Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 24-04-2008, 09.37.57   #1
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Della materialità dell'immateriale

L’India si sta arricchendo con il lavoro virtuale: informatici e contabili indiani fanno la contabilità per le più grandi imprese del mondo senza spostarsi da casa loro.

La prima voce in capitolo del prodotto nazionale lordo della Gran Bretagna è la cultura. Le sue università stanno raccogliendo giovani talenti di tutto il mondo che facoltosi genitori o borse di studio governative mantengono negli atenei inglesi. Della sua lingua ha fatto un business globale.

Il piccolo Lussemburgo, maestro della riconversione, ha dapprima riconvertito la siderurgia in finanza. Con la crisi dei mutui e l’impoverimento del risparmiatore medio anche la finanza non è più così sicura ed ora con la sua nuova filarmonica e la cinematografia sta attirando musicisti, attori e registi da tutto il mondo.

Il povero Portogallo coprirà il 60% del suo fabbisogno energetico con aria, sole e forza dell’oceano.

Che cosa saprà produrre la nostra fantasia?
Monica 3 is offline  
Vecchio 30-04-2008, 19.29.19   #2
frollo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-02-2008
Messaggi: 286
Riferimento: Della materialità dell'immateriale

Ma ci dovrà pur essere qualcuno che lavora sul serio nel mondo!
frollo is offline  
Vecchio 04-05-2008, 20.42.26   #3
Koli
Moderatore
 
Data registrazione: 17-11-2007
Messaggi: 405
Riferimento: Della materialità dell'immateriale

Citazione:
Originalmente inviato da Monica 3

Il povero Portogallo coprirà il 60% del suo fabbisogno energetico con aria, sole e forza dell’oceano.

Che cosa saprà produrre la nostra fantasia?

So che non è una posizione popolare ma credo che bisognerebbe valutare seriamente la possibilità di reintrodurre la tecnologia nucleare nel nostro paese. Le maggiori potenze europee si stanno già muovendo in questa direzione. Un paese più autosufficente in ambito energetico e militare è più libero.
Koli is offline  
Vecchio 05-05-2008, 08.50.55   #4
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Riferimento: Della materialità dell'immateriale

Citazione:
Originalmente inviato da Koli
So che non è una posizione popolare ma credo che bisognerebbe valutare seriamente la possibilità di reintrodurre la tecnologia nucleare nel nostro paese. Le maggiori potenze europee si stanno già muovendo in questa direzione. Un paese più autosufficente in ambito energetico e militare è più libero.


Non è escluso, ma solo DOPO che si è fatto l'inventario del potenziale delle energie rinnovabili, (non si riesce davvero a capire come nel paese più piovoso d'Europa nel quale io abito i pannelli solari del privato possano ancora vendere energia allo stato) e dopo che si è fatta una seria politica di riduzione dei consumi (vista dall'aereo la pianuna padana sembra Los Angeles).

Un primo passo potrebbe essere quello di far tornare a casa alcuni cervelli che sono fuggiti all'estero ed aiutano altri paesi a sviluppare queste strategie.

NO all'energia nelle mani della mafia.
Monica 3 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it