Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 02-08-2002, 06.52.02   #1
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
i soliti sospetti

Ho ribadito più volte il senso di sconfitta che pervade questo periodo della storia e forse per un problema generazionale, ancor più che di coscienza, me ne sento sempre pienamente coinvolto. Per questo ho il LEGITTIMO SOSPETTO che anche questa volta siamo stati presi per i fondelli, raggirati dal faccione sorridente che ci promette "operazioni trionfo ed altre amenità"L'economia ha sempre avuto confini sottili tra il lecito e l'illegale, ma mai l'illecito è stato così evidente, così smaccatamente protagonista da invadere la scena, bucando lo schermo come un consumato attore in cerca di plauso. Com'è triste e basso che il linguaggio mediatico si adatti a chi governa il paese, ma d'altronde non potevamo aspettarci niente di diverso. Le rogatorie internazionali, le normative sul falso in bilancio, il trasferimento della sede processuale per il legittimo sospetto......Le alternative sono i "girotondi", un sindacalista proclamato leader per mancanza di opzioni e una vuotezza di idee spaventosa, allegria...
alessandro
alessandro is offline  
Vecchio 06-08-2002, 16.10.51   #2
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
Pensi che...

possa essersi ripresentata una nuova edizione, riveduta e corretta/aggiornata, di un sistema fascista (guai a pronunciare una parola così demonizzata!)?? Forse molto più subdola o addirittura subliminale?!

Anche a quei tempi c'era una certa scarsità di stimoli, di vigore, di energia. Poi, quando arrivò il "tuttofare", il popolino si sentì guidato come un gregge che finalmente ha ritrovato il suo pastore.

Può essere?!?! ?
Cla
Claudio is offline  
Vecchio 06-08-2002, 19.13.19   #3
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
Penso che l'uomo non abbia la più pallida idea della gestione della libertà, e che le democrazie rivelino ciò che sono: l'illusione di cui sono costituite.
ale
alessandro is offline  
Vecchio 06-08-2002, 19.14.02   #4
LIGHT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 61
Il problema, caro Alessandro, è proprio che tra questa opzione e l'opposta, la gente come noi, stenta a sentirsi rappresentata. Purtroppo siamo in tanti.
LIGHT is offline  
Vecchio 06-08-2002, 19.22.07   #5
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
C'è un rischio nel sentirsi rappresentati, che è quello delle deleghe, finchè diremo che il mondo è com'è perchè l'hanno fatto gli altri non ci caveremo mai i piedi, purtroppo è com'è perchè l'abbiamo fatto noi. Non farsi rappresentare ma essere la rappresentazione.
ciao
ale
alessandro is offline  
Vecchio 06-08-2002, 19.23.13   #6
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
Arrow Forse...

...è la società stessa che non funziona. Quella microsocietà che parte dalla coppia, la famiglia, il condominio o il borghetto, il quartiere sino ad arrivare al paese e allo Stato. Siamo frammentati, divisi, non ci conosciamo e spesso ci teniamo a mantenere la nostra "riservatezza". Punterei a famiglie estese, stile nativi americani, dove nel cerchio viveva il senso dell'"essere insieme". C'è una sacralità, un rispetto ed un amore che dovremmo recuperare e che forse ci riporta nella dimensione umana.
Cla
Claudio is offline  
Vecchio 06-08-2002, 19.29.00   #7
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
La società...

...parte dal mio dialogo interiore... dal rapporto che ho con me stesso... tutto il resto è una continua interazione di questo stesso dialogo in infinite forme e variazioni.
Cla
Claudio is offline  
Vecchio 06-08-2002, 19.31.09   #8
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
Certo Claudio, la frammentazione il percepire il mondo come altro da noi ha prodotto questo, i "valori" non ci sono perchè li abbiamo disentegrati noi, cerchiamo la famiglia e non percepiamo il nucleo, allunghiamo la quantità a discapito della qualità etc....Il senso dell'essere insieme è il recupero dello spazio sacro, la ricerca eterna dell'unità dovrebbe essere il suo manifestarsi.
ciao
ale
alessandro is offline  
Vecchio 06-08-2002, 22.58.46   #9
LIGHT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 61
Non risponde esattamente al tema posto, ma è una nota
utile.

Tecnicamente ci sono prospettive nuove per la democrazia.
Con Internet qualcuno auspica, a breve, una possibilità di espressione di volontà diretta, almeno sulle problematiche più rilevanti.
Un voto telematico, tranquilli, dalle nostre case, potrebbe alleggerire la democrazia dal problema "dell'impropria rappresentanza".

Ultima modifica di LIGHT : 06-08-2002 alle ore 23.04.10.
LIGHT is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it