Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 08-05-2002, 13.38.00   #1
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
riforma Castelli

Le vicende degli ultimi omicidi di Novi Ligure, Val chiavanna hanno portato il governo a progettare una radicale riforma sull'ordinamento penale minorile,il ministro Castelli propone sanzioni più severe e il trasferimento nelle carceri degli aduldi al compimento del 18 esimo anno d'età.
Questo risolverà qualcosa?voi cosa ne pensate?
ely is offline  
Vecchio 08-05-2002, 13.44.21   #2
Gigi
Ospite abituale
 
L'avatar di Gigi
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 91
In compenso si vuol rendere più agevole l'acquisizione del porto d'armi. Come in America.
E allora?
Due realtà dello stesso esecutivo in perfetta contrapposizione.
No. Non servirà a nulla.
Gigi is offline  
Vecchio 08-05-2002, 14.22.01   #3
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Da sempre l’uomo ha ritenuto più efficace la “repressione” che la “prevenzione” e da sempre i problemi umani tornano a ripresentarsi. La repressione rimuove il fenomeno ma non ne elimina le cause che lo determinano. Si potrà intravedere un beneficio momentaneo, dovuto allo scoraggiamento del fenomeno, ma questo tornerà inevitabilmente a ripresentarsi.

E’ come aggredire lo schermo se un film non ci piace, mentre sarebbe bastato cambiare il film, come diceva qualcuno.
VanLag is offline  
Vecchio 08-05-2002, 16.10.06   #4
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
Una società che allunga la quantità della vita, abbassandone la qualità non è una società giusta, altresi il dilatare l'età a seconda di, se si debba essere incalliti e adulti consumatori, o giovanissime e anoressiche modelle è altrettanto sbagliato. La civiltà allo sbando, preferisce l'inasprimento delle pene agli esami di coscienza. I fiumi di parole scritti sulla punibilità dei minori, non bastano se non ci interroghiamo sul vuoto esistenziale che tutti abbiamo contribuito a creare. Questa non è più una crisi di valori, ma un malessere grave dell'etica, condannare vuol dire gridare sono stato anch'io, assolvere senza avviare procedimenti educativi di riforma è lettera morta.
alessandro
alessandro is offline  
Vecchio 09-05-2002, 08.36.34   #5
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
xVanLag

La repressione rimuove il fenomeno ma non ne elimina le cause che lo determinano. Si potrà intravedere un beneficio momentaneo, dovuto allo scoraggiamento del fenomeno, ma questo tornerà inevitabilmente a ripresentarsi.

e secondo me tornerà anche più forte un ragazzino di 18anni è facilmente ragirabile figuriamo in una realtà come un carcere.
ely is offline  
Vecchio 11-05-2002, 11.35.48   #6
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Caro alessandro
concordo pienamente con te.
Non è la quantità della vita la cosa importante ma la qualità.
Gli omicidi più orribili avvengono al Nord. Nord ricco e opulento, almeno visto dal Sud. Se c'è un grosso conto in banca, ville stupende, abiti firmati, auto di lusso, gioielli sfavillanti ma manca l'attenzione, il dialogo, l'affetto, l'ascolto, la comunicazione, la condivisione, l'amore a cosa serve tutto l'avere?!
L'illusione che la felicità, il ben-essere nasca dalla godere dei beni materiali oggi più che mai è evidente.
Io penso sempre alla Principessa Diana, aveva tutto ma gli mancava il necessario.
I beni materiali sono importanti, la soddisfazione dei bisogni primari sono essenziali ma sono solo il cavalleto su cui posare la tela da dipingere.
Quand'ero ragazzina pensavo che un lavoro, una casa, un'auto mi avrebbero portato la felicità. Oggi ho una casa, un lavoro, un'auto ma ho capito che la felicità sta unicamente nella capacità di vivere me stessa nell'amore.

Sai come punirei gli assassini di Novi Ligure?
Li condannerei ad assistere gli anziani in un ospizio o malati terminali. Vedrebbero tanto amore in un solo giorno quanto non
ne hanno visto in tutta la loro vita.
Oggi viviamo nella società del solo Avere quasi sconosciuto l'Essere.
Ciao
Mary is offline  
Vecchio 14-05-2002, 06.58.27   #7
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
amore...appunto ci vuole un programma di rieducazione.
ely is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it