Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 24-12-2006, 06.03.28   #1
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
informazione televisiva

Propongo di riflettere sull'informazione televisiva. E' la mia croce quotidiana. Siamo ancora nella casa della libertà di Berlusconi. Una casa costruita con un buon esempio. Dalla Bulgaria mandò un messaggio su Enzo Biagi ed Enzo Biagi, l'unico opinionista in TV, venne cacciato per cinque anni. Era un estremista? No, era uno che aveva capito chi è Berlusconi e Berlusconi aveva preso coscienza di esser stato misurato correttamente (in una intervista antica che la Rai conserva).
Gli altri giornalisti, gente priva di coraggio (faccio eccezione per Lilly Gruber) capì l'antifona, abbassò la testa e strisciò umilmente sotto il piede dell'uomo che ha fatto della sua libertà personale un assoluto per l'Italia. Ancora oggi striscia con l'idea -e se torna?: caccerà via subito gli infedeli!-.
Otto mesi dopo la vittoria elettorale aspettiamo che assieme a Biagi ritorni il coraggio ai fifoni.
Sogno una TV dove una settimana si può ascoltare un politico (uno solo!) intervistato dai giornalisti e lasciato parlare, e la settimana dopo se ne possa ascoltare uno della parte avversa senza chiacchiere e sovrapposizioni di altri.
In modo che si possa pesare ben bene.
Sogno di poter venire informato di tutto e non solo di quelle cose che i giornalisti pensano adatte al pubblico televisivo.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 24-12-2006, 13.49.50   #2
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: informazione televisiva

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Propongo di riflettere sull'informazione televisiva. E' la mia croce quotidiana. Siamo ancora nella casa della libertà di Berlusconi. Una casa costruita con un buon esempio. Dalla Bulgaria mandò un messaggio su Enzo Biagi ed Enzo Biagi, l'unico opinionista in TV, venne cacciato per cinque anni. Era un estremista? No, era uno che aveva capito chi è Berlusconi e Berlusconi aveva preso coscienza di esser stato misurato correttamente (in una intervista antica che la Rai conserva).
Gli altri giornalisti, gente priva di coraggio (faccio eccezione per Lilly Gruber) capì l'antifona, abbassò la testa e strisciò umilmente sotto il piede dell'uomo che ha fatto della sua libertà personale un assoluto per l'Italia. Ancora oggi striscia con l'idea -e se torna?: caccerà via subito gli infedeli!-.
Otto mesi dopo la vittoria elettorale aspettiamo che assieme a Biagi ritorni il coraggio ai fifoni.
Sogno una TV dove una settimana si può ascoltare un politico (uno solo!) intervistato dai giornalisti e lasciato parlare, e la settimana dopo se ne possa ascoltare uno della parte avversa senza chiacchiere e sovrapposizioni di altri.
In modo che si possa pesare ben bene.
Sogno di poter venire informato di tutto e non solo di quelle cose che i giornalisti pensano adatte al pubblico televisivo.

hai visto che hanno combinato con la guzzanti?!..magari tornasse da subito! in italia ce' stato un vero e proprio regime e chissa che in fondo in fondo non sia ancora finito.
anchio sogno un informazione degna di tale nome,pero adesso i giornali non li compro nemmeno e i telegiornali non li vedo proprio,tanto so gia che sono tutte cazzate alla fine!
acquario69 is offline  
Vecchio 24-12-2006, 15.19.33   #3
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: informazione televisiva

Ti dò ragione, purtroppo. Un coro di 52.000 accordato sul tema 'informazione? una boiata pazzesca!'. L'informazione la penso io!
Non faccio esempi, tanti sono.
Ho 58 anni. 30 anni fa comperavo tre giornali al giorno e sarei inorridito alla tua frase.
Nel '68 a Trento, mi ero preso io il compito di leggere tutti i giornali per ritagliare e mettere in bacheca per tutti le cose che riguardavano l'università occupata. E' stata una gran scuola, per me, vedere come lo stesso fatto, al quale ero presente, veniva raccontato dai vari giornali, di destra e di sinistra, e come la verità vissuta diventava un qualcosa deformato dall'ideologia o dagli interessi di bottega.
Oggi inorridisco all'informazione quotidiana, che mi pare propria di una società in pieno sottosviluppo.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 24-12-2006, 17.55.54   #4
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: informazione televisiva

