Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  18° ANNO

Le finestre dell'anima di Guido BrunettiLe Finestre dell'Anima

di Guido Brunetti   indice articoli

 

Inno alla vita di una ultra nonagenaria di Viareggio

Luglio 2015

 

Pubblichiamo la poesia “La vecchiaia dell’ottimista” scritta da Wanda Francesconi, ospite dell'Istituto Sacro Cuore di Viareggio con un commento del professor Guido Brunetti.

 

 

La vecchiaia dell’ottimista

 

Non vedere la vecchiaia
in termini di morte
tanto è Dio che ha il filo della tua sorte.
Lasciati cullare come l’onda quando batte sulla riva,
ti sentirai più viva.
La vecchiaia ti porta a ricordare,
il passato quello è tuo, nessuno lo può levare.
Ma avanti devi andare.
Prova a scrivere, a maglia lavorare,
camminare e andare a prendere un caffè.
Ti viene la soddisfazione
che quasi pensi di essere un campione.
Poi ascolta sempre il tuo dentro, il tuo io.
In un angolino sentirai, c’è Dio
che ti suggerisce forza, luce e pace.
Forza per andare avanti,
luce per vedere più chiaro,
pace perché la vecchiaia fa parte della vita.
Ma aspetta a dire che è finita.

 

Wanda Francesconi

 

 

A dispetto della vecchiezza che porta spesso con sé gli insulti degli anni, delle amarezze e delle inquietudini, la solitudine degli affetti e il malessere esistenziale, la poesia di Wanda Francesconi è un inno alla vita e alla serenità dell’animo, come ci insegna Seneca, il più grande filosofo della latinità.

Vivere a lungo e trascorrere gli anni della vecchiezza con le persone e nei luoghi che amiamo è la speranza di ogni essere umano. Non sempre è così. Di frequente siamo costretti a vivere lontani dalle nostre radici emotive e sentimentali.

Come colmare il vuoto interiore? Con la riflessione, con la percezione della propria interiorità: è questa - ci spiega la Francesconi - la via per raggiungere la tranquillità dello spirito. Una condizione dell’anima in cui si è “governati - dice Seneca - dal “buon Dio”. Uno stato mentale che ha il vigore di dominare la sofferenza e di esaltare il valore della forza d’animo. Saper invecchiare infatti è il “capolavoro” (Amiel) della saggezza e una delle cose più disagevoli nell’arte difficilissima della vita. I versi della nostra autrice sono perciò un inno alla vita, che contengono anche una straordinaria valenza pedagogica e morale. Sono pochi coloro che sanno invecchiare con grazia. E’ nei vecchi - dice la Bibbia - la sapienza e la conoscenza.

In realtà, una concezione tradizionale negativa della vecchiezza percorre tutta la letteratura. Per Gogol’, “minacciosa e orrenda è la vecchiaia… e nulla restituisce, mentre per Virgilio essa è “triste” non perché cessano le gioie, ma perché finiscono le speranze. Da parte sua, Petrarca sostiene che essa ci segna più rughe nello spirito che sul volto.

E tuttavia la vecchiezza  ha le sue gioie. Com’è bella, com’è meravigliosa - precisa Tolstoj - la vecchiaia! Non ci sono desideri, né passioni, né agitazione, né vanità. Il senso di serenità e di tranquillità è presente in tutte le età così come è presente il sommo bene, cioè la virtù. Pur nel declino del corpo e nelle avversità della vita, il principio è la saldezza dell’animo.

Ciò che è bene dunque non è il vivere, ma il “vivere bene”, la qualità della vita sempre scandita dalla serenità. E’ un essere davvero felice colui che aspetta il domani senza trepidazione.

Sono versi che non cedono alla disperazione, ma esprimono una delicatezza psicologica e una visione della vita intesa come “forza, luce, pace”. Un affresco poetico che ha i colori della dolcezza e dello stupore verso il creato. La vecchiezza è pur un evento drammatico e traumatico, al quale – è il messaggio della Francesconi -  occorre reagire con spirito di pietas  cristiana.

 

   Guido Brunetti

 

Altri articoli di Guido Brunetti


Cerca nel sito


Utenti connessi

seguici su facebook



Iscriviti alla Newsletter mensile

Iscriviti alla NEWSLETTER

Riceverai Gratis la Newsletter mensile

con gli aggiornamenti di Riflessioni.it

Un solo invio al mese

IN TUTTE LE LIBRERIE

 

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

Ivo Nardi ha posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, una preziosa raccolta di riflessioni che mettono in luce le prospettive della società contemporanea.

L’intento è quello di offrirti più punti di vista possibili sul senso della vita, così da aiutarti in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della tua esistenza. Approfondisci


Leggi l’introduzione
e scarica gratuitamente l'eBook contenente gli aforismi tratti dalle risposte.

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2018

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...