Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 09-10-2007, 18.14.25   #11
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Intrigante navigare su un fiume stretto

"Ognuno di noi ha una serie di credenze
e identificazioni relative al denaro e in base
a esse agisce.
Ogni individuo reagisce ai condizionamenti
che ha ricevuto. "

Chi è il povero oggi?può diventare un ricco un povero?

Può diventare un ricco molto spirituale
o è la povertà a trascinarci verso la spiritualità?

Siamo quasi abituati a parlare
delle persone ricche come persone superficiali,come persone che non possiedono
un cuore perchè pensano soltanto a pulire i loro EURO.

Le persone povere vivono di spiritualità in altri paesi
queste persone devono a tutti costi trovare un modo per sentirsi appagati malgrado il loro stato.

le persone ricche vivono di ...?ancora non sono arrivata a capire la mente di una persona ricca!
E' tutto facile per loro?o essere

ricchi non è sempre tutto ORO?

Siamo liberi di esseri ricchi?possiamo permetterci di andare a testa alta e gridare a tutti che siamo ricchi?O alcune persone desiderano non
dirlo mai..

che sono ricchi?
non è facile descrivere quello che sento dentro di me..

La vera richezza è l'Oro che troviamo dentro di noi quando scaviamo in fondo al nostro essere?

Sicuramente di si..
ma l'Oro interno non è l'Euro esterno..bisogna cercare di trovare un equilibrio
per non diventare

Poveri dentro quando siamo ricchi fuori
Ricchi dentro quando siamo poveri fuori


Bisogna costruire
una bilancia con due piatti di bronzo per sostenere la spiritualità e sicurezza economica.
klee is offline  
Vecchio 09-10-2007, 22.38.35   #12
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: tenue navigare su un fiume fluente

Citazione:
Originalmente inviato da klee
non è facile descrivere quello che sento dentro di me..

questo per me significa essere "ricchi"
koan is offline  
Vecchio 10-10-2007, 11.49.30   #13
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
La saggezza è Oro per l'Anima..Tanti conoscono unicamente l'Euro

Facile essere "ricchi" quando dentro di noi
non c'è più fame!
Facile non avere più fame di niente
quando in quel famoso Vuoto è stato ingerito
tanta saggezza per nutrire l'ANIMA.
klee is offline  
Vecchio 13-10-2007, 10.37.25   #14
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
Riferimento: Siamo liberi di essere ricchi..?

Citazione:
Originalmente inviato da klee
Siamo liberi di essere ricchi?

C'è chi nasce ricco e resta ricco, c'è chi nasce povero e diventa ricco, c'è chi nasce povero e resta povero, c'è chi nasce ricco e diventa povero.
Qual'è la vostra opinione?

Io so solo che chi è libero non può essere ricco (in tutti i sensi, sia monetario che morale) ...Per esserlo devi essere "schiavo" di qualcosa: della società, dei canoni imposti, della corruzione, dell' illegalità, della famiglia...con le proprie capacità reali non si arriva da nessuna parte....
elair85 is offline  
Vecchio 13-10-2007, 12.37.12   #15
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Siamo liberi di essere ricchi..?

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
Io so solo che chi è libero non può essere ricco (in tutti i sensi, sia monetario che morale) ...Per esserlo devi essere "schiavo" di qualcosa: della società, dei canoni imposti, della corruzione, dell' illegalità, della famiglia...con le proprie capacità reali non si arriva da nessuna parte....



Verissimo, si guadagna in materia e si perde in spirito.

E nessuno si ferma un attimino a riflettere. La forma corporea prima o poi si dissolverà e tornerà polvere o cibo per altre forme di vita, lo spirito purtroppo o per fortuna non credo scompaia così facilmente.

Se ritieni di essere solo corpo allora puoi darti ai bagordi quanto vuoi, ma se hai il minimo sospetto che in te vi è anche un'anima allora dovresti preoccupartene (ovviamente ciò è rivolto ai ricchi materiali o a chi anela alla ricchezza materiale).

Parlo di una spudorata ricchezza, ovviamente. Differente dal benessere che ti permette di non preoccuparti di mettere su il pranzo con la cena o le bollette da pagare.

A volte mi domando ma Berlusconi (è la spudorata ricchezza per eccellenza, è conosciuto da tutti, amato o odiato da tutti) qualche volta gli passa mai per la testa che un giorno dovrà abbandonare la propria forma fisica e andare a dare gli esami di ammissione per il paradiso? Si sente VERAMENTE a posto con la propria coscienza?

Uno spudorato ricco si sente mai a posto con se stesso?

Mi fido di quel che dicono perchè io preferirei evitarmi tale esperienza.

Preferisco fare i conti con il fine mese piuttosto che rischiare di inaridirmi con quel mondo senz'anima.
Mary is offline  
Vecchio 13-10-2007, 12.37.23   #16
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Siamo liberi di essere ricchi..?

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
Io so solo che chi è libero non può essere ricco (in tutti i sensi, sia monetario che morale) ...Per esserlo devi essere "schiavo" di qualcosa: della società, dei canoni imposti, della corruzione, dell' illegalità, della famiglia...con le proprie capacità reali non si arriva da nessuna parte....

Quando si può avere tutto è troppo facile, ma chi non lo ha deve desiderarlo molto, da qui il senso di "libertà" nell'ottenerlo o nel tendere ad esso ( dalla "dolce" schiavitù di quanto ci procura il non potere... ) ..

Altresì, mi chiedo se un tal "desiderio" sia quanto bisognerebbe associare al concetto di "libertà"...

