Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 26-01-2008, 18.47.21   #11
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Riferimento: Crisi di governo di chi è la colpa?

interessanti gli interventi che mi hanno preceduto. Ieri, ascoltando un tg locale (abito in Brianza - vicino a Monza), ne ho sentite delle belle. Alcuni intervistati cui è stato posto il quesito: votare subito o meglio una legge elettorale diversa? rispondevano: votare subito, però poi alla domanda dell'incredulo intervistatore: sì, ma con questa legge? - rispondevano di no. Se questi sono gli italiani.... invece mi ha divertito abbastanza e, nel contmpo mi ha fatto pensare, la risposta di una pensionata: "Berlusconi mi ha portato via parte della pensione e Prodi non me l'ha ridata!" Chi credete voterà questa signora? Io credo che non abbia voglia di andare a votare, e nemmeno io ne ho con questa legge. Mi sento preso in giro se non posso nemmeno esprimere la preferenza sulla scheda! Io credo inoltre, ma forse questo l'ho già affermato, che, in occasione dello scioglimento anticipato delle camere, nessun parlamentare possa più ripresentarsi. Di più, aggiungo, che sia automatica l'autorizzazione a procedere nei confronti di quei parlamentari che non sono stati proprio corretti, bensì.....corrotti! Quindi: o dimissioni immediate e sospensione da ogni forma di stipendio (che tanto loro non muoiono di fame ugualmente) fino a che non sarà chiarito tutto, oppure tutti i parlamentari a casa.... esattamente come si faceva ai tempi della scuola. Quando qualcuno combinava un guaio, o si autoaccusava del misfatto oppure ci andava di mezzo l'intera classe. Infine, se proprio non si può fare a meno di ridimensionare "brutalmente" lo stipendio dei parlamentari, che almeno lo si porti ad una media che tenga conto degli altri stipendi. In pratica si dovrebbe fare una media: se in Italia un operaiopercepisce un salario inferiore di x% della media europea, anche quello dei parlamentari dovrebbe essere tale....
Mr. Bean is offline  
Vecchio 26-01-2008, 21.41.38   #12
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Commissariamento

Citazione:
Originalmente inviato da pallina

Vorrei inoltre dire che trovo sempre più fastidioso leggere che è colpa degli "italiani" se siamo arrivati a questo punto e che gli "italiani" si meritano questa classe politica. E' lo stesso identico fastidio, per altro purtroppo non manifestabile ai diretti interessati, che provo quando sento Berlusconi e Compari affermare che gli "italiani" li hanno votati, gli "italiani" non vogliono più questo governo ecc. ecc.....
Io non faccio parte di quegli "italiani" e sono stufa di continuare ad essere accomunata a loro .: appartengo a quell'altra parte di popolo che non li ha mai votati nè mai lo farà.
E vorrei dire a Mary che io personalmente non ho "lavorato" certamente per arrivare a questo punto, sapevo benissimo che saremmo andati incontro a grandi sacrifici ma sapevo anche che erano per una giustissima causa, di conseguenza mi ero già rimboccata le maniche.
Vaglielo a dire a tutti quegli "italiani" che vogliono sempre, chiunque arrivi al governo "tutto e subito" illudendosi di poter fare e avere quella vita facile che propina una certa TV. Basta girare un pò per le strade e vedere che, non a caso, le società che offrono mutui e finanziamenti aprono nuove sedi tutti i giorni, segno evidente delle difficoltà ma anche di come qualcuno sia pronto ad approfittare della situazione. Indebitati ma felici?
Ma come si può pensare di fare sacrifici quando ci sono persone capaci di fare un finanziamento pur di comprarsi un cellulare?



Il guaio è che provo anch'io la stessa cosa.
Il berlusca che si riempiva la bocca dicendo che IL POPOLO ITALIANO all'unanimità lo aveva acclamato capo supremo e infallibile, mi faceva venire i crampi allo stomaco.

Di certo non mi aspettavo che una coalizione che si definiva di sinistra potesse essere peggio del berlusca.
Ma da inquisiti e appartenenti alla casta non ci si poteva aspettare niente di meglio.