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Ti dò ragione, purtroppo. Un coro di 52.000 accordato sul tema 'informazione? una boiata pazzesca!'. L'informazione la penso io!
Non faccio esempi, tanti sono.
Ho 58 anni. 30 anni fa comperavo tre giornali al giorno e sarei inorridito alla tua frase.
Nel '68 a Trento, mi ero preso io il compito di leggere tutti i giornali per ritagliare e mettere in bacheca per tutti le cose che riguardavano l'università occupata. E' stata una gran scuola, per me, vedere come lo stesso fatto, al quale ero presente, veniva raccontato dai vari giornali, di destra e di sinistra, e come la verità vissuta diventava un qualcosa deformato dall'ideologia o dagli interessi di bottega.
Oggi inorridisco all'informazione quotidiana, che mi pare propria di una società in pieno sottosviluppo.

la cosa che attualmente apprezzo di più dell'informazione giornalistica italiana è lo sciopero che ogni tanto fanno. Purtroppo mi sembra che la voglia di terrorizzare gli ascoltatori con notizie raccapriccianti e violente prevalga sulla reale informazione. I dibattiti politico culturali e sociali sono uno scontro continuo tra persone che si offendono o si menano in diretta, interrompono gli interlocutori e si prevaricano a vicenda. Queste persone sono quelle che noi abbiamo concesso mansioni di alta responsabilità e dirigenziali. Oltre queste tragicomiche trasmissioni abbiamo bulli e pupe, l'isola dei famosi, la diciottomilionesima puntata di beautiful, il grande fratello. music farm ecc. Però.... se è vero che tutte queste cose fanno odiens vuol dire che qualcuno le apprezza, allora penso che in fondo la maggiorparte degli utenti abbia quello che si merita. Io non credo di essere "meritevole" così la TV l'accendo per guardare stargate, ulisse o cose del genere.
angelo2 is offline  
Vecchio 24-12-2006, 18.58.53   #5
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: informazione televisiva

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Propongo di riflettere sull'informazione televisiva. E' la mia croce quotidiana. Siamo ancora nella casa della libertà di Berlusconi. Una casa costruita con un buon esempio. Dalla Bulgaria mandò un messaggio su Enzo Biagi ed Enzo Biagi, l'unico opinionista in TV, venne cacciato per cinque anni. Era un estremista? No, era uno che aveva capito chi è Berlusconi e Berlusconi aveva preso coscienza di esser stato misurato correttamente (in una intervista antica che la Rai conserva).
Gli altri giornalisti, gente priva di coraggio (faccio eccezione per Lilly Gruber) capì l'antifona, abbassò la testa e strisciò umilmente sotto il piede dell'uomo che ha fatto della sua libertà personale un assoluto per l'Italia. Ancora oggi striscia con l'idea -e se torna?: caccerà via subito gli infedeli!-.
Otto mesi dopo la vittoria elettorale aspettiamo che assieme a Biagi ritorni il coraggio ai fifoni.
Sogno una TV dove una settimana si può ascoltare un politico (uno solo!) intervistato dai giornalisti e lasciato parlare, e la settimana dopo se ne possa ascoltare uno della parte avversa senza chiacchiere e sovrapposizioni di altri.
In modo che si possa pesare ben bene.
Sogno di poter venire informato di tutto e non solo di quelle cose che i giornalisti pensano adatte al pubblico televisivo.

hai perfettamente ragione!pensa,a me piacciono i griffin,non so se li conosci.è un cartone animato che andava in onda su italia1 ma adesso hanno pensato "bene" di eliminarlo perchè considerato troppo "forte" e inadatto ai ragazzini.però vedo che intanto le risse a buona domenica continuano...c'è qualcosa che non mi torna!
dany83 is offline  
Vecchio 25-12-2006, 07.23.33   #6
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: informazione televisiva

