Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 09-11-2004, 20.12.19   #1
FantasiaFinale
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-01-2004
Messaggi: 0
Aiuto in una traduzione

Ciao ragazzi... Stavo studiando un po' di T.S. Eliot riguardo a dante....


Fra una pagina e l'altra mi è capitato però questo testo in francese che Eliot cita...

Purtroppo di francese non capisco nulla... QUalcuno è così gentile da tradurmelo?

La philosophie, et meme la morale tendirent a fuir les ceuvres pour se placer dans le rflexions qui les precedent...
Parler aujourd'hui de poesie philosophiquie (Fut-ce en invoquant Alfred De Vigny, Leconte de Lisle, et quelques qutres), c'est naivement confondre des conditions et des applications de l'esprit incompatibles entre elles. N'est-ce pas oublier que le but del celui qui specule est de fixer ou de creer un notion - c'eest-à-dire un pouvoir et un instrument de pouvoir, cependant que le poete moderne assaie de produire en nous un etat et de porter cet etat exceptionnel au point d'une joussance parfaite...


ci può essere qualche errore di battitura....

Grazie per l'aiuto...


FantasiaFinale
FantasiaFinale is offline  
Vecchio 10-11-2004, 17.53.50   #2
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Ho tentato una traduzione ma il testo è pieno di errori..
non ho potuto tradurre "ceuvres" (prima frase) poiché non mi sovviene niente di simile..
Se hai il testo corretto ben volentieri..
Questo è quanto..! (col francese parzialmente corretto dove sapevo)
(Esistono dei traduttori online che fanno morir dal ridere.. comunque in caso cerca 'traduttori' in www.tuttogratis.it)
Io li trovo da..suicidio (non conosco l'inglese ed ogni tanto ne avrei bisogno..)

La philosophie, et meme la morale tendirent a fuir les ceuvres pour se placer dans le réflexions qui les precedent...
Parler aujourd'hui de poesie philosophique (Fait-ce en invoquant Alfred De Vigny, Leconte de Lisle, et quelques autres), c'est nouvement confondre des conditions et des applications de l'esprit incompatibles entre elles. N'est-ce pas oublier que le but del celui qui specule est de fixer ou de créer un notion - c'eest-à-dire un pouvoir et un instrument de pouvoir, cependant que le poete moderne assaie?(asseoir=inf.basare/gettare/porre) de produire en nous un etat et de porter cet etat exceptionnel au point d'une jouissance parfaite...



La filosofia, e stessa la morale tendono a fuggire i ceuvres per mettersi in riflessione (con ciò che le precede) )che le precedono... Parlare oggi di poesie filosofica (bisogna invocando Alfred de Vigny, Leconte de Lisle, e qualche altro), è nuovamente confondere le condizioni e le applicazioni dello spirito incompatibili fra loro. Non si può dimenticare che lo scopo di colui che specula è di fissare o di creare una nozione - cioè- un potere ed uno strumento di potere, mentre il poeta moderno tende a produrre in noi uno stato e portare questo stato eccezionale al punto di un godimento(/utilizzo) perfetto...




Gyta
gyta is offline  
Vecchio 10-11-2004, 22.05.38   #3
FantasiaFinale
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-01-2004
Messaggi: 0
scusa... ma sono documenti che ci facciamo girare fra amici....

Quindi non ti so dare subito il testo esatto....

Adesso chiederò... magari riesco a trovare il libro da cui è stato malamente copiato^^

Comunque grazie per la traduzione credo che assieme al commento riuscirò a cavarci fuori qualcosa di buono....



FantasiaFinale
FantasiaFinale is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it