Home Page Riflessioni.it
Aletheia di Emanuela Trotta

Aletheia

di Emanuela Trotta - indice articoli


La malinconia

Novembre 2022


In tempi di felicità obbligatoria da ostentare sui social appare stridente la malinconia, quel sottile malessere, in cui confluiscono indefinibili sentimenti di tristezza e svogliatezza; quello stato dell'anima che anela a qualcosa che non si ha mai avuto, ma di cui si sente la mancanza.

Torna il passato a distrarci dalla verità del presente e dal dolore della realtà, anche se è un luogo in cui non sarà mai più possibile accedere, se non con l'immaginazione. Anche il passato è una versione idealizzata di qualcosa che vorremmo accadesse, il modo in cui ricordiamo è costantemente distorto, vediamo i ricordi come la mente decide di mostrarceli. Questa distorta e piacevole rivisitazione dei ricordi ha il difetto di intrappolarci in un passato lontano, che non si può rivivere e che viene idealizzato, rimuovendo le emozioni negative.

La malinconia è l'incapacità di vivere il presente, la percezione di oscillare tra un passato che non esiste più e un futuro, in cui non c'è partecipazione.

La malinconia dà l'insopportabile sensazione dell'incompiutezza delle cose, dell'imperfezione degli esseri umani e della disillusione di ogni esperienza.

Accanto alla transitorietà delle cose, alla precarietà e all' inquietudine, persiste il desiderio di vivere e ri-vivere tutto ciò che è vulnerabile, imperfetto, ma reale.

L'esperienza della malinconia impone l'umiltà, genera la capacità di valorizzare il reale, pur nella mancanza e nel limite.


Emanuela Trotta


Altri articoli di Emanuela Trotta


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - copyright©2000-2022

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT - Dove il Web Riflette! - Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo