto delle leggi, di un'etica condivisa e nella solidarietà, optando in termini culturali per la cultura del dubbio contro ogni dogmatismo, per una consapevole autonomia della coscienza e per la più totale libertà della conoscenza e del pensiero.

 

 

Altri articoli di questa rubrica

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...