Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 15-05-2006, 06.47.29   #1
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Germania, Italiano aggredito dai naziskin Trentenne

Germania, Italiano aggredito dai naziskin Trentenne fermato da tre individui a volto coperto a Berlino. «Straniero di merda». Poi il pestaggio con mazze da baseball

BERLINO (Germania) - E' scampato ad un agguato compiuto da tre naziskin vestiti di nero nel centralissimo quartiere berlinese di Prenzlauer Berg,
una zona piena di locali e molto frequentata fino a tarda notte. La vittima è
un italiano di 30 anni che lavora e vive da diversi anni in Germania.
L'agguato è sicuramente di carattere razzista: i tre skinheads gli hanno infatti prima chiesto la nazionalità e poi hanno infierito su di lui con botte, calci e colpi di mazze da baseball.

«STRANIERO DI MERDA» - Sembra che gli aggressori abbiano iniziato il pestaggio al grido di «Scheiss Auslaender» (straniero di merda).
Il giovane è stato colpito più volte alla testa e al corpo. I tre si sono poi dati alla fuga.
L'italiano è stato immediatamente soccorso e trasportato in un ospedale di Berlino dove è stato operato al ginocchio, ma le sue condizioni non sono gravi
. È stato visitato da un funzionario del consolato italiano che gli ha fornito assistenza. La polizia ha avviato le indagini per arrestare i responsabili dell'aggressione xenofoba.


Ma,strano,l'italiano non dovrebbe quais più essere considerato..."straniero" in Germania...

siamo diventati con loro quasi "tedeschi"...Penso che esistono dei tedeschi...più o meno o tanto....razzisti...

Questa è violenza fatta a loro stessi direttamente..
klee is offline  
Vecchio 16-05-2006, 12.35.42   #2
Richard
Ospite
 
Data registrazione: 17-07-2005
Messaggi: 32
2 volte in 1 mese

Questa e' la seconda volta, 10 giorni fa' successe lo stesso con un etiope, padre di famiglia con una tedesca, trovato in coma ad una fermata d'autobus in centro a Potsdam. Anche costui fu' attaccato da due naziskins. Ma, chi sono questi naziskins? Chi sono questi giovani che, allo scandire di slogan razzisti si sentono forti come lupi in branco a caccia? In Germania anche se si dice sia unita oramai da piu' di 10 anni, le differenze culturali ci sono e , mi parere rimarranno a lungo. Quali differenze? Per capirle bisognerebbe identificarsi in queste situazioni: fino a 15 anni fa' nessuno della ex DDR poteva viaggiare oltre i confini delle proprie 4 strade senza dover informare enti statali, se volevi avere visite in casa dovevi avvisare il "portinaio" dare nomi orari e motivo della visita. Avevi sempre paura di essere denunciato dal vicino di casa. Questo e' il prodotto della caduta del muro: giovani che si sentono forti solo in branco.


Per fortuna abito dall' altra parte della Germania, contento (non so' il perche') ogni volta quando salgo sull'autobus di sentire almeno due o tre lingue differenti, vedo gente che legge quotidiani di almeno tre paesi differenti.

o.t: non ho tempo, continuo dopo
Richard is offline  
Vecchio 16-05-2006, 13.12.55   #3
amidar
Ospite abituale
 
L'avatar di amidar
 
Data registrazione: 13-03-2006
Messaggi: 239
Con i mondiali di calcio,migliaia di persone di ogni nazionalità arriveranno in Germania,mi auguro che le teste rasate non abbiano già in programma di "divertirsi" tutte le sere a pestarne uno diverso!
Ma cosa gli passa per la testa a questi ragazzi,possibile che credano davvero in questi ideali a mio parere anacronistici e obsoleti?
amidar is offline  
Vecchio 16-05-2006, 13.29.57   #4
odos
Ospite abituale
 
L'avatar di odos
 
Data registrazione: 26-06-2004
Messaggi: 367
Ciao Richard

vivo anch'io in Germania da quasi 3 anni.

Vorrei per evitare equivoci, spezzare una lancia a favore dei tedeschi.