Ma ormai la corruzione è giunta ai limiti del ridicolo e della dittatura, sulla pelle della maggioranza degli italiani.
Non dimentichiamo che la storia si ripete inesorabilmente, l'impero romano cadde quando la corruzione aveva raggiunto il limite critico.

Se riusciremo a riprenderci il democratico diritto di votare l'individuo e non il partico come la legge burla attuale stabilisce, voterò per la persona e partito che mi sembrerà il più onesto anche se di un piccolissimo partito.

Se ogni cittadino non gettasse via il proprio voto forse potremmo riprenderci la nostra dignità, se si volgesse verso uno che ha già un lavoro suo e che non fa politica per mestiere ma per vocazione qualche speranza potremmo ancora averla.

Ma dò quasi per scontato che ci sarà un voto plebiscitario per la destra, e se qualcuno si illude che staremo meglio con loro si inganna.

La politica dovrebbe fermarsi in parlamento e uscire dalla sanità, dalla pubblica amministrazione in generale. Si dovrebbe tornare a fare concorsi pubblici seri e puliti, dove si assume gente capace per il bene della collettività.

La famosa meritocrazia dovrebbe intendersi a tutti i livelli, compresi i politici.
Mary is offline  
Vecchio 26-01-2008, 21.45.57   #13
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Crisi di governo di chi è la colpa?

Citazione:
Originalmente inviato da Mr. Bean
.... Mi sento preso in giro se non posso nemmeno esprimere la preferenza sulla scheda! Io credo inoltre, ma forse questo l'ho già affermato, che, in occasione dello scioglimento anticipato delle camere, nessun parlamentare possa più ripresentarsi. Di più, aggiungo, che sia automatica l'autorizzazione a procedere nei confronti di quei parlamentari che non sono stati proprio corretti, bensì.....corrotti! Quindi: o dimissioni immediate e sospensione da ogni forma di stipendio (che tanto loro non muoiono di fame ugualmente) fino a che non sarà chiarito tutto, oppure tutti i parlamentari a casa.... esattamente come si faceva ai tempi della scuola. Quando qualcuno combinava un guaio, o si autoaccusava del misfatto oppure ci andava di mezzo l'intera classe. Infine, se proprio non si può fare a meno di ridimensionare "brutalmente" lo stipendio dei parlamentari, che almeno lo si porti ad una media che tenga conto degli altri stipendi. In pratica si dovrebbe fare una media: se in Italia un operaiopercepisce un salario inferiore di x% della media europea, anche quello dei parlamentari dovrebbe essere tale....



Se eleggiamo gente onesta avremo leggi più giuste e corrette.

Votare un delinquente è scontato ricevere leggi delinquenziali.
Mary is offline  
Vecchio 27-01-2008, 01.41.36   #14
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Commissariamento

Citazione:
Originalmente inviato da leibnicht
Non ci si potrebbe far promotori di una richiesta popolare di commissariamento UE dell'Italia?
Intendo dire: niente governo, niente successive elezioni, ma solo commissari "tecnici" dell'Unione Europea che provvedano a rimettere insieme i cocci dell'economia ed i brandelli del tessuto sociale del Paese.
Non troppo a lungo, naturalmente: diciamo un 25-30 anni, non di più. Giusto il tempo, insomma, che sorella Morte renda giustizia dell'intera classe politica nazionale.
Qualcuno è d'accordo?



beh sarebbe troppo facile ...
concordo con l'idea di casta che si è venuta a creare, ma non parte dal senso dei deputati veri e propri, ma dagli organi che sono i partiti politici, in caso particolare tutti tranne Forza italia che in tal senso è comnadata da una persona sola.
tutti gli altri parti si sono assediati a difensori della patria ma spesso si vestono come sciacalli per trattenre il potere a se ....
e non pensare a quello che promettono o pensano ma solo ai loro avidi interessi ...
bomber is offline  
Vecchio 27-01-2008, 11.08.03   #15
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: Crisi di governo di chi è la colpa?

Citazione Giusta espressione di Mary.

Se eleggiamo gente onesta avremo leggi più giuste e corrette.

Votare un delinquente è scontato ricevere leggi delinquenziali.

