Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 01-10-2003, 17.22.07   #1
ironik
Ospite
 
Data registrazione: 22-08-2003
Messaggi: 22
cosa devo fare?

salve...ho un problema nel forum disabili.com....
certamente sarà un modo di come mi esprimo...?
certamente non con tutti...ma sono 2 io li chiamo il gatto&la volpe
senza cattiveria...da parte mia agli inizzi di questo contrasto...non è solo con me, ma con tutti...non sono moderatori ma utenti...
mi chiamano la donna dai 100 nik...
inizia perchè non ero capace a registrarmi...poi probema tecnici con il sito, poi ho visto che si ci scherzava si rideva...sui miei nik, ma mi scoprivo subito...per fargli degli scherzi.
non sono pratica di pc...ho notato che che mi faceva ridere anche me...era anche una sana risata...
naturalmente come tutte le cose...c'è sempre qualcuno che ti vuole triste, sono arrivati al punto di darmi della "malata di mente"
giuro che ho sopportato solo per educazione, e ironia....ma la cosa..non finisce qui...2 sere fà entro in chat, per salutare la mia amica...mi scontro, con lei...lo salutata...ero sotto nik di sugar il mio cane...mi ha risposto, appena ha capito chi ero...
mi ha detto che con" i malati di mente non parla"
ci sono rimasta...malissimo...ho risposto con ironia, dicendo che chi era in chat, valutava l suo parere.
oggi ho risposto ad un argomento in cui si parla dei nostri modi di essere..mi scontro con lui...
vorrei avere a questo punto...un vostro parere
...devo prenderla con filosofia?
da ironik
ironik is offline  
Vecchio 01-10-2003, 21.00.10   #2
nuvola^
silenzio-sa
 
L'avatar di nuvola^
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 146
quando qualcuno si comporta male con me, io gli vado davanti e gli grido:
"BRUTTO!"

prendi alla leggera la situazione, ti consiglio di divertirti senza prenderti/li sul serio, o se proprio non li sopporti cambia forum....ce ne sono tanti, in giro, frequentati da gente decisamente più "carina"...

ciau...
nuvola^ is offline  
Vecchio 01-10-2003, 22.20.22   #3
ironik
Ospite
 
Data registrazione: 22-08-2003
Messaggi: 22
grazie del consiglio...ne farò tesoro...ciao
ironik is offline  
Vecchio 01-10-2003, 23.17.10   #4
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Che dire Ironik, li ritengo un po' comportamenti da bambinetti. Peccato che l'asilo, credo, l'abbiano passato da un pezzo.

Ha ragione nuvola: "BRUTTI"!
Ma neanche troppo seriamente, così, come battuta... tanto che vuoi che intendano.
Attilio is offline  
Vecchio 02-10-2003, 09.02.23   #5
rain
Ospite abituale
 
L'avatar di rain
 
Data registrazione: 08-05-2003
Messaggi: 187
Concordo con i miei compagni di viaggio...nuvola sei forte,non potevi trovare risposta migliore:"BRUTTI!"
ironik non te la prendere,parla con chi si merita la tua attenzione.
Un bacio,
Rain
rain is offline  
Vecchio 02-10-2003, 13.50.35   #6
ironik
Ospite
 
Data registrazione: 22-08-2003
Messaggi: 22
sai...rain...ho parlato tanto, penso che dovrei cambiare nik...sono troppa esposta anche qui, purtroppo si è persa anche la liberta di essere liberi.
ho dei dubbi che sono riconosciuta forse con troppa leggerezza, della mia voglia di non prendere le cose sul serio...
bisognerebbe prenderla con più filosofia....la vita
io sono così...questa voglia di piangersi addosso,.
non si come si ci deve comportare...se si lagnosa? si lagnano, se scherzi? c'è qualche brontolone....
vi darò appena possibile un link
così potete valutare meglio....
grazie ragazzi...scherziamo finchè possiamo....
da ironik
ironik is offline  
Vecchio 03-10-2003, 00.10.12   #7
nuvola^
silenzio-sa
 
L'avatar di nuvola^
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 146
guarda che il tuo è un nick importante
nuvola^ is offline  
Vecchio 03-10-2003, 08.22.40   #8
rain
Ospite abituale
 
L'avatar di rain
 
Data registrazione: 08-05-2003
Messaggi: 187
Ironik...cambia le persone con cui ti relazioni,non il tuo nick.Non puoi cambiare personalità (perchè è quello che rappresenta il nick)solo perchè ci sono persone incapaci di relazionarsi con gli altri e con te.
Continua a scherzare o ad essere seria a seconda dei tuoi bisogni interiori,avrai accanto le persone che ti faranno sentire te stessa in ogni momento.
Ti abbraccio,
Rain
rain is offline  
Vecchio 03-10-2003, 21.53.56   #9
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Questa è la mia opinione personale...

prima di tutto non sprecare il tuo tempo e la tua cervice a capire cosa devi fare: se ti sei espressa sinceramente ed anche simpaticamente ma per questo vieni rifiutata credo tu non abbia responsabilità, alias se questa situazione non l'hai creata tu sarà difficile che anche volendo ne trovi la soluzione.

