Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 20-12-2006, 18.10.43   #1
IISNT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2006
Messaggi: 46
Uomo, Donna, Sessualità

Apro questa discussione con molto entusiasmo, si ricollega a tantissimi argomenti e ci pone infine dinnanzi ad un paradosso:
Seguendo i dibattici degli ultimi decenni sulla sessualità... ma anche solo riflettendo, ci accorgiamo di quanto i genitali siano superflui nella distinzione tra uomo e donna:
Dovesse servire possiamo basarci su elementari dati empirici:
Un uomo evirato a causa di un incidente resta un uomo a tutti gli effetti. In tantissimi paesi, un trans può essere riconosciuto donna a livello giuridico dopo un colloquio psicologico, senza la necessità della barbara operazione (mi pare che l'italia sia uno degli ultimi paesi che richiede questa pratica), non è certo la presenza o meno di un pezzo di carne-muscolo a decidere la sessualità di una persona.
Spostiamoci alla concezione ormonale:
estrogeni, progestinici (distinguono in particolare la femmina) e androgeni (che distinguono in particolare il maschio)... Ora, non so se la scienza si sia arrogata il diritto di stabilire quale sia la "natura", il giusto bilanciamento tra quegli ormoni, lo standard che stabilisce a livello fisiologico qual'è l'uomo e qual'è la donna, non lo sò, e se l'ha fatto non oso immaginare quali criteri abbia utilizzato... Questi ormoni però non fanno altro che condizionare lo sviluppo del corpo, la voce, la pelle, ecc... Cose che a loro volta possono condizionare come possono non condizionare psicologicamente la persona...
Ma il sentirsi uomo, il sentirsi donna, parte da dentro, un senso d'appartenenza che va oltre il corpo e gli ormoni. Qual'è questo confine? Cosa c'è realmente dietro a questi universi, dietro questi concetti di femminilità, virilità, sensibilità, ecceccecc?
Che senso ha parlare dei meccanismi in tutto questo? Un dato non è un concetto. Da dove parte tutto questo? Cos'è realmente la sessualità? Cos'è l'uomo? cos'è la donna?
IISNT is offline  
Vecchio 20-12-2006, 22.04.10   #2
padulo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-10-2006
Messaggi: 64
Riferimento: Uomo, Donna, Sessualità

Scusa un attimo, stai cercando di dimostrare che in fondo, tra uomo e donna non c'è nessuna differenza?? Che non esiste il concetto di uomo o donna??? siamo solo una serie di "esseri viventi"???
padulo is offline  
Vecchio 20-12-2006, 23.21.34   #3
IISNT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Uomo, Donna, Sessualità

Non voglio dimostrare nulla Anzi, nell'altro Thread (diametralmente opposti) parlavo appunto delle differenze tra l'insieme "uomo" e l'insieme "donna"... Ma ad un certo punto s'è fatta molta confusione quand'è saltato fuori il discorso genitali e ormoni E ho sentito la necessità di fare un passo indietro e partire dalle basi:
Essere uomo. Essere donna.
Cosa significa sentirsi donna? Cosa significa sentirsi uomo?
Da qua nascono una serie di punti interrogativi a catena, forse senza fine
Vogliamo provare ad affrontarne alcuni?
IISNT is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it