Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 23-02-2006, 09.42.40   #1
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
USA/Iran: come andrà a finire?

Da Panorama.it:

Il settimanale Der Spiegel sostiene che Washington sta informando gli alleati di un possibile attacco, Tagesspiegel ha aggiunto che la Nato è stata informata dell’ipotesi di un attacco militare contro il regime di Teheran mentre altre fonti riferiscono che Porter Goss, capo della Cia, avrebbe già chiesto ad Ankara l’uso di basi turche in caso di un attacco americano a impianti nucleari e obiettivi militari iraniani.
Informazioni simili sarebbero giunte prima di Natale anche ai governi di Arabia Saudita, Giordania, Oman e Pakistan. I paesi arabi e la Turchia sono del resto quelli più preoccupati dal riarmo atomico iraniano e un rapporto dell’International institute for strategic studies di Londra ha evidenziato come la “bomba iraniana” scatenerebbe una corsa al riarmo atomico anche ad Ankara e a Riad.

L’Iran sciita e teocratico rappresenta del resto da sempre il grande nemico dei paesi arabi moderati che negli anni 80 finanziarono la guerra di Saddam Hussein contro il regime khomeinista e che non hanno mai nascosto a Washington e Londra il timore che la caduta del raìs di Baghdad potesse favorire i sogni egemonici iraniani sull’intero Golfo.
Della minaccia rappresentata da Teheran si è discusso in termini militari anche al vertice del Gulf Cooperation Council di dicembre nel quale Arabia Saudita, Emirati Arabi e Kuwait hanno accettato di mettere a disposizione degli Usa le proprie basi per condurre operazioni psicologiche, di intelligence e sorveglianza sull’Iran.

Operazioni segrete tese soprattutto a destabilizzare il regime che potrebbero costituire il primo passo verso attacchi diretti, sebbene difficilmente gli statunitensi utilizzerebbero le basi arabe per lanciare raid contro i centri nucleari iraniani. Per queste missioni verrebbero usati missili da crociera lanciati da navi e sottomarini, i jet imbarcati sulle due portaerei presenti nell’Oceano Indiano e i bombardieri B-2 che conducono missioni a lungo raggio decollando direttamente dal territorio statunitense o dalla base anglo-americana di Diego Garcia, nell’Oceano Indiano meridionale.
Lord Kellian is offline  
Vecchio 24-02-2006, 10.31.11   #2
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Da quando non c'è più l'Impero del Male, ovvero l'Urss (secondo Reagan), gli esportatori di democrazia non sanno con chi prendersela. Allora, quale soluzione migliore a questo loro problema, che non fare la guerra contro chiunque non la pensi come loro, soprattutto se si tratta di paesi produttori di petrolio, di cui gli americani hanno dannatamente bisogno? E poi come farebbero a usare le armi? La bomba atomica? Non credo che sia fattibile... distruggerebbe tutto subito, e poi che divertimento ci sarebbe?
Sarebbe più semplice utilizzare energie alternative al petrolio, ma poi i produttori petroliferi degli Usa come farebbero? E il Gran Capo Americano che è stato eletto grazie ai soldi dei petrolieri e degli armaioli... come farebbe?
Il problema è solo politico. Spero che qualcuno negli States dia la sveglia alla popolazione, che il numero dei disertori aumenti a dismisura... solo così sarà possibile ottenere la pace, non certo con le bombe.... e poi gli americani che si danno tante arie, non sono gli eredi dei conquistadores e dei colonizzatori? Non furono loro a sottomettere le popolazioni autoctone? E allora cosa vanno cianciando?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 24-02-2006, 12.03.20   #3
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Presto inizierà una nuova guerra e una fase di grave crisi economica che inizialmente interesserà solo alcuni stati, ma poi inevitabilmente si estenderà a tutto il mondo, e sarà l'inizio dei dolori..
Aleksandr is offline  
Vecchio 24-02-2006, 13.38.34   #4
Mad Max
Lord of Nothing
 
L'avatar di Mad Max
 
Data registrazione: 13-01-2006
Messaggi: 44
Film già visto con l'Iraq. Senza dubbio guerra.
Mad Max is offline  
Vecchio 24-02-2006, 20.45.49   #5
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Citazione:
[ La bomba atomica? Non credo che sia fattibile... distruggerebbe tutto subito[/b]

Già da anni si parla della guerra all'Iran. Nel 2005 il New Yorker sosteneva che "una task force militare americana è già penetrata nella parte orientale dell'Iran e ha iniziato la ricerca di impianti nucleari segreti, sulla base di informazioni ricevute dal Pakistan."

Per quanto riguarda la bomba atomica, gli americani hanno preparato delle atomiche tattiche, di potenza limitata, per distruggere "solo" alcuni luoghi ritenuti importanti, come le centrali nucleari. Loro dicono che sono sicure per la popolazione.
Lord Kellian is offline  
Vecchio 24-02-2006, 21.41.20   #6
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Da valutare anche la questione del petro-euro

Da criticalpoint.it

(...) Nel caso (ormai quasi certo) dell’imposizione di sanzioni da parte dell’ONU, è improbabile che Teheran chiuderà i rubinetti, ma è quello che sicuramente accadrebbe se attaccata militarmente.

