Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 06-01-2008, 19.42.48   #11
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Dramma studenti

Penso che una buona parte della responsabilità sia da attribuirsi agli strumenti didattici. Ancora le lavagne col gesso e banchi da libro Cuore.

Classi meno numerose e banchi ergonomici al posto di ridicoli trabiccoli in cui gli studenti dovrebbero stare seduti cinque ore, più o meno,....e in ogni banco un pc...e poi lavagne luminose e proiettore in ogni classe per far "vedere" ogni cosa che si può vedere...e giochi elettronici, si fa per dire, per insegnare le materie scientifiche e umanistiche.
e..insegnanti capaci di insegnare il metodo ... e non abili solo a dare informazioni durante una lezione frontale...informazioni che ormai sono alla portata di tutti senza troppi problemi.

Entrare in un aula informatizzata sarebbe divertente e si parlerebbe ai ragazzi nella lingua che conoscono, che gli è congeniale, che amano e che sembra essere la più efficace dal punto di vista didattico.

Questo, è ovvio, avrebbe un costo ma un costo che sarebbe possibile sostenere... quale investimento più produttivo di una scuola almeno un poco amata ed efficiente?

E questa, che è un mia idea fissa: insegnare musica e canto corale in tutte le scuole...il canto e la musica hanno una grandissima efficacia formativa!
Giorgiosan is offline  
Vecchio 06-01-2008, 21.05.22   #12
S.B.
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2006
Messaggi: 486
Riferimento: Dramma studenti

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Penso che una buona parte della responsabilità sia da attribuirsi agli strumenti didattici. Ancora le lavagne col gesso e banchi da libro Cuore.

Classi meno numerose e banchi ergonomici al posto di ridicoli trabiccoli in cui gli studenti dovrebbero stare seduti cinque ore, più o meno,....e in ogni banco un pc...e poi lavagne luminose e proiettore in ogni classe per far "vedere" ogni cosa che si può vedere...e giochi elettronici, si fa per dire, per insegnare le materie scientifiche e umanistiche.
e..insegnanti capaci di insegnare il metodo ... e non abili solo a dare informazioni durante una lezione frontale...informazioni che ormai sono alla portata di tutti senza troppi problemi.

Entrare in un aula informatizzata sarebbe divertente e si parlerebbe ai ragazzi nella lingua che conoscono, che gli è congeniale, che amano e che sembra essere la più efficace dal punto di vista didattico.

Questo, è ovvio, avrebbe un costo ma un costo che sarebbe possibile sostenere... quale investimento più produttivo di una scuola almeno un poco amata ed efficiente?

E questa, che è un mia idea fissa: insegnare musica e canto corale in tutte le scuole...il canto e la musica hanno una grandissima efficacia formativa!


Beh qualche miglioramento nella qualità delle strutture credo anch'io andrebbe fatto, ma non credo molto nel linguaggio del computer per comunicare, la spesa per me non varrebbe il risultato.

Degli esperimenti svolti in laboratorio, cose come costruire una pila chimica o l'esperimento di Thompson, non m'è rimasto nulla e nemmeno ai miei compagni ne sono sicuro.
Non parliamo delle ore di informatica col professore che si prodigava per acquistare C++ e abbandonare TurboPascal, ma sei poi metà degli studenti giocavano a PinBall e il professore non spiegava niente a che serve?


Il vero investimento è sulla formazione degli insegnanti, avere un'insegnante capace, preparato e coinvolgente, questo si che fa la differenza a mio avviso.

Questa è una priorità, il resto può essere utile ma viene dopo.

Molto interessante il discorso sulla musica in effetti.
S.B. is offline  
Vecchio 07-01-2008, 17.16.27   #13
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Dramma studenti

Citazione:
Originalmente inviato da S.B.
Beh qualche miglioramento nella qualità delle strutture credo anch'io andrebbe fatto, ma non credo molto nel linguaggio del computer per comunicare, la spesa per me non varrebbe il risultato.

Degli esperimenti svolti in laboratorio, cose come costruire una pila chimica o l'esperimento di Thompson, non m'è rimasto nulla e nemmeno ai miei compagni ne sono sicuro.
Non parliamo delle ore di informatica col professore che si prodigava per acquistare C++ e abbandonare TurboPascal, ma sei poi metà degli studenti giocavano a PinBall e il professore non spiegava niente a che serve?


Il vero investimento è sulla formazione degli insegnanti, avere un'insegnante capace, preparato e coinvolgente, questo si che fa la differenza a mio avviso.

Questa è una priorità, il resto può essere utile ma viene dopo.

Molto interessante il discorso sulla musica in effetti.

Non ho parlato della preparazione e aggiornamento degli insegnanti perché è una osservazione che è sempre valida. Al momento sicuramente urge una preparazione informatica che la maggioranza degli insegnanti non ha...specialmente quelli più anziani.
Non credo che al momento si possa criticare più di tanto il corpo insegnanti che fra l'altro sono oberati dagli adempimenti continuamente modificati e che in definitiva non risolvono i problemi.
D'altra parte gli insegnanti più giovani mancano di quell'esperienza che a volte si dimostra anche più importante della preparazione...e i più anziani sono a volte piuttosto refrattari alle novità. I problemi, insomma che si ripetono in tutte le professioni.
Le ore obbligatorie per l'aggiornamento si risolvono sempre in una noiosa ripetizione di principi teorici.
L'insegnante è portato ad aggiornarsi personalmente perché e pressato dalla necessità dell'insegnamento quotidiano ed ha il terrore di presentarsi in classe impreparato...poi il confronto e la competizione con gli altri professori...tutto lo spinge a prepararsi.
Quando si insegna ogni giorno si provvede anche alle mancanze o alle falle della propria conoscenza....non c'è miglior modo di apprendere che quello di insegnare ( lo dice san Gregorio).
Giorgiosan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it