Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 22-03-2005, 00.08.23   #1
notturnoindiano
Ospite
 
Data registrazione: 10-02-2005
Messaggi: 8
Alain de Botton

"Dobbiamo bloccare quel processo masochistico che ci induce a ricercare l'approvazione del prossimo prima ancora di chiederci se le sue opinioni meritino di essere ascoltate, e smettere di cercare l'amore di qualcuno che poi, appena impariamo a conoscerlo, ci accorgiamo di non stimare".

"L'importanza di essere amati" di Alain de Botton
notturnoindiano is offline  
Vecchio 28-03-2005, 21.42.53   #2
Polosud
Ospite
 
L'avatar di Polosud
 
Data registrazione: 25-11-2004
Messaggi: 17
Dosi massicce di approvazione

Il tema che proponi è molto interessante, ma secondo me il pensiero di de Botton non tiene conto di una particolare caratteristica dell'essere umano. Biologicamente ed antropologicamente, noi abbiamo bisogno di poche cose: qualche litro di acqua al giorno, un poco di cibo (molto meno di quanto si creda comunemente), una temperatura che non si allontani troppo dai 18°C... L'unica cosa di cui abbiamo bisogno in dosi massicce è l'approvazione dei nostri simili. Tutto questo viene prima di ogni altra considerazione circa l'attendibilità del nostro interlocutore. Non importa se chi ci osserva è una cima o un sempliciotto, prima di tutto importa se egli ci approva oppure no (e, d'altra parte, se scopriamo che ci approva difficilmente penseremo di lui che è un sempliciotto). Non so dirti se questo è un bene o un male. Secondo me, è semplicemente un dato di fatto.
Spero tanto che tu mi approvi...
Polosud is offline  
Vecchio 30-03-2005, 22.59.09   #3
notturnoindiano
Ospite
 
Data registrazione: 10-02-2005
Messaggi: 8
veramente il saggio di Botton

è un'approfondita analisi di questo sentimento (l"'essere amati" del titolo si riferisce proprio a questo)

"L'unica cosa di cui abbiamo bisogno in dosi massicce è l'approvazione dei nostri simili".

Io penso che non sia affatto così. O che cmq non sia così per tutti. Per me non lo è. Fin da che ho memoria, non mi è mai importato proprio niente dell'approvazione degli altri. Molto (troppo forse) della mia. E non sai quanto questo possa essere causa di problemi!!! Ma forse è proprio per questo motivo che ho trovato estremamente interessante questo libro. Un viaggio attrraverso il tempo e la cultura per cercare le radici (e le soluzioni) di questo strano problema che condiziona la vita di tanta parte dell'umanità occidentale...soprattutto oggi!
notturnoindiano is offline  
Vecchio 31-03-2005, 21.55.02   #4
Polosud
Ospite
 
L'avatar di Polosud
 
Data registrazione: 25-11-2004
Messaggi: 17
Re: veramente il saggio di Botton

Citazione:
Fin da che ho memoria, non mi è mai importato proprio niente dell'approvazione degli altri. Molto (troppo forse) della mia. E non sai quanto questo possa essere causa di problemi!!! [/b]
Posso immaginarlo! Ma forse chi dipende eccessivamente dall'opinione altrui si trova in acque ancora più agitate. Però, al di là delle singole storie personali, resta un fatto: l'uomo è un animale sociale, è logico pensare che la sua storia evolutiva abbia selezionato e favorito gli individui che avevano sviluppato una sorta di feedback - io modulo i miei comportamenti sull'approvazione che gli stessi generano nella comunità cui appartengo.

(Però, tornando sul personale: sei proprio certo di quello che dici? Non ti è mai importato proprio niente di essere approvato dai tuoi genitori, dai tuoi insegnanti, dal tuo partner?)

In ogni caso, hai la mia approvazione per avermi fatto conoscere De Botton.
Polosud is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it