Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 23-01-2007, 23.22.59   #1
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

E' in atto una pesantissima inchiesta della Procura di Roma, seguita dal procuratore Carlo Lasperanza che ha chiesto il rinvio a giudizio di un alto dirigente del Comune di Roma il quale ha commesso sia falsità ideologica in atti pubblici, sia falsità materiale e abuso d'ufficio per aver creato un disegno criminale con il fine di far incamerare al Comune del Sindaco Veltroni oltre 100.000 verbali di multe che altrimenti sarebbero finiti in prescrizione.
Non solo, ma dalla stampa leggo che questo "Pubblico Ufficiale" ha forzato la mano della polizia municipale alle dipendenze del suo ufficio. Da questa notizia "Ultratruffaldina" sulla pelle della povera gente ho creduto opportuno riportare la seguente riflessione:

"Tutti sono tenuti i a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva"; così recita la Costituzione nel titolo III, art. 53, comma 1, altrimenti si cade in un reato.

E' anche ingiusto pagare le multe per divieto di sosta quando mancano i cartelli di divieto, sono invisibili le strisce gialle "Utili" all'autobus per frenare, quando le multe si debbono ripagare anche se riferite al 1998... (o quando non si fa in tempo a contestarle). I cittadini avrebbero il diritto-dovere di risparmiare (art. 46 Costituzione), ma, per il divieto di sosta, gli vengono inflitte multe sproporzionate sia al loro reddito che ad un eventuale "danno" generato dalla sosta. Ai prezzi impossibili, si sono aggiunti gli aumenti del 3,5% sulle "multe futili".

Quest'infame legge riguarda tutti i poveri italiani che non possiedono un auto blu ed usano un mezzo di locomozione per lavorare e cercare di risparmiare. Se accrescere le tasse è impopolare ed economicamente poco utile, innalzare le multe senza aumentare gli stipendi è da incoscenti o da vigliacchi che non sanno dove reperire i fondi per soddisfare gli affamati e disorganizzati sindaci. Mentre il Ministro della giustizia Mastella, Clemente... Continua a controfirmare l'aumento di ogni tipo di multa, quest'anno del 3,6, ci si chiede come bisogna comportarsi di fronte a tanta ingiustizia?
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 24-01-2007, 15.00.06   #2
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
Mentre il Ministro della giustizia Mastella, Clemente... Continua a controfirmare l'aumento di ogni tipo di multa, quest'anno del 3,6, ci si chiede come bisogna comportarsi di fronte a tanta ingiustizia?

mi sembra che ai vigili venga imposto un tot di multe da fare al giorno e che prendano pure degli incentivi o dei premi se ne fanno molte.
Mi sembra che siamo tornati al feudalesimo in cui il popolo serviva al feudatario per avere fondi da sperperare
aurora is offline  
Vecchio 24-01-2007, 21.27.51   #3
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
mi sembra che ai vigili venga imposto un tot di multe da fare al giorno e che prendano pure degli incentivi o dei premi se ne fanno molte.
Mi sembra che siamo tornati al feudalesimo in cui il popolo serviva al feudatario per avere fondi da sperperare


Che chi abusa della legge debba essere fermato e punito è incontrovertibile atto di civiltà, e penso che su questo non ci piova. Chiunque sia il malandrino.

Detto questo, rispolveriamo la memoria. Ricordate come, quando e perché fu istituita la "rimozione forzata dei veicoli in divieto di sosta" poi ammorbidita in "...di veicoli che intralcio alla circolazione"?

Era quando la "Cinquecento lire" era ancora una moneta d'argento. E fu inventata a Milano, dove la multa per divieto di sosta era appunto, come in tutta Italia, cinquecento lire.
Orbene, nell'opulenta Milano, economicamente assai avanti al resto d'Italia, innumerevoli professionisti, bottegai e rappresentanti di commercio ritennero "conveniente" pagare la multa, e fermarsi dove più faceva loro comodo.
Naturalmente il resto dell'Italia non poteva sopportare un inasprimento della sanzione (a quei tempi ci si stava attenti, agli italiani), né era concepibile aumentare le multe solo a Milano (infatti l'Italia all'epoca era ancora ritenuta da tutti una ed indivisibile).
La soluzione vincente fu dunque questa. Rimozione del mezzo, trasporto dello stesso in un garage comunale il più lontano possibile, appesantimento della procedura di dissequestro del mezzo ed infine, ma meno importante, inasprimento della sanzione.
Per il frettoloso milanese, sopratutto il ricco affarista, diventava così pernicioso, il "carro attrezzi", perché gli faceva perdere un infinità di tempo!

E la cosa funzionò... naturalmente finché qualcun altro inventò i "permessi speciali". Si sa, fatta la legge...

Riguardo poi al premio per il "tot" di multe, riferito da "aurora", sono propenso acredere sia una leggenda metropolitana (oggi troppo rischiosa da attuare!), copiata pari pari da una regola impartita agli MP nella II guerra mondiale, ed anche alle corrispondenti ronde italiane.
Per evitare che le pattuglie di sorveglianza dei soldati in libera uscita fossero troppo... larghe di maniche con la disciplina, esse avevano disposizione di segnalare un minimo di commilitoni trovati in stato di ubriachezza, o in disordine, o incorsi in altre irregolarità. E questa regola era resa pubblica anche per proteggere in qualche modo anche i membri della pattuglia e dar loro il modo di giustificarsi coi commilitoni.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 24-01-2007, 21.54.00   #4
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Riguardo poi al premio per il "tot" di multe, riferito da "aurora", sono propenso acredere sia una leggenda metropolitana .

) ti amo.
informati se e' una leggenda metropolitana...
aurora is offline  
Vecchio 24-01-2007, 22.59.26   #5
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

Non mi dilungo su analisi sociologiche, esporrò la mia esperienza recente.

Austria, campagna viennese, Settembre 2006, telelaser al sottoscritto che andava a 131Km/h, rispetto ai 100 consentiti.
Multa immediata di 35 eurini.

Padova, ottobre 2006, zona Stanga, autovelox rileva una velocità di 75Km/h, rispetto al limite dei 50 consentiti, considerata una tolleranza di 5Km/h, multa, per limite superato di 20 Km/h, di 180 eurini, più i punti sulla patente...

...assurdo...
Spaceboy is offline  
Vecchio 24-01-2007, 23.02.10   #6
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

di una sola cosa ho la certezza, o quasi...

I ricchi, i furbi, i politici fanno il bello e cattivo tempo e i poveri subiscono e.... pagano.

Penso sempre che se le cose funzionassero, se ci fosse lavoro per tutti non ci sarebbe bisogno di andarsi a raccomandare a nessuno.

Se ci fossero parcheggi non ci sarebbe bisogno di fare multe.

Se ci fossero efficienti ed efficaci mezzi di trasporto pubblico non ci sarebbero problemi di traffico.
Se venisse gettato al fuoco il codice civile, penale ecc. e messo su un libriccino di poche pagine in cui si resposabilizza chi procura un danno ad un altro facendolo pagare. E non solo in denaro (proporzionato al proprio reddito) ma anche in pene che facciano da deterrente. Tipo, divieto di sosta intralcio per un disabile? multa ma anche un mese di assistenza al disabile stesso.

Passaggio con semaforo rosso? multa e tre mesi di assistenza in un centro di riabilitazione per pazienti che hanno subito un incidente stradale.

Nessuna, categoricamente nessuna distinzione fra potenti e povera gente.

E gli introiti per le multe non più ai Comuni ma ai disabili, ai malati privi di mezzi, ai vecchi abbandonati ecc.

Ormai la suprema legge del grande Robin alla rovescia: rubare ai poveri per donare ai ricchi, è alla base di ogni azione, pensiero, opera di ogni politico che si rispetti.
Mary is offline  
Vecchio 25-01-2007, 08.46.17   #7
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
) ti amo.
informati se e' una leggenda metropolitana...


Se lo è, è certamente una leggenda metropolitana molto accreditata, perché ti amo anch'io

... Naturalmente se non fai il vigile urbano e mi metti una ingiusta multa per raggiungere il tuo "tot". Ché se me ne viene il dubbio, mi procuro dei testimoni e poi ti denuncio per "abuso d'ufficio" [v. 86/13 e 234/1], facciamo un bello scandaletto e tu ed il tuo sindaco finite di fare i guappi o, come si dice a Napoli "I galli sul letamaio!"
(capito perché dicevo che è troppo pericoloso per essere un fatto vero?... pensionati isterici e causillici se ne trovano a bizzeffe, che non hanno nulla da fare e cercano il pelo nell'uovo!)

Lucio Musto is offline  
Vecchio 25-01-2007, 15.54.23   #8
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Ché se me ne viene il dubbio, mi procuro dei testimoni e poi ti denuncio per "abuso d'ufficio"

lo sai, no, che la tua parola non vale quanto quella di un pubblico ufficiale, PER LEGGE, e che quindi puoi combatterlo in giudizio solo con la testimonianza di un altro pubblico ufficiale e non di persone qualsiasi?
questo non significa che i vigili mettano multe false ma forse un po' forzate, (tipo passi con il giallo e loro affermano rosso, ti fermi in doppia fila con i lampeggianti e loro omettono di scrivere questo particolare...etc..)

summus ius summa iniura:l'applicazione letterale della legge porta alla massima ingiustizia
aurora is offline  
Vecchio 26-01-2007, 22.41.29   #9
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

SOSTA VIETATA: MULTE INGIUSTE di 142 euro al giorno.


Le nostre nonne dicevano: "una mela al giorno toglie il medico da torno; oggi su può affermare:"Due multe per divieto di sosta al giorno”, tolgono lo stipendio..." Infatti un divieto di sosta a Roma costa 71 -81 Euro. Due multe: 142 Euro (quasi trecento vecchie mila lire al giorno). Signor sindaco filosofo molto attento ai problemi sociali e dei poveri cittadini è troppo?” Perché non eliminare il divieto di sosta laddove NON reca alcun danno alla circolazione, specie di notte?
Possedere un veicolo non è un “Lusso” ma una necessità per lavorare e guadagnare per vivere. Purtroppo la “Banda” degli “ausiliari del traffico, continua a mietere vittime poiché sembra, ma pochi lo sanno, che se non raggiungono un budget a fine anno, vengono licenziati: dunque inventano multe per continuare a lavorare. Se non interviene nessun politico onesto, non è irriverenza, ma amore per la giustizia chiedere l’intervento del Capo dello Stato.

Saluti a Tutti
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 27-01-2007, 18.36.30   #10
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Multe per divieto di sosta sproporzionate al reddito

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
SOSTA VIETATA: MULTE INGIUSTE di 142 euro al giorno.


Le nostre nonne dicevano: "una mela al giorno toglie il medico da torno; oggi su può affermare:"Due multe per divieto di sosta al giorno”, tolgono lo stipendio..." Infatti un divieto di sosta a Roma costa 71 -81 Euro. Due multe: 142 Euro (quasi trecento vecchie mila lire al giorno). Signor sindaco filosofo molto attento ai problemi sociali e dei poveri cittadini è troppo?” Perché non eliminare il divieto di sosta laddove NON reca alcun danno alla circolazione, specie di notte?
Possedere un veicolo non è un “Lusso” ma una necessità per lavorare e guadagnare per vivere. Purtroppo la “Banda” degli “ausiliari del traffico, continua a mietere vittime poiché sembra, ma pochi lo sanno, che se non raggiungono un budget a fine anno, vengono licenziati: dunque inventano multe per continuare a lavorare. Se non interviene nessun politico onesto, non è irriverenza, ma amore per la giustizia chiedere l’intervento del Capo dello Stato.

Saluti a Tutti


Il punto è tutto lì, in quel "poiché sembra, ma pochi lo sanno"...

Perché secondo te a Roma non ci sono due politici e due Pubblici Ufficiali, nemmeno necessariamente onesti ma solo dell'opposizione politica che sarebbero ben contenti di mettere lo sgambetto al Signor Sindaco?...

Sanno e tacciono?

Ecco allora che il "poiché sembra, ma pochi lo sanno" diventa una diceria e non un j'accuse!

O forse "tutti" i politici policromi e "tutti" i pubblici ufficiali pigliano mazzette sostanziose o favori al punto che "gli conviene" (continuo a non farne una questione di onestà) intervenire?... Se è così sarà il caso, al prossimo giro di elezioni democratiche, di cambiarli tutti, i Signori politici, e i pubblici ufficiali!
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it