Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 29-01-2005, 16.01.29   #11
Soledad
Ospite
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 34
disabile o non disabile...

Ciao!
Ho letto i vostri post ed ho riflettuto molto sulle vostre opinioni sulla disabilità....
Mi domando: cosa vuol dire per voi essere disabili, o cosa rappresenta per voi la disabilità? Secondo voi che tipo di disabilità esiste?
: Quali sono le vostre riflessioni sulla disabilità? Secondo voi cosa bisogna fare per i disabili? Non ci siamo mai chiesti se siamo più disabili noi se siamo incapaci di affrontare i mille ostacoli quotidiani?
Ho raccolto varie informazioni. A quanto pare, la gente pensa che la disabilità significa avere problemi motori. E quando si parla di abbattere le barriere architettoniche, si pensa sempre subito a quelli che hanno problemi motori. Eppure al mondo di oggi ci sono vari problemi da abbattere....
Non basta l'aiuto del governo che conosce poco i reali problemi, basati sulla percentuale dell'invalidità, non basta l'aiuto degli assisenti sociali che lo fanno per dovere e per lavoro, non per sentimento autentico, non bastano le persone vicine che, aiutandoli, si sentono impotenti di fronte alle difficoltà burocratiche....
E' troppo facile dare la colpa alla burocrazia, al governo, alle circostanze avverse.... Io credo che se NOI ci muoviamo NOI possiamo muovere il mondo e così NOI possiamo abbattere le diversità, non dico di pararci gli occhi di fronte all'evidenza. Ma se superiamo questi problemi, alla fine i cosiddetti problemi non esisteranno più...
Aspetto i vostri commenti.

Ciao!
Soledad is offline  
Vecchio 30-01-2005, 07.51.55   #12
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
ognuno di noi è un po' abile e un po' disabile. In effetti (giusto per fare un esempio) quando io finii la scuola dell'obbligo, seppi già che avrei dovuto frequentare le superiori, perché i lavori sedentari con la terza media... mmmh... mi pare che già allora fossero pochini. Studiai ragioneria (allora andava di moda), poi, al momento di scegliere il posto di lavoro, l'ufficio provinciale del lavoro e della massima occupazione (che era titolato per i lavori delle pesone disabili) mi diede una serie di indicazioni sui tipi di lavoro che non avrei dovuto mai svolgere (lontano da carichi pendenti, macchine semoventi, eccc....). Paradossalmente per me divenne più facile scegliere tra la miriade di lavori possibili in teoria per ogni ragazzo che voglia iniziare. Così come è vero, inoltre che io non potrò mai fare il muratore, come ha fatto mio padre, nemmeno lui potrà mai fare il ragioniere.... In pratica, se mettiamo le persone al posto giusto siamo tutti abili. Viceversa, se pretendiamo che ognuno si sforzi in ciò che non gli è congeniale, siamo tutti disabili. O no?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 01-02-2005, 10.46.53   #13
trudina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-01-2005
Messaggi: 104
la mia disabilità è non poter fare le scale pur volendolo fare

la mia disabilità è non poter correre in mezzo a un prato pur volendolo fare

la mia disabilità è quello che non posso fare.........per quello che posso fare ci vuole solo la voglia di farlo
trudina is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it