Simpaticissima Mary, Mi è caro rammentarti che l'acqua calda è da un'eternità che è stata inventata.
Il nostro argomento è : Crisi di governo,di chi la colpa? Io ho udito formulare anche tante domande: Crisi di governo,di chi il merito? Ciò premesso vengo a rispondere alla tua formulazione. Io auspico di tornare al voto sperando dopo il varo di una nuova legge elettorale, desidero in oltre,come giustamente tu dici di votare una persona onesta. Mi sapresti dare tè un nominativo, unito però ad una garanzia che rimanga onesto anche dopo aver raggiunto la poltrona? Se ci riesci condivido in pieno la tua teoria.
Ciao e auguroni x un prossimo buon governo. espert37

P.S. Mio nonno mi diceva sempre: Se prendi un buon proletario e gli fai avere un tantino di capitale questi diventa subito un piccolo borghese. Tu pensi forse che avesse ragione? Io si. Ciao di nuovo.
Non ti accorgi che stiamo facendo un sacco di chiacchiere che lasciano il tempo che trovano? Chi fà i fatti la pensa in tutt'altro modo, e sopratutto agisce. Di nuovo ciao.
espert37 is offline  
Vecchio 27-01-2008, 18.13.15   #16
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Crisi di governo di chi è la colpa?

Citazione:
Originalmente inviato da espert37

Simpaticissima Mary, Mi è caro rammentarti che l'acqua calda è da un'eternità che è stata inventata.
Il nostro argomento è : Crisi di governo,di chi la colpa? Io ho udito formulare anche tante domande: Crisi di governo,di chi il merito? Ciò premesso vengo a rispondere alla tua formulazione. Io auspico di tornare al voto sperando dopo il varo di una nuova legge elettorale, desidero in oltre,come giustamente tu dici di votare una persona onesta. Mi sapresti dare tè un nominativo, unito però ad una garanzia che rimanga onesto anche dopo aver raggiunto la poltrona? Se ci riesci condivido in pieno la tua teoria.
Ciao e auguroni x un prossimo buon governo. espert37

P.S. Mio nonno mi diceva sempre: Se prendi un buon proletario e gli fai avere un tantino di capitale questi diventa subito un piccolo borghese. Tu pensi forse che avesse ragione? Io si. Ciao di nuovo.
Non ti accorgi che stiamo facendo un sacco di chiacchiere che lasciano il tempo che trovano? Chi fà i fatti la pensa in tutt'altro modo, e sopratutto agisce. Di nuovo ciao.

Grazie per la simpaticissima, sono una tipa che sorride sempre... o quasi.
E quando succede un guaio dice:...va beh, pazienza... ormai è fatta, andiamo avanti.

Lo so di essere una che scopre l'acqua calda come mai nessuno nella storia

Concordo pienamente con te e con tuo nonno, persona che valeva di certo tutti i parlamentari di oggi messi insieme.

Di chi la colpa della crisi di governo attuale? dire Mastella e assolvere tutti gli altri sarebbe molto sciocco e riduttivo, lo sappiamo quasi tutti.

Quando piove non diciamo mai che ci siamo bagnati per colpa di quella gocciolini o di quell'altra, quando ci bagnamo piove e si bagnano tutti quelli che non stanno al coperto.
Morale?! gli appartenenti alla casta e i super ricchi sono all'asciutto sempre, sono sempre sotto una bella veranda e si godono lo spettacolo.

Fanno tanta caciara solo per spartirsi le spoglie dei poveri (letteralmente) italiani.

Non esiste una sola colpa bella "pulita" identificabile e quindi la possibilità di una soluzione. Non credo vi sia soluzione, almeno io non la vedo.
Il "mortadella" o era un perfetto incapace affetto da senilità non tanto precoce, o non aveva alcuna possibilità di governare. A noi tutti la scelta!

Ma cosa cambia? Ha spianato la strada a Berlusconi, ma era lampante sin dai primi giorni di insediamento.
Qualche parlamentare più pulito degli altri c'era, c'è stato, c'è.
Basta cercarlo, vedere cosa dice con parole vere, e principalmente quel che fa.
Nel Salento la Polibortone (di destra, ma niente a che vedere con Berlusconi) ha saputo risollevare le sorti della città.
Quando il politico votato perchè se ne presumeva onestà e capacità si macchia e si rivela incapace, alla prossima mandata lo si tromba tutti al completo. Qui l'acqua calda la si deve proprio accettare e usare.