Secondo Krassimir Petrov, docente all’università americana in Bulgaria, questo è proprio quello che potrebbe accadere per impedire l’apertura della borsa petrolifera in euro (già Saddam Hussein nel 2000 aveva iniziato a vendere il petrolio in euro) prevista da Teheran entro la fine di marzo. Il suo funzionamento avrebbe l’implicazione “rivoluzionaria” di sostituire l’euro al dollaro come moneta per l’acquisto del petrolio, minando le basi sulle quali è puntellato l’impero informale degli Stati Uniti. Se questo cambiamento si affermasse, è probabile che quasi tutti i Paesi sarebbero desiderosi di abbandonare l’ipervalutato dollaro per adottare il sistema petrolio-euro.

Gli Americani non possono permettere che ciò accada, e, se necessario, useranno tutta una vasta gamma di strategie per fermare od ostacolare l’entrata in funzione della Borsa: dal sabotaggio (un attacco informatico, o un vero e proprio attacco del tipo dell’11 settembre ai danni dei servizi principali e di sostegno) al colpo di Stato (che, se riuscisse, “taglierebbe la testa al toro”) a una risoluzione congiunta di guerra da parte dell’Onu (necessiterà del sì di Russia e Cina, improbabile) a un attacco nucleare unilaterale (la “Nuclear Posture Review” ha messo nero su bianco l’utilizzo preventivo dell’arma atomica contro l’Iran) alla guerra totale unilaterale.

Gli Stati Uniti, però, dovranno valutare attentamente le loro scelte, per evitare di pagare un prezzo pesantissimo. Se sceglieranno la via dello scontro bellico con l’Iran, gli Usa dovranno uscirne vincitori se vogliono conservare il loro (attualmente vacillante) status di Superpotenza globale, altrimenti subiranno un gravissimo rovescio, che potrebbe segnarne un ridimensionamento geopolitico. Sull’altopiano iraniano potrebbe quindi giocarsi gli equilibri del 21esimo secolo. Washington non può che accettare la sfida lanciata da Teheran, che, se vincesse, affermerebbe il suo ruolo di potenza energetica regionale, rafforzando i legami esistenti con la Russia, la Cina e l’India
Lord Kellian is offline  
Vecchio 02-04-2006, 12.23.25   #7
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Riporto in auge questo vecchio sondaggio. La storia di una borsa petrolifera in euro si è rivelata una bufala. O così mi pare di avere capito. Secondo i vari siti internet avrebbe dovuto aprire in marzo. Ma così non è sucesso.

Comunque, notizia di oggi:

(ANSA) - ROMA, 2 APR - Se gli Usa attaccassero le installazioni nucleari iraniane, Teheran sarebbe pronta a mobilitarsi per compiere attacchi terroristici. Lo dicono esperti di intelligence Usa citati dal Washington post on line, secondo cui Teheran potrebbe usare le strutture di intelligence e squadre di Hezbollah. Secondo il Sunday Telegraph, che cita un alto funzionario, il governo britannico terra' domani una riunione segreta con i capi delle Forze armate per discutere di eventuali raid aerei contro l'Iran.

Ricordo che l'Iran è anche dotato di missili che possono arrivare a israele e alle navi americane nell'oceano indiano.

Ricordo anche che Prodi ha detto in tv che se ci sarà il consenso dell'ONU, aderirà all'eventuale guerra.

A me sembrano tutti pazzi.
Lord Kellian is offline  
Vecchio 02-04-2006, 13.49.10   #8
amidar
Ospite abituale
 
L'avatar di amidar
 
Data registrazione: 13-03-2006
Messaggi: 239
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Da quando non c'è più l'Impero del Male, ovvero l'Urss (secondo Reagan), gli esportatori di democrazia non sanno con chi prendersela. Allora, quale soluzione migliore a questo loro problema, che non fare la guerra contro chiunque non la pensi come loro, soprattutto se si tratta di paesi produttori di petrolio, di cui gli americani hanno dannatamente bisogno? E poi come farebbero a usare le armi? La bomba atomica? Non credo che sia fattibile... distruggerebbe tutto subito, e poi che divertimento ci sarebbe?
Sarebbe più semplice utilizzare energie alternative al petrolio, ma poi i produttori petroliferi degli Usa come farebbero? E il Gran Capo Americano che è stato eletto grazie ai soldi dei petrolieri e degli armaioli... come farebbe?
Il problema è solo politico. Spero che qualcuno negli States dia la sveglia alla popolazione, che il numero dei disertori aumenti a dismisura... solo così sarà possibile ottenere la pace, non certo con le bombe.... e poi gli americani che si danno tante arie, non sono gli eredi dei conquistadores e dei colonizzatori? Non furono loro a sottomettere le popolazioni autoctone? E allora cosa vanno cianciando?

Perfettamente daccordo..
E le bombe atomiche che hanno sganciato?

Ultima modifica di amidar : 02-04-2006 alle ore 13.50.33.
amidar is offline  
Vecchio 02-04-2006, 14.45.48   #9
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Non ci sarà alcuna guerra...
... semplicemente perchè gli iraniani sono molto più forti, numerosi, armati e ben nutriti dei Talebani afgani e degli irakeni stremati da un embargo decennale.

P.S.: a meno che la CIA non organizzi un'altro 11 Settembre, magari radendo al suolo la Casa bianca con la famiglia Bush che si immoli per la causa...

Spaceboy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it