Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 11-08-2006, 20.08.54   #1
argos
Ospite abituale
 
L'avatar di argos
 
Data registrazione: 30-03-2006
Messaggi: 80
La vostra Legge preferita...

Sei voi foste al governo, quale legge vorreste subito attuare?????
argos is offline  
Vecchio 11-08-2006, 21.58.23   #2
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La vostra Legge preferita...

Se io fossi una parlamentare proporrei immediatamente tre leggine piccole piccole:
1 - far pagare le tasse a tutti nelle giuste proporzioni, meno i poveri più i ricchi, e vera galera (senza indulto, amnistia, condoni) per gli evasori, quelli veri. Quelli che evadono centinai di migliaia o milioni di euro.

2 - sussidio minimo di sopravvivenza ad ogni cittadino, se non si riesce a dargli un lavoro stabile e sicuro.

3 - costruzione di appositi edifici di detenzione per gli inquinatori di fiumi, mare, terra, aria. E per appositi intendo nei pressi delle loro discariche.

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 14-08-2006, 01.47.05   #3
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: La vostra Legge preferita...

Citazione:
Originalmente inviato da argos
Sei voi foste al governo, quale legge vorreste subito attuare?????


La "legge di decrittazione della legge".

Essa ha un solo articolo e dice:

"qualunque cosa il Parlamento liberamente eletto dai cittadini decida come loro rappresentante deve essere scritto in modo comprensibile da ogni elettore che sappia leggere e scrivere.
Cioè, vivaddio, da ogni italiano vivo".
Lucio Musto is offline  
Vecchio 15-08-2006, 09.42.30   #4
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La vostra Legge preferita...

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
La "legge di decrittazione della legge".

Essa ha un solo articolo e dice:

"qualunque cosa il Parlamento liberamente eletto dai cittadini decida come loro rappresentante deve essere scritto in modo comprensibile da ogni elettore che sappia leggere e scrivere.
Cioè, vivaddio, da ogni italiano vivo".

Ottima idea. Splendida. Mi frulla da tanto nel cervello.

Niente paroloni, ma termini che anche un bambino delle elementari può capire.

Divieto assoluto e categorico, pena la decadenza della legge, di usare frasario per addetti ai lavori. Tutti e dico tutti devono avere la possibilità di comprendere quel che sono tenuti ad osservare.

Dicono che la legge non ammette ignoranza, ma se loro fanno di tutto per impedirne la comprensione!

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 15-08-2006, 13.07.29   #5
Lenin
Marxista
 
L'avatar di Lenin
 
Data registrazione: 12-02-2005
Messaggi: 78
Riferimento: La vostra Legge preferita...

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
La "legge di decrittazione della legge".

Essa ha un solo articolo e dice:

"qualunque cosa il Parlamento liberamente eletto dai cittadini decida come loro rappresentante deve essere scritto in modo comprensibile da ogni elettore che sappia leggere e scrivere.
Cioè, vivaddio, da ogni italiano vivo".

Per inciso questo è un principio costituzionale, ovviamente ignorato dai nostri politici.

Citazione:
Originalmente inviato da argos
Sei voi foste al governo, quale legge vorreste subito attuare?????

Molte leggi.
Vado con ordine.

1) Tutti i luoghi di lavoro, siano essi relativi a beni o a servizi, cessano di essere proprietà esclusiva dei capitalisti e divengono proprietà dello stato, il cui usofrutto però è delegato totalmente ai lavoratori dei suddetti luoghi.
In ogni realtà lavorativa i lavoratori diventano eguali tra loro per diritti e doveri. Essi si riuniscono in assemblea una volta ogni sei mesi, obbligatoriamente, e ogni qual volta si raccolga l'adesione per una nuova assemblea, mediante raccolta firme di almeno il 20% dei lavoratori, fino ad un massimo di un assemblea al mese.
L'assemblea dei lavoratori ha il totale arbitrio sul luogo di lavoro, in conformità alle leggi nazionali e ai diritti di ciascun lavoratori.

2) Ogni istituzione religiosa presente nel territorio nazionale è giurisdizionalmente equiparata a tutte le altre organizzazioni di liberi cittadini, pertanto è sottomessa alle norme vigenti in materia.
Non saranno quindi permessi trattamenti particolari o privilegi a uomini di chiesa e religiosi, a proprietà e beni di chiesa, etc.. etc..

3) E' dichiarata abolita l'attuale struttura partitica, sostituita dalla forma politica della democrazia diretta. I cittadini di ogni città eleggono i rappresentanti, con mandato imperativo e revocabile in ogni momento, del Comune, della Provincia, e della Regione. Inoltre i cittadini della nazione eleggono, con mandato imperativo e revocabile in ogni momento, i rappesentanti nazionali che costituiranno il Parlamento del Popolo.
Inoltre i cittadini potranno chiedere referendum, abrogativi e propositivi, potranno proporre leggi su iniziativa popolare, potranno chiedere in qualunque momento lo scioglimento completo del Parlamento, oppure la revoca di singoli rappresentanti.

4) Ogni assemblea dei lavoratori in ogni luogo lavorativo elegge, una volta all'anno, un rappresentante, con mandato imperativo e revocabile. L'assemblea nazionale dei rappresentanti avrà il compito di tracciare le linee dello sviluppo macro-economico in coordinazione con le realtà lavorative locali, con le assemblee locali dei lavoratori.

5) Ogni carica pubblica, sia essa di natura politica o economica, non potrà essere ricoperta dalla stessa persona per più di due volte.
Le cariche saranno remunerate da stipendio solo e soltanto se esse richiederanno un lavoro a tempo pieno dell'eletto. In tal caso l'entità della remunerazione non deve superare del 50% lo stipendio più basso della più bassa categoria di lavoratori.
Non saranno valide candidature a cariche pubbliche di persone aventi condanne definitive.

6) Abolizione delle leggi per i reati d'opinione.

Mmmm, forse me ne verranno in mente altre più tardi...
Lenin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it