Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

salute alimentazione naturale

Salute e alimentazione naturale

Del dott. Giacomo Bo   indice articoli

 

 

Vivere a lungo e meglio?

Ecco i dieci segreti più importanti   Maggio 2011

 

Vivere a lungo e meglioI ricercatori Howard S. Friedman e Leslie R. Martin hanno pubblicato i risultati del "Longevity Project", una ricerca iniziata nel 1921 dallo psicologo Lewis Terman che decise di  inseguire il segreto della lunga vita esaminando le risposte di 1.500 americani seguiti dalla scuola in poi per tutta la vita. Ecco quali sono, secondo il loro studio i segreti della longevità:

  1. Il lavoro: contrariamente a quanto si pensa solitamente, lavorare tanto non danneggia la salute; chi è fortemente motivato, chi ama il lavoro che svolge, chi si impegna seriamente, chi ha successo e si realizza vive anche più a lungo. Molte analisi statistiche dimostrano che chi si è impegnato duramente nel proprio lavoro ha avuto una vita più lunga (e più soddisfacente). E lo stress allora? Entro certi limiti, di per sé non è un fattore negativo per la salute. Lo diventa quando è abbinato ad un lavoro poco soddisfacente, dove la persona non si realizza ma al contrario si sente frustrata.

  2. Consapevolezza e motivazione: le persone più motivate, ossia più interessate alla vita, più ambiziose, con progetti e sogni da realizzare, vivono meglio e più a lungo, così come coloro che vivono con consapevolezza, con coscienza, perché tendono ad avere una vita più equilibrata, con meno eccessi e pericoli.

  3. Relazioni stabili e sicure: soprattutto per gli uomini, lo studio sulla longevità indica che chi è felicemente sposato e ha scelto il matrimonio con convinzione vive più a lungo di chi è separato o vive da solo. Per le donne questo fattore sembra incidere meno per la loro capacità di avere una vita sociale soddisfacente anche in assenza di una relazione stabile. Non a caso gli uomini vedovi sopravvivono meno rispetto alle donne vedove, le quali riescono in qualche modo a ricostruirsi meglio una nuova vita.

  4. Vita sessuale: in linea con quanto appena detto, lo studio, che ha preso in considerazione 672 donne nelle loro abitudini, dimostra che coloro che hanno avuto rapporti sessuali soddisfacenti hanno vissuto più a lungo. Ciò vale anche per gli uomini. Sessualità, salute e longevità sono quindi fattori strettamente collegati, e anche se lo studio non è in grado di spiegarne il motivo, è fuori dubbio che una vita sessuale attiva (anche oltre i 60 anni) e soddisfacente è un fattore predittivo di una lunga (e piacevole) vita.

  5. La scuola: sebbene un buon livello di istruzione in genere conduce ad uno stile di vita più sano, la scoperta sconvolgente di questo studio è che i bambini precoci, ossia che hanno iniziato la scuola a 5 anni, in media hanno poi vissuto meno anni. Anche qui non si hanno spiegazioni in merito, ma è indubbio che questi bambini precoci che hanno bruciato le tappe scolastiche hanno poi intrapreso percorsi di vita meno salutari e sono morti prima.

  6. Equilibrio emotivo: solitamente ci si aspetta che l’ottimista viva di più del pessimista, e questo in linea generale è vero, ma un ottimismo eccessivo, l’aspettarsi sempre il meglio convinti che il peggio capiti solo agli altri (i pessimisti) riduce la capacità di affrontare i momenti difficili della vita, e quando questi arrivano, la persona vive uno stress emotivo eccessivo.

  7. Esercizio fisico: fare sport, muoversi attivamente, fa senz’altro bene alla salute, ma se da atleti o sportivi attivi da giovani ci si è trasformati in adulti e anziani sedentari, tutti i benefici sono andati persi. Ciò che conta soprattutto è rimanere attivi dai 40 anni in avanti. Un altro dato importante emerso dalla ricerca è che non conta tanto l’intensità dell’attività, quanto il piacere che si ha nel farla. Una moderata attività fisica quotidiana, svolta per tutta la vita, è un fattore decisivo per la salute e la longevità.

  8. Amare ed essere amati. Solitamente si crede che chi è amato da qualcuno viva meglio e più in salute. Ciò è vero in parte. La ricerca ha dimostrato che amare e dedicarsi agli altri è un fattore decisamente più incisivo in questa direzione. Una sana vita sociale, basata sull’altruismo, su esperienze come il volontariato e l’occuparsi degli altri, incide maggiormente rispetto al prendersi cura di se stessi.

  9. Rilassarsi: Woody Allen diceva: “Se vuoi vivere come un centenario rinuncia a tutte le cose che ti fanno voler vivere fino a cent’anni”. Avere delle aspettative troppo alte che poi non si raggiungono crea frustrazione e insoddisfazione. Soprattutto chi desidera fortemente essere in salute, smettere di fumare, dimagrire ecc. tende a forzare se stesso invece che rilassarsi e accettare il fatto che la vita spesso richiede tempi e modalità più lunghe di quanto si è prefissato. Sapersi rilassare in queste situazioni conduce sicuramente ad un vita più serena e più lunga.

  10. Alimentazione: le mode salutistiche moderne tendono a fissarsi su singoli fattori, come gli Omega-3, la vitamina C, il calcio, gli antiossidanti ecc. consigliando prodotti come integratori ecc., ma ciò non basta per vivere in salute; ciò che conta è avere uno stile di vita sano, un modello di alimentazione che abbia nella varietà dei cibi e nella loro stagionalità i punti cardine. La ricerca ha dimostrato anche un altro fattore fondamentale: mangiare moderatamente. I ricercatori consigliano addirittura di lasciare nel piatto una parte del cibo, proprio per ridurre le calorie e la pesantezza che il troppo cibo porta. Questo contenersi aiuta ad invecchiare più lentamente.

Conclusioni: queste ricerche moderne, che vengono presentate spesso come rivoluzionarie o innovative, in realtà non fanno altro che confermare quanto l’uomo conosce da millenni: uno stile di vita moderato ed equilibrato è il miglior elisir di lunga vita.

 

Nadia e Giacomo Bo
www.ricerchedivita.it

 

Altri articoli dedicati alla salute e alimentazione naturale

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...