Home Page Riflessioni.it
Esperienze di vita

Esperienze di vita      Indice

 

Ansia

di Chiara Molinari - Febbraio 2022


Ansia. Ansia del tumore, ansia che qualcuno si possa togliere la vita, di nuovo, ansia nel capire cosa ti porti ad un gesto simile, ansia e paura che qualcosa succeda e accada di nuovo a te o a chi tieni. Ansia, sempre ansia. Ansia del cambiamento, ansia del non trovarsi bene, ansia nel cambiare rapporti umani, ansia per uscire dagli schemi tanto coccolati e tanto amati. Allo stesso tempo voglia di cambiare, di rompere gli schemi, di provare a far qualcosa per sé stessi, di volersi bene, di spaccare il mondo. Sorridi, ridi, ama. Sempre.
Quante volte cerchi di essere carica, sorridente, amorevole con tutti, perfezionista, ordinata, terribilmente organizzata anche in com’è riordinata la borsa e in com’è posizionata la penna sulla scrivania. E poi? E poi perdiamo tempo ad organizzare la casa, la borsa, la scrivania che capiamo pian piano che ciò che non è organizzato è il nostro cervello. Dirai si, trova un equilibrio. Ma come si possono mettere in equilibrio il passato, i dolori del passato, le ansie del passato, ciò che il passato ti ha creato, con quella che sei ora e che vorrai essere?
Quando ti chiedono cosa vorrai essere cosa rispondi? Tutti lo sanno. Ma lo sanno davvero? Nessuno sa il futuro, domani potrebbe piacervi il rosso quando oggi il rosso vi faceva schifo e così con il lavoro, con gli affetti, con le abitudini con tutto.
Chi siamo veramente? La solitudine ti porta a volte a riflettere con te stessa, nel tuo io più profondo. Ed è questo il lavoro più difficile. Chi siamo, chi vogliamo essere e come facciamo a mettere in ordine le nostre ansie, i nostri dolori e la nostra voglia di vivere come mettiamo in ordine l'armadio e la scrivania. Un equilibrio tra l'ansia, il dolore degli affetti persi, le domande ancora senza risposta e allo stesso tempo la voglia di vivere. Si, la voglia di vivere, la voglio avere io. La voglia di divertirsi, di ridere, di non perdere un attimo della propria vita a stare male. Per arrivare a questo serve il vuoto, serve la solitudine, serve meditare pian piano su chi siamo, su chi vogliamo essere. E tu? Chi vuoi essere? Voglio iniziare a prendere l'ansia come un obiettivo che ti porta in alto, invece che in basso. Voglio raggiungere i miei obiettivi, voglio conquistare il mondo con le mie passioni coltivandole da sola un po' di tempo al giorno, voglio ridere, dire cazzate. Amo dire cazzate, amo essere ironica, amo tutto.
Voglio amare ed essere amata perché amare è il sentimento più bello che esista. Per fare questo devo buttare le ansie, no? La risposta è no. No perché non siamo niente senza il nostro passato. Il nostro passato ci rende quelli che siamo oggi e ci dà le basi per quelli che saremo domani. Ogni vita è stata data a chi sa affrontarla. I momenti giù vanno presi con quel modo di dire "domani arriverà la luce" e più ci credi più arriva la luce. Per essere luminosi prima devi toccare il vuoto, il buio. Ed è qui che la solitudine ci aiuta, ci serve, serve. È dura ma serve. Quando sei annebbiato dalle cose da fare non capisci chi sei ma sei solo un robot che ripete tutto ciò che va fatto dalle 8 alle 21. La vita, la tua, non è questa. La vita è anche stare davanti ad una finestra pensando a chi siamo. Questo è il modo per riuscire a conoscersi ed è conoscersi che è fondamentale per vivere. Cosa vuoi fare da grande? Amare, tutto il resto nessuno lo sa. E non parlo di amare un uomo, qualsiasi persona può amare chi vuole o cosa vuole. Una donna può amare anche sé stessa anzi, deve amare sé stessa. La parola amore è verso tutto. Saper amare, saper amare la vita. Questa è la più grande bellezza. Indipendenza, voglia di vivere, voglia di ridere, ansia e paura del cambiamento, paura di tutto ma con voglia di cambiamento e con voglia di tutto.
Questa sono io, complessa ma vera. Per andare avanti devi credere in qualcosa, avere un sogno, non devi diventare famoso per forza o fare cose speciali, basta credere in qualcosa. Avere un punto di riferimento, avere un obiettivo, per non sentirsi perso.


Chiara Molinari


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - copyright©2000-2022

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT - Dove il Web Riflette! - Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo