Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 10-03-2007, 11.52.46   #1
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Angry Ecomafia o agroalimentare biologico?

Leggo in http://www.indymedia.lu/index.php?op...age &Itemid=1

E di seguito traduco (ma chi comperarà più i nostri prodotti alimentari?)

"Le trafic de déchets industriels gangrène une partie de l’Italie. Plusieurs régions du sud de la Péninsule subissent des pollutions toxiques en raison des activités illégales, mais aussi légales, menées par la mafia autour des résidus de la métallurgie et de l’incinération en provenance du nord du pays. Des acteurs de la société civile, de la magistrature et des forces de l’ordre se sont réunis pour demander au gouvernement d’accentuer sa lutte contre « l’écomafia ».

En 2003, à Caserte, près de Naples, 6000 vaches étaient abattues. Leur lait, utilisé pour fabriquer la mozzarella, contenait des taux de dioxine dix fois supérieurs aux normes européennes. Cette pollution, provoquée par l’élimination sauvage de déchets toxiques, est l’un des nombreux exemples des méfaits du trafic organisé par la mafia italienne avec les industriels du nord du pays. Ces derniers se débarrassent, à bon prix, des résidus issus de la métallurgie, de la sidérurgie ou de l’incinération, qui se retrouvent enfouis, brûlés, et parfois mélangés à des engrais, aggravant les risques de contamination des sols....."



Il traffico dei rifiuti industriali incancrenisce una parte dell'Italia. Diverse regioni del sud della penisola subiscono inquinamenti tossici in conseguenza di attività illegali, ma anche legali, condotte dalla mafia con i residui della metallurgia e dell'incenerimento provenieti dal nord del paese. Rappresentanti della società civile, della magistratura e delle forze dell'ordine si sono riuniti per chiedere al governo di rinforzare la lotta contro l'ecomafia.

Nel 2003 a Caserta, vicino a Napoli, 6000 vacche sono state abbattute. Il loro latte utilizzato per fare la mozzarella conteneva tassi di diossina 10 volte superiori alle norme europee. Questo inquinamento, provocato dall'eliminazione selvaggia dei rifiuti tossici è uno degli innumerevoli esempi dei misfatti del traffico organizzato dalla mafia italiana con gli industriali del nord del paese. Questi ultimi si sbarazzano a basso prezzo dei rifiuti derivanti dalla metallurgia, la siderurgia o l'incenerimento, e questi si ritrovano dispersi, bruciati e talvolta mescolati ai concimi aggravando i rischi della contaminazione del suolo...
Monica 3 is offline  
Vecchio 11-03-2007, 08.59.04   #2
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Ecomafia o agroalimentare biologico?

Al riguardo credo che il problema sia molto più vasto di quanto possiamo immaginare.

Politica e mafie sono intrecciate a filo doppio, sarà difficile porvi rimedio. Dove ci sono i soldi a "palate" ci sono i poteri occulti e meno occulti.

Il solo potere che abbiamo è controllare attentamente quello che compriamo. Se il prodotto x inquina, direttamente o indirettamente, non viene comprato non ci sarà più interesse a produrlo.

Tipo: se nessuno più si drogasse non ci sarebbero più gli spacciatori e le mafie che incassano.

Lo so che poi si sposterebbero sull'acqua e sull'aria pur di fare cassa, ma allora sarebbe più facile unirsi e gettarli a mare.

Non ha più senso aspettarsi leggi in proposito, non le faranno mai. Ed anche se le facessero non sarebbero fatte rispettare seriamente.

Trovo giusto che la gente di un posto si mobiliti fisicamente quando vede che vogliono "sporcare" casa loro.

Resta il singolo che si unisce ad altri singoli a poter fare la differenza. I colossi sembrano indistruttibili ma hanno piedi d'argilla che basterebbe sbriciolare piano piano. E ciascuno di noi può staccare una briciola. Roba da niente, ma una spiaggia è fatta da milioni di granelli di sabbia ?
Se ogni individuo di "buona fede" ne prende uno non è certo una grande fatica.

I ricchi straricchi non sono in grado di concepire un semplice concetto elementare: quando la Terra sarà ridotta come il Pianeta Marte, non potranno sopravvivere neanche loro.

Ma dobbiamo essere comprensivi: sono individui, esseri contagiati dal tarlo del potere che corrode i loro cervelli per quel che riguarda la capacità intellettiva che li tiene in contatto con la realtà reale di questo mondo.
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it