Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  17° ANNO

Enciclopedia   Indice

 

Milan Kundera

 

Biografia

Milan Kundera nasce a Brno nel 1929. Costretto a emigrare in Francia, ha continuato a scrivere in ceco nonostante che le sue opere fossero proibite in patria, fino al crollo del regime filo-sovietico.

Esordì come poeta con: L'uomo è un grande giardino (1953), Monologhi (1957). Ottenne vasto successo con la serie di racconti Amori ridicoli (1963, 1964) pieni di una ironia corrosiva che sfrutta spunti aneddotici per realizzare radicali paradossi.

Ha debuttato come drammaturgo nel 1962 con I proprietari delle chiavi, ambientato nel periodo dell'occupazione nazi-fascista. Del 1967 è il romanzo Lo scherzo, satira violenta e dolorosa della realtà cecoslovacca negli anni del culto della personalità stalinista. Omaggio a Diderot e al suo "Jacques il Fatalista" è Jacques e il suo padrone (1971) in tre atti. Milan Kundera è' stato rappresentato a Parigi, Ginevra, Zagabria, ma più che un vero testo teatrale, si tratta di «teatro da lèggere», come avverte lo stesso Kundera nell'introduzione. Lettura irresistibile, degno omaggio al romanzo di Diderot.

Ha pubblicato poi: La vita è altrove (La vie est ailleurs, 1973), Il valzer degli addii (La valse des adieux, 1975), Il libro del riso e dell'oblìo (1978). Storia, autobiografia e intrecci sentimentali si fondono nel romanzo L'insostenibile leggerezza dell'essere (1984) che gli ha dato, anche grazie a una attuazione cinematografica, una notorietà mondiale in quegli anni.

Kundera è stato un importante critico e saggista, ha contribuito a diffondere la cultura e gli autori più interessanti del suo paese nell'occidente europeo.
Vive in Francia.

fonte: www.girodivite.it/antenati  - an open content project

 

Bibliografia di Milan Kundera

L'uomo è un grande giardino (1953)
Monologhi (1957)
I proprietari delle chiavi (dramma, 1962)
Amori ridicoli (1963, 1964)
Lo scherzo (1967)
Jacques e il suo padrone (1971)
La vita è altrove (1973)
Il valzer degli addii (1975)
Il libro del riso e dell'oblìo (1978)
L'insostenibile leggerezza dell'essere (1984)
L'immortalità (1990)
La lentezza (1995)
L'identità (1997)
L'ignoranza(2001).
I testamenti traditi
L'arte del romanzo
Zert


Cerca nel sito


Utenti connessi

seguici su facebook



Iscriviti alla Newsletter mensile

Iscriviti alla NEWSLETTER

Riceverai Gratis la Newsletter mensile

con gli aggiornamenti di Riflessioni.it

Un solo invio al mese

IN TUTTE LE LIBRERIE

 

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

Ivo Nardi ha posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, una preziosa raccolta di riflessioni che mettono in luce le prospettive della società contemporanea.

L’intento è quello di offrirti più punti di vista possibili sul senso della vita, così da aiutarti in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della tua esistenza. Approfondisci


Leggi l’introduzione
e scarica gratuitamente l'eBook contenente gli aforismi tratti dalle risposte.

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2017

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...