Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 14-02-2004, 21.32.55   #1
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Tradurre la poesia

Le traduzioni...
In un libro di narrativa si notano meno le varie traduzioni, anche se spesso si trovano degli svarioni da urlo...
Nella poesia la faccenda è dura, spesso alcuni traduttori le stravolgono completamente. Se amate la poesia, date sempre un'occhiata alle traduzioni.

Questa poesia è "Il sorriso" di William Blake...due traduttori.

C'è un sorriso d'amore
E c'è un sorriso della seduzione,
Un sorriso c'è dei sorrisi
Dove s'incontrano quei due sorrisi-

C'è un aggrottamento dell'odio
E c'è un aggrottamento di disdegno
Ed un aggrottamento c'è degli aggrottamenti
Di cui invano pensate di scordarvi-

Poichè a fondo nel profondo del cuore penetra,
E affonda nelle midolla delle ossa-
E mai nessun sorriso fu sorriso,
Ma solo quel sorriso solo,

Sorriso che dalla culla alla fossa
Sorridere si può una volta sola,
Quando è sorriso,
Ha fine ogni miseria.

Traduzione di Giuseppe Ungaretti


C'è un sorriso d'amore,
e c'è un sorriso d'inganno,
e c'è un sorriso dei sorrisi
in cui questi due sorrisi si incontrano.

E c'è uno sguardo d'odio
e c'è uno sguardo di disprezzo,
e c'è uno sguardo degli sguardi
che tentate di scordare in vano;

perchè si pianta nel profondo del cuore,
e si pianta nel profondo della schiena,
e nessun sorriso che mai fu sorriso,
ma un solo sorriso soltanto,

che fra la culla e la tomba
si può sorridere soltanto una volta;
ma, quando è sorriso una volta,
c'è una fine a tutta l'angoscia.

Traduzione di Giacomo Conserva
Vi@nne is offline  
Vecchio 14-02-2004, 21.41.25   #2
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Versione originale

The Smile

There is a Smile of Love
And there is a Smile of Deceit
And there is a Smile of Smiles
In which these two Smiles meet.

And there is a Frown of Hate
And there is a Frown of disdain
And there is a Frown of Frowns
Which you strive to forget in vain.

For it sticks in the Heart's deep Core
And it sticks in the deep Back bone.
And no Smile that ever was smil'd
But only one Smile alone.

That ...betwixt the Cradle and Grave
It only once Smil'd can be,
But when it once is Smile'd
There's an end to all Misery.

William Blake
Vi@nne is offline  
Vecchio 16-02-2004, 22.58.28   #3
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Ungaretti essendo egli poeta avrà certamente "interpretato" e tradotto la poesia.
Il traduttore di linque,fa il suo dovere di traduzione,senza tener conto se si priva o meno di quella emotività che dovrebbe trasmettere una bella poesia.La narrativa è diversa,non si basa sull'essenza ristretta di un sentimento,ma su di una storia e la storia stessa che alla fine deve risultare bella.Certo ben scritta ha un effetto diverso.

Salux
nemamiah is offline  
Vecchio 17-02-2004, 01.15.26   #4
raggiodicielo
raggiodicielo
 
L'avatar di raggiodicielo
 
Data registrazione: 24-03-2003
Messaggi: 6
Ciao
A me piace scrivere poesie, e mi piace leggerle... quando sono tradotte cerco anche la versione nella lingua originale, almeno per le lingue che posso dire di poter comprendere.
Credo che una cosa importante, nella traduzione sia rendere la musicalità che c'è in una poesia. A mio avviso la musicalità è quella *connotazione* che consente di entrare nell' *esperienza ristretta del sentimento*.
A volte anche una parola più ricercata e più idonea alla musicalità insita in ogni lingua, può aiutare.
Ho notato però che ogni lingua porta le sue connotazioni nel testo che riproduce. Ho letto in italiano e inglese Gibran, italiano e spagnolo Salinas e Neruda... Non ho letto poeti italiani tradotti in altre lingue, ma in quelli che ho letto di stranieri ho notato che le caratteristiche della lingua in cui la poesia è scritta possono trasmettere cose diverse. Credo che il compito di un traduttore di poesie non sia facile...
raggiodicielo is offline  
Vecchio 17-02-2004, 10.04.23   #5
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
A dicembre sono stata a teatro a sentire Rosaria Lo Russo leggere le poesie di Anne Sexton, da lei tradotte. Una bella interpretazione, le ha recitate in maniera particolare modulando la voce in alti e bassi. Lesse una poesia dove c'era un piccolo accenno a una canzone americana dell'epoca, lei cantò...Un'estate al mare di Juni Russo. Al termine della rappresentazione le chiedemmo come mai una canzone italiana, rispose che avrebbe fatto più effetto sentire una canzone nella nostra lingua.
Rosaria ha tradotto anche Silvya Plath e a sua volta scrive poesie, se vi capita cercatela nel web, è molto brava.
Vi@nne is offline  
Vecchio 17-02-2004, 15.09.02   #6
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Citazione:
Messaggio originale inviato da Vi@nne
A dicembre sono stata a teatro a sentire Rosaria Lo Russo leggere le poesie di Anne Sexton, da lei tradotte. Una bella interpretazione, le ha recitate in maniera particolare modulando la voce in alti e bassi. Lesse una poesia dove c'era un piccolo accenno a una canzone americana dell'epoca, lei cantò...Un'estate al mare di Juni Russo. Al termine della rappresentazione le chiedemmo come mai una canzone italiana, rispose che avrebbe fatto più effetto sentire una canzone nella nostra lingua.
Rosaria ha tradotto anche Silvya Plath e a sua volta scrive poesie, se vi capita cercatela nel web, è molto brava.

A proposito di Giuni Russo,che reputo l'unica artista femminile nel panorama musicale italiano, è in circolazione un suo cd,dove riporta in musica adattamenti di poesie di "Santa Teresa D'Avilla",
un preziosossimo ed eccellente lavoro,a mio avviso,non solo da un punto di vista interpretativo,ma anche per le vibranti melodie.Per chi ama la poesia,la musica vera,la voce bella e curara,le interpretazioni emotive non può non ascoltare l'ultimo lavoro di Giuni Russo.
nemamiah is offline  
Vecchio 17-02-2004, 20.00.16   #7
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Giuni Russo...un'artista completa!
Credo ti riferisca all'album con la collaborazione di Battiato, dopo vado a vedere il sito di Giuni, voce bella e sensazioni divine...come la poesia...
Vi@nne is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it