Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 10-06-2006, 19.20.51   #1
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
kunst wollen

I vari concetti di kunstwollen.......
Voi cosa ne pensate?
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 11-06-2006, 16.34.12   #2
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Scusa puoi spiegare di più?
Per kunstwollen il poco che conosco riguarda il tener conto della volontà dell'artista, del gusto dell'epoca, a quali concetti di riferisci?
cannella is offline  
Vecchio 12-06-2006, 13.49.05   #3
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Sono state effettuate diverse affermzaione riguardanti la volontà d'arte, il concetto in se penalizza a priori l'unicità del processo creativo, in quanto l'opera d'arte è nata per una volontà assoluta dell'arte stessa...
Non si può pensare che l’idea dell’opera d’arte sia previsto prima d’intraprendere il processo creativo, perché cosi l’arte diventerebbe solamente un’imitazione, un concetto che si può discutere.

L'arte ha una tendenza propria che dipende strettamente dall'epoca?
non so... volontà d'arte (o Kunstwollen) possiamo reputarla come due occhi attraverso i quali vedono tutti gli artisti prima di dipingere?
Quindi è come se fosse presente un unicità d'arte... e si perde l'individualità degli artisti....

Non mi piace questa cosa della Kunstwollen, l'arte a mio parere è solo uno strumento di cui l'uomo si serve per esprimere il suo essere più intimo e profondo! Come può avere una volontà?
Ha una volontà propria sì, ma solo quando è l'uomo stesso a conferirglila!

Ultima modifica di MocassinoH2O : 12-06-2006 alle ore 13.50.28.
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 13-06-2006, 00.45.05   #4
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Però è anche vero che l'artista, come ogni persona, assorbe i condizionamenti propri del suo tempo e dell'ambiente circostante.
Il Beato Angelico non avrebbe dipinto gli affreschi di San Marco se non fosse stato immerso in un ambiente carico di significati religiosi, e forse se fosse stato un aborigeno australiano non avrebbe sentito la necessità di interpretare mediante il mezzo pittorico i solchi tracciati dalle serpi sul terreno.

Forse tu senti che la forza creativa è qualcosa che viene da dentro e che nulla può arrestarla? E che la soggettività artistica prescinde dal contesto?

Sono d'accordo, ma a mio parere sempre coi limiti e con i mezzi a disposizione.

Cosa avrebbe fatto un Leonardo oggi? Forse sarebbe stato un regista? Uno scienziato o un ingegnere?

E Michelangelo, quello per cui la vera arte è "quella che si fa per via di levare"?

cannella is offline  
Vecchio 13-06-2006, 18.52.19   #5
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Ma io non metto in dubbio la verità del contesto storico, cioè so che influisce tantissimo, ma non solo sull'essere di un'artista, ma anche su tutti noi!
Ad esempio, una cosa banalissima... se fossi nata in africa non sarei pallida qnto sono e nn mangerei di sicuro gelati ogni giorno....
e potrei continuare così all'infinito eh!

Non dobbiamo considerare ciò che non è... considerando ciò che è, ciò che realmente e razionalmente è stato anke in passato...
Michelangolo ha scolpito la pietà xkè la sentiva dentro...

mi sto perdendo... spero ke il senso si sia capito xò!

Grazie Cannella!
MocassinoH2O is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it