Vi ricordate Craxi quando chiese a parlamento riunito: "si alzi chi non ha niente da nascondere." non si alzò nessuno, dico: nessuno.

Oggi è peggio di allora.

Spero solo che ci permettano di votare la persona e non solo il partito, quantomeno i cittadini che usano ancora il cervello potrebbero rinnovare seriamente il parlamento, mettendo il 99 per cento gente nuova. E offrire loro un po' di fiducia, a chi non la merita un subitaneo ritorno al lavoro abituale ante parlamento.
Mary is offline  
Vecchio 27-01-2008, 21.25.35   #17
Junior
Ospite
 
Data registrazione: 27-01-2008
Messaggi: 4
Riferimento: Crisi di governo di chi è la colpa?

Questo è il mio primo post sul forum e innanzitutto saluto tutti i membri.

Per rispondere alla domanda, le causa principale della crisi sono:

1)Legge elettorale "Porcellum"
2)Il tradimento improvviso e completamente ingiustificato di Mastella
3)L'uscita dalla maggioranza di Dini, seppur in questo caso con motivazioni e preavvisi più o meno validi

Se non fosse stato per questi 2 fattori Prodi sarebbe ancora dov'è, poichè i numeri per la fiducia al senato li avrebbe avuti, e lui come ben sappiamo (l'ha fatto anche nel '98) si sarebbe dimesso solo con un voto di sfiducia.

Il fatto che poi a causa delle pesanti divisoni non sarebbe riuscito a governare in maniera valida è un altro discorso, ma queste sono le cause della caduta.
Se non ci fossero stati questi elementi Prodi sarebbe ancora presidente pur con tutti i suoi problemi che ha avuto fin'ora.

Quindi io non credo che possa essere ne riduttivo ne sciocco indicare come cause della caduta del governo queste 3. Le restanti argomentazioni sulla politica sono pur validissime ma secondarie rispetto al topic.
Junior is offline  
Vecchio 28-01-2008, 09.14.14   #18
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: Crisi di governo di chi è la colpa?

Citazione:
Originalmente inviato da Junior
Questo è il mio primo post sul forum e innanzitutto saluto tutti i membri.

Per rispondere alla domanda, le causa principale della crisi sono:

1)Legge elettorale "Porcellum"
2)Il tradimento improvviso e completamente ingiustificato di Mastella
3)L'uscita dalla maggioranza di Dini, seppur in questo caso con motivazioni e preavvisi più o meno validi

Se non fosse stato per questi 2 fattori Prodi sarebbe ancora dov'è, poichè i numeri per la fiducia al senato li avrebbe avuti, e lui come ben sappiamo (l'ha fatto anche nel '98) si sarebbe dimesso solo con un voto di sfiducia.

Il fatto che poi a causa delle pesanti divisoni non sarebbe riuscito a governare in maniera valida è un altro discorso, ma queste sono le cause della caduta.
Se non ci fossero stati questi elementi Prodi sarebbe ancora presidente pur con tutti i suoi problemi che ha avuto fin'ora.

Quindi io non credo che possa essere ne riduttivo ne sciocco indicare come cause della caduta del governo queste 3. Le restanti argomentazioni sulla politica sono pur validissime ma secondarie rispetto al topic.


Benvenuto junior, un saluto da parte mia!!!

Il fatto è che, comunque, aldilà delle tre cause da te evidenziate e sulle quali concordo, quella maggioranza avrebbe avuto sempre vita difficile. E l'avrebbe avuta soprattutto a causa di quella parte di sinistra che alla fine penso sia giusto che stia da sola e fuori da qualsiasi coalizione. Come si può governare serenamente se, oltre a fronteggiare gli attacchi, ovviamente normali, dell'opposizione, ci si deve difendere anche da quelli di alcuni alleati? Alleati che hanno "lavorato ai fianchi" questo governo per tutto questo tempo?
Perchè, se la destra riesce a compattarsi sotto un unico partito, a sinistra questo non si riesce a farlo?

