Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

TESTI Canzoni - Classici in lingua inglese - Indice

Testi canzoni originali con traduzione in italiano di Ermanno Tassi

 

I’ve Got You Under My Skin - Frank Sinatra

Di: Cole Porter - Capitol Records, 1956

 

Testo della canzone (lingua originale)

 

I’ve Got You Under My Skin

 

I've got you under my skin
I've got you deep in the heart of me
So deep in my heart that you're really
A part of me
I've got you under my skin

I'd tried so not to give in
I said to myself this affair never will
go so well
But why should I try to resist when baby I know so well 
I've got you under my skin

I'd sacrifice anything, come what might 
For the sake of having you near 
In spite of a warning voice that comes in the
night 
And repeats, repeats in my ear
Don't you know little fool
You never can win ?
Use your mentality, wake up to reality!
But each time I do just the thought of you 
Makes me stop before I begin 
Because I've got you under my skin

I would sacrifice anything, come what might 
For the sake of having you near 
In spite of the warning voice that comes in the night 
And repeats how it yells in my ear 
“Don't you know little fool
You never can win ?
Why not use your mentality
Step up, wake up to reality!”
And each time I do just the thought of you 
Makes me stop just before I begin 
Because I've got you under my skin
Yes, I’ve got you under my skin.


Testo della canzone (Traduzione in italiano)
Traduzione a cura di Ermanno Tassi

 


Mi Sei Penetrata Nella Pelle

 

Mi sei penetrata nella pelle
In profondità nel centro del mio essere
Tanto nel profondo del mio cuore che sei veramente
Una parte di me
Mi sei penetrata nella pelle

 

C’è lo messa tutta per non cedere
Ho detto a me stesso che questa relazione non avrebbe
Portato a nulla di buono
Ma perchè dovrei provare a resistere se, cara, so molto bene
Che mi sei penetrata nella pelle

Sacrificherei tutto, accada quel che accada
Pur di averti vicino
Nonostante che una voce  mi metta in guardia di notte
E mi ripete, ripete nell’orecchio
“Non ti rendi conto imbecillotto
Che tu non potrai mai aver successo?
Usa il cervello, torna alla realtà!”
Ma ogni volta che lo faccio soltanto il pensiero di te
Ma fa desistere ancor prima di iniziare
Perchè mi sei penetrata nella pelle

 

Sacrificherei tutto, accada quel che accada
Pur di averti vicino
Nonostante che una voce  mi metta in guardia di notte
E ripete, eccome, mi grida nell’orecchio
“Non ti rendi conto imbecillotto
Che non potrati mai aver successo?
Perchè non usi il cervello
Alzati in piedi, torna alla realtà!”
E ogni volta che lo faccio soltanto il pensiero di te
Mi fa desistere ancor prima di iniziare
Perchè mi sei penetrata nella pelle
Si mi sei penetrata nella pelle.

 

 

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...