Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 28-01-2007, 07.35.05   #1
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
membro di giuria

Se voi foste stati scelti come membro di giuria per scegliere in una mostra collettiva il quadro migliore es. come tema " Garibaldi" su quale base lo scegliereste? Guardate se nel quadro c'è il ritratto di Garibaldi; Le sue scene di battaglie ;raffiguazioni della sua vita; Il suo amore per Anita;ecc;oppure tenete conto come un'artista interpreta questo personaggio con le proprie tecniche e fantasie?
uranio is offline  
Vecchio 28-01-2007, 11.35.14   #2
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: membro di giuria

Bella domanda, molto difficile anche. Mmm vediamo...
Io penso innanzitutto che premierei il quadro che suscita in me più emozioni guardandolo, perchè, forse perchè inesperta, non trovo altri criteri validi per una scelta.
Io do molta importanza al taglio della scena di solito, e alla luce, non amo i simbolismi troppo caricati, ma amo le pennellate veloci e irrequiete, come se il dipinto fosse stato fatto in mezz'ora
Per quanto riguarda il soggetto non ha importanza. Sia una scena con Anita, sia un momento della battaglia devo trovare un denominatore comune a tutti gli elementi che ho citato, una sorta di coerenza che permetta all'osservatore di provare certe emozioni. Per fare un esempio spicciolo, rappresentazione di morte = colori scuri, colori pastosi e pennellate irregolari, un fascio di luce che illumina un particolare che esprima l'ultimo pulpito di vita che si sta spegnendo, ecc)
Non so mi sono balenate in testa tante di quelle possibilità. Comunque sia, sceglierei quello che si avvicini di più al provocarmi un emozione forte che si avvicini al sublime che provavano i romantici...
Chiedo troppo?
Sublimilmente is offline  
Vecchio 28-01-2007, 20.38.27   #3
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: membro di giuria

Citazione:
Originalmente inviato da Sublimilmente
Bella domanda, molto difficile anche. Mmm vediamo...
Io penso innanzitutto che premierei il quadro che suscita in me più emozioni guardandolo, perchè, forse perchè inesperta, non trovo altri criteri validi per una scelta.
Io do molta importanza al taglio della scena di solito, e alla luce, non amo i simbolismi troppo caricati, ma amo le pennellate veloci e irrequiete, come se il dipinto fosse stato fatto in mezz'ora
Per quanto riguarda il soggetto non ha importanza. Sia una scena con Anita, sia un momento della battaglia devo trovare un denominatore comune a tutti gli elementi che ho citato, una sorta di coerenza che permetta all'osservatore di provare certe emozioni. Per fare un esempio spicciolo, rappresentazione di morte = colori scuri, colori pastosi e pennellate irregolari, un fascio di luce che illumina un particolare che esprima l'ultimo pulpito di vita che si sta spegnendo, ecc)
Non so mi sono balenate in testa tante di quelle possibilità. Comunque sia, sceglierei quello che si avvicini di più al provocarmi un emozione forte che si avvicini al sublime che provavano i romantici...
Chiedo troppo?

Mi piace come scegli un quadro perchè dai importanza all'emozioni che suscita che per me sono il fulcro di un'opera d'arte e per far questo vuol dire che tu ti soffermi molto davanti ad un'opera Brava
uranio is offline  
Vecchio 29-01-2007, 00.35.43   #4
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: membro di giuria

E tu Uranio?
Rispondi anche tu alla tua domanda sono curiosa
Sublimilmente is offline  
Vecchio 30-01-2007, 14.21.35   #5
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: membro di giuria

Citazione:
Originalmente inviato da Sublimilmente
E tu Uranio?
Rispondi anche tu alla tua domanda sono curiosa
Mi stai provocando oppure vuoi davvero una mia risposta
aspetta che sto cercando
uranio is offline  
Vecchio 30-01-2007, 14.57.52   #6
Sublimilmente
Ospite abituale
 
L'avatar di Sublimilmente
 
Data registrazione: 26-01-2007
Messaggi: 71
Riferimento: membro di giuria

Citazione:
Originalmente inviato da uranio
Mi stai provocando oppure vuoi davvero una mia risposta
aspetta che sto cercando

Lungi da me provocare... La mia era curiosità
E' facile fare domande, ma è difficile rispondere...soprattutto a quelle che poniamo noi stessi



Sublimilmente is offline  
Vecchio 30-01-2007, 16.09.44   #7
voluttà
Ospite abituale
 