Credo che il problema reale sia in fin dei conti sempre lo stesso: l'essere realmente "ricchi" o "poveri" ... dentro ..
Forse, quando non si "desidera" più egoisticamente, si ottiene la vera Libertà, non solo d'essere, ma anche del fare a prescindere dall'esterno/da quanto si può o meno ..
koan is offline  
Vecchio 18-10-2007, 00.43.19   #17
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: Siamo liberi di essere ricchi..?

Non essendo ricco (dal punto di vista materiale), non posso sapere come si sentono i ricchi.
Anzi, onestamente sono povero, ma sono povero in Svizzera, e difatti non mi posso lamentare dello stato in cui mi ritrovo. Bene o male ho tutto ciò di cui necessito per poter vivere una vita degna di essere vissuta.
Ma a parte queste considerazioni, trovo interessante la seguente frase scritta da Seneca:

Povero non è chi possiede poco, ma chi desidera di più.

Ed effettivamente, io, non desiderando praticamente nulla di più - dal punto di vista materiale - di quanto non possegga già (ma essendo lo stesso povero - così vengo perlomeno considerato dalla società), non mi reputo affatto sfortunato o altro ancora, anzi, mi reputo fortunato già solo di poter usufruire quello che mi viene concesso (il pc ad esempio è un regalo da parte di mia nonna, la quale fa parte del ceto medio; io personalmente mica potevo permettermi di comprerne uno).

Detto brevemente, se uno trova la felicità da povero, o riesce a convivere bene con essa - la povertà -, non vedo un vero motivo per cui voler diventare ricchi a tutti i costi - dal punto di vista materiale.
Importante, alla fin fine, è stare bene con sé stessi, o no?
Uguale se ricchi o poveri.

Ho imparato ad accontentarmi dello stato in cui mi trovo.
(Paolo in Filippesi 4:11)

Forse è questo il segreto - per ciò che concerne la sfera materiale.

Citazione:
Originalmente inviato da Klee
Ancora non sono arrivata a capire la mente di una persona ricca!
E' tutto facile per loro?
Onestamente, non penso, per il semplice fatto che non si accontentano mai, ma vogliono sempre di più (o questa è l'impressione che mi danno).

Elijah is offline  
Vecchio 19-10-2007, 23.25.58   #18
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Riferimento: Siamo liberi di essere ricchi..?

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
Io so solo che chi è libero non può essere ricco (in tutti i sensi, sia monetario che morale) ...Per esserlo devi essere "schiavo" di qualcosa: della società, dei canoni imposti, della corruzione, dell' illegalità, della famiglia...con le proprie capacità reali non si arriva da nessuna parte....

Se le proprie capacità sono modeste non si arriva da nessuna parte.
A quel punto scatta l'auto-assoluzione piagnistea.
E uno se la canta e se la suona volentieri la fiaba dell'orso che con le proprie capacità reali non si arriva da nessuna parte..
Senza auto-assoluzione c'è il rischio di fare a se stessi un sacco di domande imbarazzanti. Meglio pensare che la colpa sia della corruzione, o tutt'al più anche del governo (ladro).. o no?!
(Piove, governo ladro .. ve lo ricordate? Era uno slogan del migliore qualunquismo del dopoguerra...)
marco gallione is offline  
Vecchio 20-10-2007, 08.37.30   #19
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Siamo liberi di essere ricchi..?

Citazione:
Originalmente inviato da marco gallione
Se le proprie capacità sono modeste non si arriva da nessuna parte.
A quel punto scatta l'auto-assoluzione piagnistea.
E uno se la canta e se la suona volentieri la fiaba dell'orso che con le proprie capacità reali non si arriva da nessuna parte..
Senza auto-assoluzione c'è il rischio di fare a se stessi un sacco di domande imbarazzanti. Meglio pensare che la colpa sia della corruzione, o tutt'al più anche del governo (ladro).. o no?!
(Piove, governo ladro .. ve lo ricordate? Era uno slogan del migliore qualunquismo del dopoguerra...)

Quel che dici può anche essere vero, forse lo è. Ciò non toglie in nessun modo che le "caste" hanno fatto e fanno sempre di più il vuoto intorno.

Non cerchiamo di mitigare la realtà con briciole di realtà. Come dire: sulla tavola ci sono briciole.... la tavola è sporca!

Oggi la realtà è che le capacità servono veramente a poco o sono per pochi eletti (tipo quelli che vincono la lotteria).

Conosci qualcuno personalmente, per sentito dire, o visto in tv che si è arricchito con le proprie capacità? Io, no.

Conosco e so di ricchi che hanno rubato sia al pubblico che al privato.
Mary is offline  
Vecchio 21-10-2007, 04.59.47   #20
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Una storia come tante.

Nasce in provincia da famiglia modesta. Perde il padre a 13anni. Si trasferisce in città x studiare, senza amici e senza telefono. Si laurea come può. Spedisce un curriculum in carta bianca ai migliori, agli inarrivabili che stanno lassù, lo studio dei guru. Fa il colloquio. Viene preso come ultima ruota del carro. Pure le segretarie lo trattano a pesci in faccia. Lavora molto, per dieci dodici anni. Crede in se stesso. Corre veloce, e il proprio lavoro gli viene riconoscito. Si arricchisce. Apre il giornale una mattina e la notizia del giorno riguarda una operazione economica di cui lui è stato uno dei registi, e che interesserà migliaia di persone, investitori, lavoratori, imprese dell'indotto. Si guarda ale spalle. E' arrivato. E pensa che suo padre magari sarebbe stato fiero di lui. Se ci fosse stato.
Questo qui io lo conosco personalmente.
marco gallione is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it