Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 02-11-2003, 16.41.42   #1
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
L'Italia e le armi chimiche

Ho ricevuto una notizia via mail di cui chiedo conferma: pare che la Gazzetta Ufficiale n. 171 del 25 luglio 2003 abbia pubblicato, a pag. 17, un decreto del ministro Martino del 13 giugno scorso in cui si dice che i militari italiani si devono dotare di “agenti biologici e sostanze radioattive adatti per essere utilizzati in guerra”.
Il governo italiano si appresta a comprare prodotti di un lungo elenco di agenti chimici micidiali: gas nervini, defolianti, incapacitanti, ipriti ecc.oltre alla “necessaria tecnologia per lo sviluppo, la produzione o l’utilizzazione degli agenti tossici”.
La Gazzetta precisa che i nostri agenti tossici e chimici saranno “idonei a determinare danni alle popolazioni o agli animali, a degradare materiali o a danneggiare le colture o l’ambiente…”
(Tutto questo quando la L. n. 185 del ’90 impone il “divieto di fabbricazione, importazione, esportazione e transito di armi biologiche, chimiche e nucleari”).

Ne sapete nulla?
basil is offline  
Vecchio 02-11-2003, 17.02.21   #2
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Senza pari opportunità non si ha la possibilità di "giocare". Il danno è stato fatto e bisogna mettersi in gioco.

Se un paese decide di far esplodere la bomba atomica su un'altro paese, per imporre qualcosa, e se il teorico attaccato non ha mezzi di difesa idonei a scoraggiare l'attacco, all'attaccante basterà chiedere e tutto gli sarà dato, senza possibilità di dialogo. Se al contrario entrambi i paesi detengono pari opportunità di attacco e di difesa, l'attaccante sarà meno propenso a imporre, avrà meno forza di farlo, si potrà aprire un dialogo.

P.S. IO SONO CONTRO QUALSIASI FORMA DI VIOLENZA, MA NO POSSO FARE NIENTE CONTRO DI QUESTA SE NON HO LA TEORICA POSSIBILITà DI USARLA.
Marco_532 is offline  
Vecchio 04-11-2003, 22.14.16   #3
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Non ho letto questa notizia, ma sono stupita che già non fosse così.
La guerra moderna ormai è chimica, radioattiva, batteriologica, nucleare e di immagine, totalmente manipolata e distorta dai mass-media (chi ha il controllo dell'informazione ha già vinto la guerra).
E' raro che le vittime della guerra siano soldati, tra le vittime sono più numerosi i civili.
Questa è la guerra di oggi.


"La prossima guerra mondiale sarà combattuta con le pietre"
Einstein

"O il mondo distruggerà la guerra, o la guerra distruggerà il mondo" J. Kennedy
dana is offline  
Vecchio 04-11-2003, 23.10.08   #4
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Citazione:
Messaggio originale inviato da dana
"La prossima guerra mondiale sarà combattuta con le pietre"
Einstein

"O il mondo distruggerà la guerra, o la guerra distruggerà il mondo" J. Kennedy

Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it