L'avatar di voluttà
 
Data registrazione: 14-12-2005
Messaggi: 124
Riferimento: membro di giuria

Citazione:
Originalmente inviato da uranio
Se voi foste stati scelti come membro di giuria per scegliere in una mostra collettiva il quadro migliore es. come tema " Garibaldi" su quale base lo scegliereste? Guardate se nel quadro c'è il ritratto di Garibaldi; Le sue scene di battaglie ;raffiguazioni della sua vita; Il suo amore per Anita;ecc;oppure tenete conto come un'artista interpreta questo personaggio con le proprie tecniche e fantasie?


terrei conto dell'estro interpretativo dell'artista in primis, valutando la padronanza delle tecniche e la loro affinità alla rappresentazione.
voluttà is offline  
Vecchio 01-02-2007, 04.09.39   #8
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: membro di giuria

Citazione:
Originalmente inviato da Sublimilmente
Lungi da me provocare... La mia era curiosità
E' facile fare domande, ma è difficile rispondere...soprattutto a quelle che poniamo noi stessi




Era una battutaccia la mia. Io ho fatto questa domanda perchè mi trovo dalla parte opposta della giuria ovvero ho esposto in una mostra collettiva, organizzata dal comune di Roma un mio quadro con il tema "La PIMPACCIA" personaggio spregiudicato, temuto ed odiato della Roma seicentesca. Il suo vero nome è Donna Olmpia Maidalchini Pamphili. Per me rappresentare qst tizia nella sua storia era difficile, quindi leggendo un pò della sua storia ho captato che dopo la sua morte la sua ricchezza è andata alla famiglia Phampili. Io ho fatto un quadro informale monocromatico che rappresenta nella notte, tra ombre, alberi acqua, irradiati da una luce madreperlata la villa con una delle sue tante fontane. Praticamente il mio quadro non rappresenta nè un busto della PIMPACCIA, nè un fantasma che appare con la carrozza come dice la storia, ma solo una mia espressione di visione della villa resa importante grazie agli averi di qst donnaccia.
per qst motivo non posso ancora rispondere alla domanda che ho fatto
uranio is offline  
Vecchio 01-02-2007, 19.40.17   #9
Lillà
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-03-2005
Messaggi: 0
Riferimento: membro di giuria

Citazione:
Originalmente inviato da uranio
Se voi foste stati scelti come membro di giuria per scegliere in una mostra collettiva il quadro migliore es. come tema " Garibaldi" su quale base lo scegliereste? Guardate se nel quadro c'è il ritratto di Garibaldi; Le sue scene di battaglie ;raffiguazioni della sua vita; Il suo amore per Anita;ecc;oppure tenete conto come un'artista interpreta questo personaggio con le proprie tecniche e fantasie?

Mi ha incuriosito la sintesi di questa domanda : "membro di giuria".
Ho poi letto che si trattava del giudizio da formulare in una mostra collettiva di quadri...ma il mio pensiero era già andato oltre e mi scuso se sono quindi "fuori tema", ma vorrei però parlarne
Sono stata scelta, due anni fa, per far parte come membro di giuria in un concorso di scrittura a cui partecipavano bambini e ragazzi; per me è stata un'esperienza che mi ha arricchito immensamante, che mi ha fatto riflettere molto su come, a volte, noi adulti influenziamo l'arte nei giovani (tutta l'arte in generale: pittura, scultura, musica, scrittura ecc.), e sulla nostra responsabilità nel saper riconoscere e valorizzare la purezza dell'espressione
I componimenti che dovevamo giudicare, nella maggioranza dei casi, erano palesemente "guidati" dai pensieri stereotipati dei mass-media, e dall'influenza chiaramente a scopi "d'effetto" dei genitori.
Leggevo poca spontaneità, poca purezzza... fin tanto che mi sono imbattuta in una poesia di una semplicità disarmante, ma di una intensità meravigliosa; leggevo in essa tanta sensibilità... e la migliore, la più pura..
Era stato scelto, come vincitore, un tema del genere che ho descritto sopra; io però ho puntato i piedi ed ho voluto premiare l'autrice di quei versi, che tanto mi avevano colpito e che poi sono riuscita a far apprezzare anche agli altri.
Mi sono commossa quando ho visto che si trattava di una bambina con grossi problemi fam.ri e che, scolasticamente, non veniva assolutamente considerata
La mia riflessione è andata quindi anche oltre... vorrei che si sapesse guardare ed "insegnare a guardare", ciò che abbiamo nell'anima più che ciò che appare


Un saluto a tutti!
Lillà is offline  
Vecchio 03-02-2007, 20.51.31   #10
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: membro di giuria

Brava Antonia l'arte non deve essere bella, ma deve essere sentita come tu hai percepito un qualcosa di tenero in quelle semplici parole di quella bimba, e tu sei da esempio. Grazie per aver puntato i piedi per evidenziare la sensibilità. Magari fossero tutti come te
uranio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it