Un mio amico, l'altro giorno, commentando la votazione al Senato ha fatto una tristissima battuta: altro che vassallum e porcellum! ci vorrebbe il parabellum.....
pallina is offline  
Vecchio 31-01-2008, 10.52.04   #19
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Riferimento: Crisi di governo di chi è la colpa?

questa mattina ho pensato di "sfogarmi" con il polo delle libertà e la sua tivu perché veramente non ne posso più di questo menefreghismo che i politici sembrano avere nei confronti dei comuni mortali; ed ho scritto quanto segue: Buongiorno, vorrei sapere da voi che razza di classe politica è quella che non tiene conto dei suggerimenti di sindacati, confindustria e chiesa!?

Se tutte e tre le istituzioni sono concordi nell’affermare che, prima del voto, occorre cambiare le regole, in modo da dar vita a governi che sappiano e riescano a governare, perché mai il centrodestra si ostina ad urlare: “al voto, al voto!”?

Io credo di non meritarmi una classe politica così distante dalla gente comune, una classe politica che pensa di più ai giochi di partito, agli interessi personali, e a tutto ciò che non coincide affatto con il BENE del Paese! Normalmente, quando si fallisce in un’impresa, ci si rende conto che si è al capolinea, BASTA, ci si ritira. Lo fanno tutti, ma i nostri politici NO! Perché? Se non siete capaci di mettervi d’accordo, a casa tutti e NON VI RIPRESENTATE MAI PIU' per il bene dell’Italia! Nello sport come in altre realtà si capisce quando non si può fare più nulla, invece voi, no! Voi continuate a cambiare i nomi dei partiti. Il centrosinistra ne fonde due in uno, con gli stessi personaggi? Anche il centrodestra deve fare altrettanto, come i bambini dell’asilo! Ma vi rendete conto che tutte le categorie di lavoratori italiani prendono uno stipendio inferiore rispetto ai loro colleghi comunitari, ad eccezione dei politici che invece, guarda caso, percepiscono stipendi più alti! Perché? Come giustificate ciò?

Abbiamo bisogno di politici che si rimbocchino le maniche, che si diano da fare per il bene comune, che inizino a dare il buon esempio, percependo uno stipendio più “umano”, che imparino a vivere nel mondo reale, e non nel loro mondo fatto di ville con piscina, di auto di lusso, di viaggi con aerei ed elicotteri a spese dello Stato! Abbiamo bisogno di facce nuove e non di sigle nuove con facce vecchie! E’ chiaro il concetto?

Provate voi a vivere in due con 1900 euro mensili! Provate a togliere da questa cifra i soldi per una donna che vi fa i mestieri e quelli della palestra due volte la settimana, perché entrambi fatte i conti con la disabilità e non potete farne a meno! Provate voi a mettervi in coda all’Asl perché avete la necessità di presidi sanitari e l’unico modo per ottenerli è di “umiliarsi”, andando davanti al personale della struttura, quando sarebbe più semplice andare in farmacia e farseli dare come gli altri medicinali.

Provate voi ad avere la necessità di un paio di scarpe ortopediche o di tutori, che vi sono passati una volta ogni due anni!

Mentre voi trasformate il Parlamento in un’arena o in un’osteria (che vergogna!) c’è chi fa fatica ad arrivare a fine mese: lo dicono anche i media!

Se proprio volete le elezioni, come una sorta di rivincita, di rivalsa (come fanno i bambini irresponsabili) perché non le pagate interamente voi, anziché farle pesare sul bilancio dello stato?



Saluti da un “umano”


Poi, però ho scoperto il perché di tanta insistenza per andare a votare, e questo è il link che spiega tutto: http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO...sView=Libe ro


A questo punto credo sia veramente vergognoso che un Paese in emergenza come mi pare l'Italia, abbia una classe politica che si autoincensa, si autoesalta sotto i cui deretani siano rimaste incollate le poltrone del potere, a mo' di Napoleone, quando affermò mettendosi in testa la corona da imperatore: "Dio me l'ha data, guai a chi me la tocca!".... Quindi ci ritroveremo a dover sborsare dei soldi che potremmo benissimo risparmiare in un Paese civile!
Mr. Bean is offline  
Vecchio 03-02-2008, 09.36.52   #20
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Crisi di governo di chi è la colpa?