Non avendo una soluzione e non avendo creato te questa situazione pesante, abbandona serenamente chi non ti vuole: non si guadagna niente a forzare questi rapporti.

Se sei adulta non è più tempo di restare all'asilo.
Attilio is offline  
Vecchio 04-10-2003, 07.28.20   #10
ironik
Ospite
 
Data registrazione: 22-08-2003
Messaggi: 22
ai ragione attilio, ho deciso di ignorarla...quei due personaggi
non ne vale...non credo che io abbia scatenata questa cosa, forse questione di pelle..
ecco cosa ha scritto una scrittrice francesca santucci
ideatrice del sito d'arte http://www.letteraturaalfemminile.it



angela vedda
artista-digitale

Nessun silenzio al mondo è più silente

di quello che sopporta l'anima, e se trovasse voce

sgomenterebbe la natura

e atterirebbe l'universo.

E. Dickinson



Nessuno comprende realmente l’altro. Nessuno comprende realmente il dolore altrui. Gli altri dicono di comprendere, dicono di capire, si commuovono, agli occhi hanno lacrime che sgorgano persino copiose e rigano le guance in autentico moto di com-passione.

Quelle lacrime sono sincere, chi si commuove non finge, è davvero sincero in quel momento… in quel momento…ma chi soffre “quel” male, quello, quell’altro, variamente manifestato, chiamato, sondato, analizzato, diagnosticato, costretto in un letto, in una carrozzina, a stampelle aggrappato disperato, chiuso dentro un cerchio di dolore vero, reale, fisico, psichico, che scuote le ossa, i muscoli, la pelle, che tormenta l’anima e devasta, perso in un’ossessiva alienazione alla quale riparo non trova, resta solo con la sua solitudine, con il suo silenzio, oppresso da pensieri angoscianti, tristi, cupi (e cos’altro mai potrebbero essere?).

...E poi un giorno lo sguardo riesce a spingersi oltre la finestra, si scorge un lembo d’azzurro, si è sorpresi da un suono quotidiano, una voce familiare, una musica piacevole, uno sguardo innocente di bimbo in attesa, che arriva da lontano eppure colpisce dritto al cuore, ed allora pare di poter ancora sopravvivere, vivere, sognare, sperare …e si comincia a lavorare dentro, a scavare in profondità, maceria dopo maceria si riesce a liberare ciò che attende di riemergere, procedendo, ora, in una vita non più orizzontale ma verticale, all'in giù, affondando in se stessi, estraendo come gemme dalle miniere il meglio che resta di sé …e nel cuore, proprio come un bel fiore di primavera, la speranza rinasce.

Capita, può capitare nella vita, perché imperscrutabili sono i destini, e la nostra vita in fondo interamente non ci appartiene, che eventi improvvisi ci sorprendano, colpendoci fin nel più profondo, che ci privino di forze fisiche e mentali, che ci fiacchino nel corpo e ci annientino nello spirito, all'improvviso passiamo dal chiarore al buio, dal giorno alla notte, intrappolati in un tunnel dal quale sembriamo non scorgere mai l'uscita, poi, però, qualcosa d’altro può accadere, ci pare d'intravedere un barlume, seppure fioco, di luce, ed allora un residuo di forze ci guida verso l'uscita...

E' accaduto anche a te, cara Angela, così, una bufera inattesa ti ha sferzata, ma tu, coraggiosa, eroica, come solo le donne in certe circostanze sanno essere, non hai permesso alla "distruzione" di piegarti, al buio di oscurarti, sei riuscita a riemergere dal tunnel traendo nuova forza da una forza già tua personale, da una dote innata che avevi in te stessa: la creatività.

E così hai attinto, in rinnovata energia, alla tua passione precedente, la pittura, ed hai sperimentato una nuova forma d’arte, quella digitale, e confondendo linee, forme e colori hai saputo portare alla luce nuove linee, nuove forme, nuovi colori, delicati, violenti, abbaglianti, spesso esaltando proprio il corpo femminile variamente violato ed offeso.

“Quel che non mi uccide mi fa più forte!"- era Friedrich Nietzsche ad affermarlo!

Ti chiedo di fare tua quest’affermazione, cara Angela, di continuare a guardare, rafforzata, a quel cielo azzurro, di continuare a sognare, a creare, a sperare…

Francesca Santucci

Galleria







Sito personale di Angela Vedda: http://digilander.libero.it/colorsgallery/



Altri siti in cui è presente Angela Vedda:

http://digilander.libero.it/olb/ sezione "diversamente abili"
http://www.mastectomia.it (sssss)
http://www.raccontare.com/raccontiarte/veddagallery.htm
http://www.extroso.it/vedda/vedda.htm
http://www.artetop.it/homedigitale.htm
http://www.ivdc.it









ironik is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it