Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 24-03-2006, 20.51.58   #1
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
Tensione nella campagna elettorale.

Vorrei sapere il vostro parere riguardo da una cosa che mi preoccupa di questa campagna elettorale.

L'estremizzazione del confronto.

La campagna di Terrore che Berlusconi ha scelto usando ogni mezzo a sua disposizione per alimentare paura per cercare il confronto violento.

Che è culminato in questi giorni con l'infelice strumentalizzazione del avviso di cautela degli stati uniti (di rutine in tutte le ambascante di tutti i paesi).

Perché? Perché sta facendo questo?
Nella più rosea delle interpretazione è perché la paura della sinistra e dei comunisti che mangiano i bambini fa ancora presa e spera di ottenere qualche voto in più.

Ma mi sembra sti calcando un po roppo la mano... e mi rpeoccupa che possa avere qualcos altro in mente.

Vuole veramente uno scontro vioento? O vuole semplicementefare chaos per coprire qualcos altro?
Oppure gli serve una scusa per usufruire della possibilità di "rimandare le elezioni" causa preoccupazioni di ordine pubblico?

Qualcuno ha qualche idea sul utilità o fine di questa strategia elettorale?
Chimera is offline  
Vecchio 24-03-2006, 21.42.46   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Tensione nella campagna elettorale.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Chimera
La campagna di Terrore che Berlusconi ha scelto usando ogni mezzo a sua disposizione per alimentare paura per cercare il confronto violento.
Perché? Perché sta facendo questo?
Secondo me è molto meno sprovveduto di quello che fa credere, perché sta applicando pienamente il detto macchivellico – dividi et impera –

E’ così acuto che è riuscito a contrapporre e seminare discordia anche tra i pensionati, costringendo alcuni a rimanere al lavoro per altri cinque anni, mentre altri, che a parità di età hanno la fortuna di avere iniziato a lavorare qualche anno prima e che pertanto rientrano nella vecchia legislazione, possono scegliere se rimanere con un aumento di circa il 50% dello stipendio o se rimanere a casa.
In soldoni il mio collega di scrivania che ha la mia età può scegliere se stare a casa o se rimanere pigliando il 50% più di me, mentre io devo rimanere, per forza, ad uno stipendio inferiore al suo per altri 5 anni.

Queste non sono menzogne contro il governo bensì la legge (che conosco bene perché vivo sulla mia pelle) del ministro del welfare Maroni in merito alle pensioni.

Certamente questo atteggiamento del premier è rischioso perché come tutti gli scontri si sa dove iniziano ma non si sa dove finiscono. Ma non ho dubbi che il presidente saprà prendersi le sue responsabilità per questo avvelenamento ed imbarbarimento del clima politico del paese.

VanLag is offline  
Vecchio 24-03-2006, 22.04.09   #3
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Re: Tensione nella campagna elettorale.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Chimera
Vorrei sapere il vostro parere riguardo da una cosa che mi preoccupa di questa campagna elettorale.

L'estremizzazione del confronto.




Che è culminato in questi giorni con l'infelice strumentalizzazione del avviso di cautela degli stati uniti (di rutine in tutte le ambascante di tutti i paesi).


Qualcuno ha qualche idea sul utilità o fine di questa strategia elettorale?


Penso che anche il suo, come quello di tanti altri, sia più uno spot elettorale che l'esternazione di una preoccupazione.

Infatti accusa solo "una parte" di voler estremizzare; ma posso sbagliarmi e non ne discuterò


Invece aggiungo questo: E se fosse un "levarsi una pietruzza dalla scarpa" da parte di Bush nei confronti di chi, solo qualche giorno fa lo ha accusato di avere le "mani insanguinate"?

Io, che sono un tranquillo, forse al suo posto avrei risposto in modo simile a quella battuta francamente inopportuna.


Buona campagna elettorate a tutti!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 24-03-2006, 22.44.49   #4
Rael86
Imperial Aerosol Kid
 
L'avatar di Rael86
 
Data registrazione: 18-01-2006
Messaggi: 145
Beh, Rudello, di fatto chi ricopre i civili iracheni di fosforo bianco non ha certo le dita sporche di cioccolata...
Rael86 is offline  
Vecchio 25-03-2006, 01.23.03   #5
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Ingenuità

Citazione:
Messaggio originale inviato da Rael86
Beh, Rudello, di fatto chi ricopre i civili iracheni di fosforo bianco non ha certo le dita sporche di cioccolata...