Ho appreso la notizia con estremo dispiacere e questo per due motivi.

Innanzitutto perchè trovo incredibile come le uniche notizie che si reputano rilevanti che riguardano la germania siano questi casi di razzismo. Sembra una sorta di volontà a non voler emancipare i tedeschi dalla loro storia, l'unica cosa che faccia notizia. Saprai come me, che questi gruppi razzisti sono ancor meno che una minoranza isolata, sono veramente un pugno di persone, a differenza di quanto avviene in italia dove gruppi dichiaratamente fascisti (nonchè ex golpisti) stipulano patti elettorali con il candidato premier, nonchè già premier della scorsa legislatura.

In secondo luogo perchè l'attribuzione di tale carattere al popolo tedesco è la cosa più ingiusta che si possa concepire, è l'esatto contrario proprio per reazione a queste accuse. C'è un'esterofilia quanto mai diffusa.

E' enorme il trauma genetico che ormai la generazione attualmente vivente si porta dietro e la vergogna che queste persone provano ogni volta che incontrano uno straniero di qualsiasi nazionalità, una sorta di peccato originale di cui non si sa niente.
Una piccola riflessioni: i turchi in Germania sono milioni, e detto onestamente fanno di tutto tranne che cercare di integrarsi, insomma ci sarebbero milioni di motivi per detestarli, ma nessun tedesco direbbe e dice mai una sola sillaba.


In secondo luogo anche perchè come saprai, la politica di integrazione in germania è stupefacente, hai presente i corsi di tedesco quasi gratuiti per immigrati, la specializzazione di insegnamento per immigrati, lo stato sociale previsto per queste persone (si tratta di soldi dello stato a beneficio di costoro!) e tante altre cose.
Si dice che la seconda città turca più grossa sia Berlino, per intenderci.

Ciò che mi fa rabbia è che in Tv o nella campagna elettorale, non si dice mai che la Germania, oltre ad avere l'economia in ripresa che ha, sborsa non so quanti milioni di euro, per sussidi di ogni tipo a tutti, università pressochè gratuite, sussidi a TUTTI gli studenti, disoccupati ecc...(spesa che lo stato italiano non ha mai avuto!)...ma ciò che fa notizia è da sempre il nazismo, e la speranza dei media che in qualche modo questo fenomeno ritorni.

Un saluto
odos is offline  
Vecchio 18-05-2006, 00.10.33   #5
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
...bella figura di m***a ha fatto il nostro connazionale...

..era ubriaco ed è caduto sulle rotaie...


...continuo a non assuefarmi alla stupidità umana...

Spaceboy is offline  
Vecchio 19-05-2006, 19.48.18   #6
Richard
Ospite
 
Data registrazione: 17-07-2005
Messaggi: 32
Sara`una figuraccia...

...ma di sicuro non gli avranno chiesto se aveva bevuto qualcosa.
Richard is offline  
Vecchio 20-05-2006, 00.11.46   #7
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Citazione:
Messaggio originale inviato da Richard
Sara`una figuraccia...

...ma di sicuro non gli avranno chiesto se aveva bevuto qualcosa.

...ma che cavolo dici, si è inventato tutto...
Spaceboy is offline  
Vecchio 20-05-2006, 15.02.02   #8
Richard
Ospite
 
Data registrazione: 17-07-2005
Messaggi: 32
Sorry, ma non l'avevo letto.
E costui dovrebbe vivere da 10 anni in Germania?
Parla un tedesco come se fosse da 10 mesi all'estero.
Richard is offline  
Vecchio 23-05-2006, 01.29.37   #9
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Lo supponevo...

lo suppo.
Weyl is offline  
Vecchio 27-05-2006, 16.30.51   #10
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Spaceboy
...bella figura di m***a ha fatto il nostro connazionale...

..era ubriaco ed è caduto sulle rotaie...


...continuo a non assuefarmi alla stupidità umana...




ma come mai gli è venuto in mente la storia degli skin ???
beh immagino che cmq il problema sia serio anche se in questo caso il tutto era inventato ...
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it