Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 22-06-2006, 13.06.19   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Musica libera ?

Ma perche uno deve pagare i diritti della musica ???
Ma la musica non dovrebbe essere libera ???
Lasciata al mondo, libera di volare senza vincoli ???
bomber is offline  
Vecchio 22-06-2006, 13.14.14   #2
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
la musica è una merce, prodotta dall'industria musicale, che crea soldi e lavoro.
r.rubin is offline  
Vecchio 22-06-2006, 17.17.25   #3
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
la musica è una merce, prodotta dall'industria musicale, che crea soldi e lavoro.




certo questo è quello che poi dicevo io ma mi chiedo è giusto che sia legata da diritti di copyright che durano veramente tanto ...troppo
bomber is offline  
Vecchio 22-06-2006, 17.33.33   #4
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
dureranno tanto quanto ogni altro diritto d'autore credo.
quanto durano?
r.rubin is offline  
Vecchio 22-06-2006, 17.51.10   #5
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
dureranno tanto quanto ogni altro diritto d'autore credo.
quanto durano?


non lo so ma divesi anni e poi possono essere rinnovate all'infinito ...
bomber is offline  
Vecchio 22-06-2006, 18.10.47   #6
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Se vogliamo la musica gratis, allora dovremmo anche noi lavorare gratuitamente per il prossimo. Poi facciamo un altro discorso: se i musicisti avessero la necessità di trovarsi un altro lavoro ci sarebbe maggior disoccupazione e loro (i musicisti stessi) non avrebbero forse più tempo per scrivere e cantarci brani musicali. Allora anche le partite di calcio dovrebbero essere gratuite, ecc...
Rispetto ai diritti d'autore (siano essi per scritti, musiche o altre opere d'ingegno) vanno agli autori finché sono in vita, ai loro eredi, per i primi 50 anni dalla morte, allo Stato dal 51esimo all 200esimo anno. Poi non li percepisce più nesuno. Almeno questo è quanto mi raccontarono una ventina d'anni fa.. Può essere che nel frattempo qualcosa sia cambiato....
Mr. Bean is offline  
Vecchio 22-06-2006, 18.11.15   #7
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
dal sito della SIAE www.siae.it

...
Fino a quando è protetta un’opera e quando invece diviene di dominio pubblico?

In base alla legge italiana e anche di quella dell’Unione Europea, un’opera diventa di dominio pubblico, e può quindi essere liberamente utilizzata, dopo 70 anni dalla morte del suo autore. Nel caso di più coautori il calcolo parte dall’anno di morte dell’ultimo superstite. Vi sono pertanto opere il cui autore principale è deceduto da oltre 70 anni ma che sono ancora tutelate perché i coautori o i librettisti non sono ancora di dominio pubblico. Per le opere straniere di Paesi extra unione europea il calcolo può essere più complesso poiché occorre valutare i rapporti giuridici internazionali tra l’Italia e il Paese di origine dell’opera comparando le rispettive legislazioni.
webmaster is offline  
Vecchio 22-06-2006, 18.28.37   #8
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
che insensatezza! L'opera di ingegno è il prodotto di uno specifico ingegno, che merita di guadagnare sull'opera che ha prodotto. E fin qui ci siamo. Ma perchè mai i diritti d'autore debbano valere per ben 70 anni dalla morte dell'autore, questo proprio non lo si capisce! Webmaster, se sei ancora in ascolto, sai dirci se per quei 70 anni i diritti andranno nelle tasche degli ereditieri dell'autore, oppure allo stato?

Comunque sia, abolirei questa legge. I diritti d'autore vanno esclusivamente all'autore, mi sembra tautologico. E nemmeno per tutta la vita. 20 anni mi sembrano più che sufficienti.
r.rubin is offline  
Vecchio 22-06-2006, 18.57.14   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
che insensatezza! L'opera di ingegno è il prodotto di uno specifico ingegno, che merita di guadagnare sull'opera che ha prodotto. E fin qui ci siamo. Ma perchè mai i diritti d'autore debbano valere per ben 70 anni dalla morte dell'autore, questo proprio non lo si capisce! Webmaster, se sei ancora in ascolto, sai dirci se per quei 70 anni i diritti andranno nelle tasche degli ereditieri dell'autore, oppure allo stato?

Comunque sia, abolirei questa legge. I diritti d'autore vanno esclusivamente all'autore, mi sembra tautologico. E nemmeno per tutta la vita. 20 anni mi sembrano più che sufficienti.


Penso che alla morte della persona che ha creato l'opera il diritto dovrebbe sparire, se il creatore non ce piu non vedo neppure io perche dovrebbe essere eredi o stato o qualche altra figura inappropiata che si impossiessi dei guadagni ....
bomber is offline  
Vecchio 22-06-2006, 22.09.12   #10
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
Webmaster, se sei ancora in ascolto, sai dirci se per quei 70 anni i diritti andranno nelle tasche degli ereditieri dell'autore, oppure allo stato?
Vanno agli eredi, alla SIAE e allo Stato (tasse), comunque troverete tutte le informazioni sul sito della SIAE www.siae.it
webmaster is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it