Senz'altro, e sicuramente non è solo lui quello con qualche macchiolina da nascondere, ma vedi, esiste una cosa che si chiama "diplomazia" e bisogna saperla usare con attenzione.

Perché tra buffetti d'iniziativa, guanciotti di rivalsa, scappellotti di contraccambio alla rivalsa, cazzottoni di risposta agli scalpellotti, coltellate provocate dai cazzottoni.... capisci dove si finisce?...

Non sarebbe la prima volta!, e con gli animi tesi com'è adesso, basta un nonnulla, una scintilla, uno sgarbo di provocazione!...

Se vai in Austria, fermati ad Artstetten, presso il Danubio, poco dopo la splendida Abazia di Melk (che da sola merita un viaggio). In quel bianco castello di Artstetten c'è una bianca grande sala, con due bianchi grandi sarcofagi gemelli. Lì riposano il Granduca Francesco Ferdinando e sua moglie Sofie, tranquilli signori di campagna che furono mandati a Sarajevo in rappresentanza dell'Imperatore.
Un malnato imprudente li ammazzò, senza ovviamente sapere nulla di loro... e fu la scintilla da cui scoppiò la prima guerra mondiale!

Capito perché bisogna stare attenti, quando si parla?

E per cortesia, non mi rispondere che ci sono anche altri che parlano a vanvera!... perché quelli non giustificano questi ed ogni muto in più è un pericolo in meno per tutti noi.

Cordialità
Lucio Musto is offline  
Vecchio 25-03-2006, 01.51.22   #6
Rael86
Imperial Aerosol Kid
 
L'avatar di Rael86
 
Data registrazione: 18-01-2006
Messaggi: 145
Re: Ingenuità

Citazione:
Messaggio originale inviato da Rudello
Senz'altro, e sicuramente non è solo lui quello con qualche macchiolina da nascondere, ma vedi, esiste una cosa che si chiama "diplomazia" e bisogna saperla usare con attenzione.

Perché tra buffetti d'iniziativa, guanciotti di rivalsa, scappellotti di contraccambio alla rivalsa, cazzottoni di risposta agli scalpellotti, coltellate provocate dai cazzottoni.... capisci dove si finisce?...

Non sarebbe la prima volta!, e con gli animi tesi com'è adesso, basta un nonnulla, una scintilla, uno sgarbo di provocazione!...

Se vai in Austria, fermati ad Artstetten, presso il Danubio, poco dopo la splendida Abazia di Melk (che da sola merita un viaggio). In quel bianco castello di Artstetten c'è una bianca grande sala, con due bianchi grandi sarcofagi gemelli. Lì riposano il Granduca Francesco Ferdinando e sua moglie Sofie, tranquilli signori di campagna che furono mandati a Sarajevo in rappresentanza dell'Imperatore.
Un malnato imprudente li ammazzò, senza ovviamente sapere nulla di loro... e fu la scintilla da cui scoppiò la prima guerra mondiale!

Capito perché bisogna stare attenti, quando si parla?

E per cortesia, non mi rispondere che ci sono anche altri che parlano a vanvera!... perché quelli non giustificano questi ed ogni muto in più è un pericolo in meno per tutti noi.

Cordialità

L'abbazia di melk non è quella in cui è ambientato il nome della rosa? Correggimi se sbaglio, ma se è così merita davvero una visita! Inoltre si ricollega col nostro discorso, lì la violenza parte da un libro
Sono d'accordo, negli anni settanta tra i gruppi di destra e di sinistra si è cominciato con la scazzottata, si è passati per il coltello, la sparatoria e si è finiti alle bombe. Tuttavia io non biasimerei troppo qualcuno che tra tanta ipocrisia dice le cose come stanno.

Cordialità.
Rael86 is offline  
Vecchio 25-03-2006, 03.15.04   #7
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Re: Re: Ingenuità

Citazione:
Messaggio originale inviato da Rael86
L'abbazia di melk non è quella in cui è ambientato il nome della rosa? Correggimi se sbaglio, ma se è così merita davvero una visita! Inoltre si ricollega col nostro discorso, lì la violenza parte da un libro
Sono d'accordo, negli anni settanta tra i gruppi di destra e di sinistra si è cominciato con la scazzottata, si è passati per il coltello, la sparatoria e si è finiti alle bombe. Tuttavia io non biasimerei troppo qualcuno che tra tanta ipocrisia dice le cose come stanno.

Cordialità.

