Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 21-08-2007, 17.39.56   #1
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
i mutui-america italia

gli americani non pagano piu' i mutui, le case ipotecate dalle banche fanno fatica ad essere vendute e quindi le banche sono scoperte perche' hanno prestato troppo denaro.
penso che se tutti gli italiani smettessero di pagare il mutuo, tutti insieme e nello stesso momento, la banca centrale dovrebbe abbassare i tassi, in quanto le banche se ne fregano di avere tante case da vendere ma hanno bisogno di liquidità.
noi,tutti insieme siamo una forza (lo sanno bene i partiti quando ci chiedono i voti).
con il decreto bersani se un mutuo è troppo alto si potrebbe passare ad un'altra banca e fare un mutuo migliore, ma le banche si sono accordate , tacitamente, di non farsi la guerra:io non rifaccio il mutuo al tuo cliente e tu non lo rifai al mio.
Per cui, sulla carta il ministro ha tuonato, nella pratica niente è cambiato. secondo voi il ministro lo sa o, anima innocente, non si è accorto di nulla?perchè non interviene a difesa dei poveretti don chisciotti che si sono sobbarcati un mutuo nel sogno di una casa?
il garante del mercato(che noi paghiamo profumatamente)perchè non intervene a bloccare questi accordi che sono vietati dalla legge?
aurora is offline  
Vecchio 22-08-2007, 07.16.24   #2
matteogiungi
Ospite
 
Data registrazione: 09-07-2007
Messaggi: 11
Riferimento: i mutui-america italia

Io pago un mutuo sulla prima casa, ma non me la prendo con le banche su questo punto, anche perche' il margine delle banche ormai dell' 1%, il restante 4% lo si paga per rivalutare il denaro. Se la BCE non aveva liquidita' da parte per bloccare la borsa la settimana scorsa ci sarebbero state forti ripercussioni anche sull' economia reale.

Per un' economia virtuosa che ha stabilita' solide il denaro deve costare, altrimenti anche cio' che si riesce ad accantonare non ha un valore, quindi penso che il costo del denaro in Europa rispetti tassi giusti, con possibilita' di piccolissimi aumenti nel breve-medio periodo. Con questo sistema tiene valore anche l' immobile che si ha acquistato, altrimenti se lo potrebbero permettere tutti.

Discorso diverso invece e' cio' che ci rimane in tasca a fine mese, penso che tutto ci sia qualcosa che e' iniquo e che non si dovrebbe pagare, ( irpef altissima, ici, bollo auto, canone rai, tasse immondizia, luce e gas altissimi, farmaci costosissimi, commissioni bancarie da usurai, francobolli a 60 cent e chi piu' ne ha piu' ne metta), sono queste spese che incidono in maniera subdola sulla nostra busta paga. Solo che quando si va a fare i conti si guarda sempre ai tassi di interesse dei mutui che ripeto sono un' ottima regolazione del valore dei beni.

La dimostrazione e' che ora che i tassi sono alti nessuno ne' in America e tantomeno in Europa accende mutui se non se lo puo' permettere, a meno di manovrine di rifinanziamento tra banche come hanno fatto i cugini americani.

ciao
Matteo
matteogiungi is offline  
Vecchio 22-08-2007, 17.37.10   #3
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: i mutui-america italia

cio' che tu dici è giusto, se ti riferisci ai tassi fissi, ma il tasso variabile mette ansia perchè destinato a crescere, e si sa che solo la tranquillità psicologica induce le persone a spendere.
il problema è che non si riesce a passare da un mutuo a tasso variabile ad uno fisso, nè la banca rinegozia il mutuo, nè un'altra banca lo fa in sostituzione della prima. la legge lo permetterebbe, ma "un cartello"probabile tra banche......lascia la legge lettera morta.
In ogni caso penso che il valore della casa sia eccessivo quando ci metti tutta una vita per pagarla.
ciao
aurora is offline  
Vecchio 23-08-2007, 22.27.12   #4
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: i mutui-america italia

Secondo me quello che ha fatto intervenire i vari governatori immettendo denaro non è stato tanto il fatto che i mutui non vengono più pagati quanto l'effetto moltiplicatore che improvvidamente si è innescato.
Facciamo un esempio:
se a) conrae un mutuo con b) e b) lo cede a c) e c) a d) e così via, la moneta viene sostituita con effetti finanziari e si crea una bolla ( all'economia reale non corrisponde tanta moneta, ma tantaxtanta a seconda dei vari passaggi; e come conseguenza salari, pensioni e lo stesso denaro si svalutano); se poi a) non paga chi ne rimane coinvolto non è solo (b, ma tutta la filiera dei creditori ed il debito iniziale viene moltiplicato di valore per tutti i passaggi sostenuti.
Quindi la situazione diventa più pesante e più pericolosa di quanto sarebbe stata se fossimo stati in un economia reale.
Se poi come è stato fatto si è immesso denaro fresco, per chi ha redditi fissi o denaro, è anche peggio.
Lo schifo è che a rimetterci sono sempre i piccoli risparmiatori o lavoratori come me e come credo voi. Sarebbe stato molto più realistico e giusto far rimettere chi quel circolo vizioso l'aveva innescato o chi se l'era andato a cercare ficcandovisi , non tutta la comunità, specialmente chi lotta giornalmente per vivere.
Non so se ho reso un po' l'idea
Ciao ozner
ozner is offline  
Vecchio 24-08-2007, 07.08.33   #5
matteogiungi
Ospite
 