Aborrisco addirittura la pratica dell'interruzione di chi sta parlando. Quella pratica portata al top tecnico dall'Annunziata nelle sue interviste che non lasciano continuare a rispondere l'interrogato.
Dipendesse da me, l'operatore televisivo che interrompe riceverà la prima volta il cartellino giallo e la seconda l'espulsione definitiva, inappellabile.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 25-12-2006, 10.14.57   #7
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: informazione televisiva

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Ti dò ragione, purtroppo. Un coro di 52.000 accordato sul tema 'informazione? una boiata pazzesca!'. L'informazione la penso io!
Non faccio esempi, tanti sono.
Ho 58 anni. 30 anni fa comperavo tre giornali al giorno e sarei inorridito alla tua frase.
Nel '68 a Trento, mi ero preso io il compito di leggere tutti i giornali per ritagliare e mettere in bacheca per tutti le cose che riguardavano l'università occupata. E' stata una gran scuola, per me, vedere come lo stesso fatto, al quale ero presente, veniva raccontato dai vari giornali, di destra e di sinistra, e come la verità vissuta diventava un qualcosa deformato dall'ideologia o dagli interessi di bottega.
Oggi inorridisco all'informazione quotidiana, che mi pare propria di una società in pieno sottosviluppo.

societa in pieno sottosviluppo...quoto e aggiungo che negli ultimi decenni e' stato proprio fatto il lavaggio al cervello,hanno cambiato la testa degli italiani,io avrei una mia personale teoria e l'inizio di tutto questo ha secondo me pure una data precisa,un momento cruciale,ossia quando berlusconi ancora prima di entrare in politica,faceva la sua comparsa con le sue reti mediaset(con la strana complicita della sinistra,come poi si e' potuto constatare)a meta degli anni 80,quello e' stato l'anticamera dell'ingresso in politica del partito forza italia,si doveva preparare il terreno sapendo gia in anticipo che la prima repubblica sarebbe crollata..da li' sono cominciati a venire fuori programmi che avevano solo l'interesse di rendere passivi i telespettatori,di svuotarli deviando le loro menti,cosi che al momento opportuno berlusconi avrebbe potuto dire agli italiani che l'asino sarebbe volato e infatti tutti a credergli!
acquario69 is offline  
Vecchio 25-12-2006, 18.06.15   #8
IISNT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2006
Messaggi: 46
Riferimento: informazione televisiva

Informazione? quale informazione?
Il tg e i giornali non sono altro che puro intrattenimento... vedete? in questo periodo stavano andando di moda i bulli e i tepistelli!! scandalo! scandalo!
Maddai, son cose sempre esistitite in tutte le scuole da sempre, e la gente si scandalizza lol i giornalisti seguono le mode del momento, non fanno altro che intrattenimento ma che razza di informazione è questa? scelgono d quale omicidio parlare in base alla spettacolarità del fatto LOL
è una cosa vergognosa
IISNT is offline  
Vecchio 26-12-2006, 07.21.36   #9
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: informazione televisiva

Suppongo che se la Rai, es.: europa@rai.it , ricevesse proteste maggiori sarebbe indotta, forse, a cambiar registro. No?
Carlo Forin is offline  
Vecchio 26-12-2006, 12.56.47   #10
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: informazione televisiva

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
societa in pieno sottosviluppo...quoto e aggiungo che negli ultimi decenni e' stato proprio fatto il lavaggio al cervello,hanno cambiato la testa degli italiani,io avrei una mia personale teoria e l'inizio di tutto questo ha secondo me pure una data precisa,un momento cruciale,ossia quando berlusconi ancora prima di entrare in politica,faceva la sua comparsa con le sue reti mediaset(con la strana complicita della sinistra,come poi si e' potuto constatare)a meta degli anni 80,quello e' stato l'anticamera dell'ingresso in politica del partito forza italia,si doveva preparare il terreno sapendo gia in anticipo che la prima repubblica sarebbe crollata..da li' sono cominciati a venire fuori programmi che avevano solo l'interesse di rendere passivi i telespettatori,di svuotarli deviando le loro menti,cosi che al momento opportuno berlusconi avrebbe potuto dire agli italiani che l'asino sarebbe volato e infatti tutti a credergli!


se è così vuol dire che gli italiani sono degli idioti...e non credo che siano tutti così...
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it