Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

TESTI Canzoni - Classici in lingua francese - Indice

Testi canzoni originali con traduzione in italiano di Ermanno Tassi

 

Ne Me Quitte Pas - Jacques Brel

Di: Jacques Brel

 

Testo della canzone (lingua originale)

 

Ne Me Quitte Pas

 

Ne me quitte pas Il faut oublier
Tout peut s'oublier Qui s'enfuit déjà
Oublier le temps Des malentendus
Et le temps perdu A savoir comment
Oublier ces heures Qui tuaient parfois
A coups de pourquoi Le coeur du bonheur
Ne me quitte pas Ne me quitte pas
Ne me quitte pas Ne me quitte pas

Moi je t'offrirai Des perles de pluie
Venues de pays  Où il ne pleut pas
Je creuserai la terre Jusqu'après ma mort
Pour couvrir ton corps D'or et de lumière
Je ferai un domaine
Où l'amour sera roi Où l'amour sera loi
Où tu seras reine Ne me quitte pas
Ne me quitte pas Ne me quitte pas
Ne me quitte pas

Ne me quitte pas Je t'inventerai
Des mots insensés Que tu comprendras
Je te parlerai De ces amants-là
Qui ont vu deux fois Leurs coeurs s'embraser
Je te raconterai L'histoire de ce roi
Mort de n'avoir pas Pu te rencontrer
Ne me quitte pas Ne me quitte pas
Ne me quitte pas Ne me quitte pas

On a vu souvent  Rejaillir le feu
De l'ancien volcan Qu'on croyait trop vieux
Il est paraît-il Des terres brûlées
Donnant plus de blé  Qu'un meilleur avril,
Et quand vient le soir
Pour qu'un ciel flamboie
Le rouge et le noir
Ne s'épousent-ils pas
Ne me quitte pas Je n'vais plus pleurer
Je n'vais plus parler Je me cacherai là
A te regarder Danser et sourire
Et t'écouter Chanter et puis rire
Laisse-moi devenir L'ombre de ton ombre
L'ombre de ta main L'ombre de ton chien
Mais
Ne me quitte pas
Ne me quitte pas
Ne me quitte pas
Ne me quitte pas


Testo della canzone (Traduzione in italiano)
Traduzione a cura di Ermanno Tassi

 


Non Mi Lasciare

 

Non  mi lasciare Bisogna dimenticare
Tutto si può dimenticare Chi già fugge
Dimenticare i momenti Dei malintesi
Ed il tempo perduto Saper come
Dimenticare queste ore Che a volte uccidevano
Il cuore della felicità a colpi di perché
Non mi lasciare Non mi lasciare
Non mi lasciare Non mi lasciare

Ti offrirò perle di pioggia
Che vengono da paesi dove non piove
Scaverò la terra fin dopo la mia morte
Per coprire il tuo corpo d’oro e di luce
Costituirò un regno
Dove l’amore sarà re, dove l’amore sarà legge
Dove tu sarai regina  Non mi lasciare
Non mi lasciare Non  mi lasciare
Non mi lasciare

 

Non mi lasciare, t’inventerò
Delle parole senza  senso che tu capirai
Ti parlerò di quegli amanti
Che hanno visto i loro due cuori infiammarsi
Ti narrerò la storia di questo re
Morto per non averti potuto incontrare
Non mi lasciare Non mi lasciare
Non mi lasciare Non mi lasciare

Si  è visto spesso sprizzare il fuoco
Del  vulcano antico che si credeva troppo vecchio
Si dice che le terre bruciate
Diano più grano di quello di un ottimo aprile
E quando giunge la sera
Affinché un cielo fiammeggi
Il rosso ed il nero
Non è bene che si sposino?
Non mi lasciare, non piangerò più
Non parlerò più mi nasconderò là
A guardarti ballare e sorridere
E ascoltarti cantare e poi ridere
Lasciami diventare l’ombra della tua ombra
L’ombra della tua mano, l’ombra del tuo cane
Ma
Non mi lasciare
Non mi lasciare
Non mi lasciare
Non mi lasciare

 

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...