Data registrazione: 09-07-2007
Messaggi: 11
Riferimento: i mutui-america italia

Grande OZNER, hai capito benissimo come funziona, guarda qua chi lo dice anche:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO... ro&area=box06

ciao
Matteo
matteogiungi is offline  
Vecchio 24-08-2007, 09.02.40   #6
TippetE
Ospite abituale
 
L'avatar di TippetE
 
Data registrazione: 11-07-2007
Messaggi: 47
Riferimento: i mutui-america italia

Citazione:
Originalmente inviato da matteogiungi
Io pago un mutuo sulla prima casa, ma non me la prendo con le banche su questo punto, anche perche' il margine delle banche ormai dell' 1%, il restante 4% lo si paga per rivalutare il denaro. Se la BCE non aveva liquidita' da parte per bloccare la borsa la settimana scorsa ci sarebbero state forti ripercussioni anche sull' economia reale.

Per un' economia virtuosa che ha stabilita' solide il denaro deve costare, altrimenti anche cio' che si riesce ad accantonare non ha un valore, quindi penso che il costo del denaro in Europa rispetti tassi giusti, con possibilita' di piccolissimi aumenti nel breve-medio periodo. Con questo sistema tiene valore anche l' immobile che si ha acquistato, altrimenti se lo potrebbero permettere tutti.

Discorso diverso invece e' cio' che ci rimane in tasca a fine mese, penso che tutto ci sia qualcosa che e' iniquo e che non si dovrebbe pagare, ( irpef altissima, ici, bollo auto, canone rai, tasse immondizia, luce e gas altissimi, farmaci costosissimi, commissioni bancarie da usurai, francobolli a 60 cent e chi piu' ne ha piu' ne metta), sono queste spese che incidono in maniera subdola sulla nostra busta paga. Solo che quando si va a fare i conti si guarda sempre ai tassi di interesse dei mutui che ripeto sono un' ottima regolazione del valore dei beni.

La dimostrazione e' che ora che i tassi sono alti nessuno ne' in America e tantomeno in Europa accende mutui se non se lo puo' permettere, a meno di manovrine di rifinanziamento tra banche come hanno fatto i cugini americani.

ciao
Matteo


Non ho ben capito ancora la motivazione che ha innescato questo processo nato oltreoceano anche se lo stesso, a mio vedere, ritengo implichi non poche responsabilità da parte delle banche e delle societa di credito in genere -comprese le assicurazioni.

Proprio ieri sera veniva data una notizia -nuova solo in parte- dove a Milano molta gente che non riesce più a pagare il mutuo si trova oggi parte della fonte di reddito pignorata.
Perchè dico che il dato non è nuovo? Perchè gia da molto tempo in Italia vi è stata un'elevazione non indifferente su tutti i conteziosi in atto nati da mancati pagamenti.

Convengo quindi sicuramente il fatto che ci sia un costo della vita il quale coinvolge quella fascia di popolazione non definibile benestante o ricca ma, anche il costo del denaro, o il suo potere di acquisto, è decisamente insufficiente.
Al di là dell'euro che a detta di tutti è l'unico responsabile della disfatta economica della maggior parte degli italiani tuttavia vedo, sempre a mio parere, dei segnali di instabilità economica a livello mondiale da qualche anno.....diciamo....forse dal 2001 e, prefersisco non aggiungere altro.....

Certo è che dei trabocchetti da qualche parte ci sono e da qualcuno sono stati piazzati. Per esempio, come è possibile oggi estendere i mutui oggi anche a tutti coloro che hanno contratti aticipici -anche qui meglio non entrare troppo- con tempi che possono essere anche quarantennali???
Questo vuol dire che se uno finisce di studiare, perchè laureato, a ventisette o ventotto anni finisce di pagare il mutuo acceso, se trova lavoro IMMEDIATAMENTE, a sessantotto o settanta anni!!! E tutto il resto? I soldi che servono, tanto per dirne una, per l'assistenza sanitaria che quando si invecchia purtroppo serve non poco, uno con figli e mutuo dove li piglia???

Non voglio dire che tutti i figli della legge 30 non siano aventi diritto a inseguire il sogno di una casa, una famiglia e così via ma, probabilmente, qualcuno, forse qualche attuario "bocconiano", ha fatto dei calcoletti statistici finalizzati a "quante persone" saranno in grado di mantenere gli impegni presi con le banche per l'estinzione dei mutui accesi !!!