Citazione:
Originalmente inviato da Mr. Bean

Saluti da un “umano”


Poi, però ho scoperto il perché di tanta insistenza per andare a votare, e questo è il link che spiega tutto: http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO...sView=Libe ro


A questo punto credo sia veramente vergognoso che un Paese in emergenza come mi pare l'Italia, abbia una classe politica che si autoincensa, si autoesalta sotto i cui deretani siano rimaste incollate le poltrone del potere, a mo' di Napoleone, quando affermò mettendosi in testa la corona da imperatore: "Dio me l'ha data, guai a chi me la tocca!".... Quindi ci ritroveremo a dover sborsare dei soldi che potremmo benissimo risparmiare in un Paese civile!

Hai tutto il mio appoggio, specialmente quando parli di quel "andarsi ad umiliare" so cosa tu voglia dire.

Il vero guaio, il vero dramma, il vero impossibile cambiamento sta nel singolo cittadino italiano che, nel caso si dovessero ripresentare tutti gli attuali parlamentari, è pronto a rieleggerli TUTTI o quasi.
Pensate ad un Berlusconi che si ricandida e non riceve milioni di voti?
O un Fini, Casini, Mastella, ecc.ecc. saranno tutti rieletti con buona pace di noi tutti che stiamo qui a discutere.

Chi darà loro il voto? non lo so. Io ne conosco solo uno, un povero diavolo che vede nel berlusca la panacea di tutti i mali, il redentore degli oppressi, la vittima sacrificale dei comunisti!

Se i delinquenti votano i delinquenti mi sembra cosa naturale e giusta.
Ma che gli onesti tornino e ritornino e ritornino a votare i delinquenti mi sembra masochistico, schizzofrenico, stolto, incredibile, paradossale modo di vivere la propria vita e quella degli altri.

Di certo molta gente ha smesso di ragionare con la propria testa e segue le direttive CEI, sia in tv che nelle omelie. Sta con chi sostiene e non irrita il vaticano, a danno di tutti ma non gli e ne frega più di tanto..... visto che sta pagando l'entrata in paradiso che solo il vaticano gli può garantire.

Tolti i cattolici praticanti, non ragionanti resta ben poca cosa. Tolti i delinquenti cosa ci resta?

Gli onesti ragionanti sono una risicata minoranza.

E se la scusa fosse quella che andiamo a votare con la legge attuale che non consente di esprimere una preferenza sul singolo candidato, posso dire che non regge per niente.
Restano sempre i piccoli partiti che sono meno esposti alle spartizioni o che si sono dimostrati meno ladri degli altri che andrebbero premiati con milioni e milioni di voti.

Mi sorge un orrendo dubbio! che nella cabina elettorale ci sia un Giucas Casella che iptnotizza l'elettore facendolo votare così e cosà? E i politici si siano già spartiti i Giucas CAsella un poco per uno?

Destra o sinistra non esistono più, mettiamocelo bene in testa.

Di Pietro in una trasmissione ha detto: andremo con chiunque decide di fare le cose giuste, chiunque vuol fare il bene dei cittadini tutti.

Sono disposta a votare chiunque persino Forza Italia se (tolti tutti gli attuali politici che hanno dimostrato il lato peggiore della politica) dimostrano di voler fare il bene dell'Italia e degli italiani esclusi dalle caste.

A volte me la prendo con Dio, ma poi mi rendo conto che non ha nessuna colpa se siamo noi ad andarcela a cercare.

Sapete la barzelletta di quel tale che chiede a San Gennaro di farlo vincere alla lotteria? prega e prega e prega. Alla fine San Gennaro si scoccia e gli risponde: "ma tu me lo vuoi fare un piccolo piacere? te lo vuoi comprare UN biglietto della lotteria?"

Se non mettiamo gente sana al parlamento come possiamo aspettarci qualcosa di buono?
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it