Si, l'abazia è quella, ed Artstetten sta subito al ponte successivo, quello di Pochlarn, a breve distanza anche da Maria Tafferl che è abbastanza bello come santuario ma stupendo come panorama...
(se vai da quelle parti fermati a Wimm a mangiare lo stinco di maiale!... se sei vegeratiana... mi dispiace proprio per te)

Nemmeno io lo biasimerei, se dicesse "tutte" le cose come stanno (sempre con prudenza pero!) e non solo quelle che fanno comodo a lui...

Se vai fammi sapere: ho parecchie altre dritte da darti!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 25-03-2006, 11.21.57   #8
Rael86
Imperial Aerosol Kid
 
L'avatar di Rael86
 
Data registrazione: 18-01-2006
Messaggi: 145
ehm... solo due cose: sono maschio e... non sono vegetariano .

Saluti .

P.S.: grazie delle dritte.
Rael86 is offline  
Vecchio 25-03-2006, 12.07.24   #9
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
Il mondo e cambiato... le guerre modiali sono più difficili.

Gli interessi economici sono così ramificati che nessuno stato può bombardare un altro senza intaccare anche i propri interessi. OLtre al fatto che vendette terroristiche di risposta da stati miltarmente deboli sono difficili da fermare.

Questo aiuta a calmare gli animi. Basta vedere l'Iran. Con tutto il petrolio ed il gas che ha la comunità internazionale si guarda bene dal esagerare contro di loro.

Quindi le ingerenze esterne oggi giorno sono più soft. Niente guerre ed invasioni ma spinaggio foraggiamento di una fazione politica, qualche bomba od assasinio mirato e per il reto si lascia che se la sbrighino tra connazionali.

Questo per quanto riguarda America e Europa ovviamente. non le guerre coloniali del ventesimo secolo.

Purtroppo... in sud america alcune dittature filo americane sono iniziate così. Inasprimento campagna elettorale. Scontri fomentati dal interno ed esterno... colpo di stato appoggiato da forti poteri politici o economici.

Veramente spero che Berlusca voglia solo far paura per ottenere l'effetto "dividi et impera" in modo da terrorizzare i moderati e mettere zizzaznia tra le diverse anime della sinistra che va da quella più combattiva a quella bonaria di "padre prodi".
Chimera is offline  
Vecchio 25-03-2006, 12.20.00   #10
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
già qualche mese fa ho scritto la seguente lettera che, firmata da oltre 40 persone, è stata inviata alle redazioni dei giornali (sperando che qualcuno la pubblichi). Credo si capisca come la penso...


Cari politici,


Siamo un gruppo di cittadini italiani, residenti sia in Patria che all’estero, cui stanno a cuore le sorti del nostro Paese. Da tanto (forse troppo) tempo ormai, stiamo assistendo a quello che nel calcio si chiama “catenaccio”.

Ci spieghiamo meglio, così come nel calcio il catenaccio serve a non far giocare l’avversario, in politica sta prevalendo l’uso dello sparlare nei confronti della parte politica avversa, per metterne in mostra i difetti. Così facendo si ottiene come risultato, una confusione totale nell’elettorato, che, ancor prima di conoscere i programmi delle rispettive coalizioni, ne apprende i difetti dalla parte avversa.

Ne consegue una sfiducia sempre più grande nei confronti dei nostri rappresentanti, di chi dovrebbe sedere in Parlamento per fare il bene comune, ma che bene può scaturire dalle ripicche e dagli insulti?

Se il partito degli astensionisti ottiene sempre più consensi è perché la politica deve assolutamente cambiare direzione. I continui scioperi, le proteste e i malumori dei cittadini stanno a significare che qualcosa non gira per il verso giusto.

Dunque siamo a chiedervi di smetterla con le beghe da comari e di farci conoscere i programmi per tutelare i più deboli, per combattere l’inquinamento, per creare una più equa distribuzione delle risorse tra la popolazione, per un maggiore rispetto del diritto, della nostra preziosissima Costituzione, della libera concorrenza in economia, troppe volte, negli ultimi tempi palesemente prevaricate o aggirate con mezzi più o meno leciti.

Vi chiediamo di andare in TV, non più per metterci al corrente dei peccati della parte avversa, ma solo ed esclusivamente per parlare delle vostre virtù. Lasciate che siano i cittadini a decidere se vale la pena di votarvi.

Diversamente aumenterà sempre di più lo stuolo degli indecisi, di coloro cioè che non sapranno per chi votare e quindi non si prenderanno nemmeno la briga di andare al seggio.

Con ossequi
Cittadini attivi
Mr. Bean is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it