Allora? Come posso ritenere giusto la non responsabilità delle banche quando oggi sono loro stesse, dopo i venditori di armi, a detenere il vero potere economico del Paese?

Le tasse è vero che sono salate e troppe ma.....teoricamente quest'ultime dovrebbero servire, così mi insegnarono a scuola, a foraggiare il servizio pubblico che è di noi tutti. Ho come la sensazione che anche questo evento nasconda una realtà che sarà a vantaggio di pochi e a svantaggio di molti altri.

Ciao ciao.
TippetE is offline  
Vecchio 24-08-2007, 10.02.51   #7
matteogiungi
Ospite
 
Data registrazione: 09-07-2007
Messaggi: 11
Riferimento: i mutui-america italia

Sono daccordo, che non c'e' un' equita' nella finanza mondiale e che pochi enti finanziari mettano dei trabocchetti, vedi il link al mio messaggio precedente. Banche, Assicurazioni e Stato sono come avvoltoi e qui ne vien fuori che un giovane che ha studiato rischi di mollare nella volonta' di creare per problemi di debiti.
Questo e' il punto piu' triste della storia.

Pero' non sono daccordo su un rallentamento dell' economia mondiale, c'e' un decentramento di ricchezza ed una concentrazione in certi territori, ma crisi io in giro non ne vedo. Ristoranti pieni, macchine costosissime, vestiti nuovi. Paesi emergenti con pil al +10% su base annua ( Cina, India ). Certo dove c'e' un ricco ci sara' sempre anche un povero...... ma questa e' un' altra storia....

ciao
Matteo
matteogiungi is offline  
Vecchio 24-08-2007, 12.37.53   #8
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: i mutui-america italia

penso vi sia uno scollamento tra chi produce e chi guadagna alle spalle di chi produce:banche, politici, avvocati, finanziarie.
coloro che lavorano producendo non riescono piu' a sopportare di sostenere il peso di una società cosi' strutturata.
il fittizio, (gioco di borse, stipendi gonfiati, spese fasulle, interessi su interessi, spese giustificate da leggi o ordini professionali) sta bruciando il reale facendo vivere a coloro che fanno lavori reali una vita di m...
non so proprio come , con un'economia virtuale si potra' sanare un'economia reale.
aurora is offline  
Vecchio 24-08-2007, 15.30.31   #9
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: i mutui-america italia

Citazione:
Originalmente inviato da matteogiungi
Grande OZNER, hai capito benissimo come funziona, guarda qua chi lo dice anche:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO... ro&area=box06

ciao
Matteo
Beh! una cosa è arrivarci da soli ragionando e una cosa arrivarci leggendolo.
Ciao ozner
ozner is offline  
Vecchio 07-09-2007, 15.43.20   #10
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: i mutui-america italia

Citazione:
Originalmente inviato da matteogiungi
Grande OZNER, hai capito benissimo come funziona, guarda qua chi lo dice anche:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO... ro&area=box06

ciao
Matteo

MUTUI AMERICANI
Che l'economia sia una vaporiera non l'ho mai letto, una ciminiera inquinante si, ma vaporiera no, ma detta economia ha scaricato un soffio di bolla indigesta causata dai debiti degli Americani medi, no?!
Che cosa vuol dire, per chi non l'avesse capito o non fosse salito in questo beneamato treno a vapore?
Questo è il senso che viene a noi:
il debito americano ha influito sulla liquidità mondiale, per cui le banche delle banche, quelle centrali, per non perdere tempo in chiacchiere hanno subito gettato il carbone nella caldaia del Mercato- Finanziario ed in particolare quello -Monetario per mancanza di soldi, mancanza x almeno 100.000 ad essere bassi, per mettere un freno al treno che stava decollando verso il caos, aveva perso il binario della realtà e tirava forte verso soldi inesistenti.
Cioè in soldoni il biglietto del treno stava costando un'esagerazione e così la forza di svuotamento stava svuotando e stava o succhiando dalle nostre povere tasche, solo pochi sarebbero arrivati alla fine del viaggio senza aggiungere un pezzo di tasca.

CONSEGUENZE - RIMEDIO
Diminuzione del pil, del reddito nazionale sia lordo che netto, e quindi rallentamento, più o meno marcato a seconda delle zone, ad occhio e croce;ma quello che mi preme sottolineare che il treno a vapore ha fatto un gran soffio e FFFFFiiiiiuuuuuu!!!! ha frenato e si è rimesso un po nei binari della realtà.
Io, tra l'altro, non ho fatto alcun debito ma ci ho rimesso circa 3 euro al giorno, fino al giorno y,( con y = variabile indipendente), in dipendenza del buon senso americano.
Non so se sono stato chiaro. Vi giuro non lo letto.
ozner
ozner is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it