Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum Ŕ in modalitÓ solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e SocietÓ
Cultura e SocietÓ - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 21-01-2003, 02.10.50   #1
r.rubin
pu˛ anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
PerchŔ la SocietÓ?

Secondo voi...
perchŔ esiste la SocietÓ?
A quale funzione assolve?

La risposta pi¨ banale dice: "l'uomo Ŕ un'animale sociale", e conclude lý la questione, affogandola nell'istinto connaturato all'uomo, da cui non si pu˛ quindi dissociare...ma secondo voi?

Senza alcuna pretesa
r.rubin is offline  
Vecchio 22-01-2003, 10.04.46   #2
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Per difenderci dalla natura cattiva che ci vuole prede dei cacciatori animali si cominciarono a costituire famiglie per potersi difendere meglio e poi da cosa nasce cosa, fino a che, come anche negli animali, c'Ŕ bisogno di un'autoregolarizzazione di ruoli per far funzionare la macchina.
Willow is offline  
Vecchio 24-01-2003, 09.59.22   #3
Laurablu
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2003
Messaggi: 84
Per la sopravvivenza della specie. Gli uomini e gli animali hanno bisogno di regole. Esistono regole e strutture gerarchiche in qualunque specie vivente, dalla piu' semplice alla piu' complessa. E tutti noi, volenti o no, regole naturali , istintive o imposte, ne siamo dentro, in un cerchio piu' grande di noi.
Laurablu is offline  
Vecchio 26-01-2003, 14.49.05   #4
r.rubin
pu˛ anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
giÓ...questo cerchio Ŕ proprio pi¨ grande di noi, e a volte non ci include, non tiene in nessun conto la persona...eppure Ŕ fatto di persone.
Per questo me lo son chiesto...
r.rubin is offline  
Vecchio 26-01-2003, 16.58.48   #5
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da Laurablu
Per la sopravvivenza della specie. Gli uomini e gli animali hanno bisogno di regole. Esistono regole e strutture gerarchiche in qualunque specie vivente, dalla piu' semplice alla piu' complessa. E tutti noi, volenti o no, regole naturali , istintive o imposte, ne siamo dentro, in un cerchio piu' grande di noi.

Pi¨ che per la sopravvivenza io direi..per la distruzione della specie umana.....
La societÓ con le sue assurde regole morali, religiose..ecc.. non fa che castrare l'uomo, lo rende schiavo di se stesso e dell'opinione pubblica.
Nel nome della societÓ sono state fatte delle schifezze immani... vedi l'emarginazione..il degrado sociale... se esistesse davvero una societÓ...tutto questo non avverrebbe... ora per˛ mi sorge il dubbio.... ma Ŕ una societÓ quella in cui viviamo oppure un surrogato della stessa?
deirdre is offline  
Vecchio 26-01-2003, 18.43.47   #6
Laurablu
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2003
Messaggi: 84
Io ti ho esposto dei fatti concreti e certamente non condivido sempre questo tipo di societÓ , anzi, per˛ il tuo ragionamento mi sembra disfattista e antistorico. Non so se conosci la storia a fondo, ma prova a guardarti indietro. Tra schiavismo, tirranie assolute, guerre dei cent'anni. Potrai ribattermi che non Ŕ che siamo troppo progrediti e in parte sono d'accordo, ma quello che ci ha cambiati Ŕ comunque (per alcuni di noi) la consapevolezza di tutto questo. La consapevolezza che ci pu˛ portare se non altro a mettere l'uomo al centro e non il contrario. Non possiamo vivere senza regole, sarebbe la barbarie, ma che le regole siano di un certo tipo. Ci hanno provato non c'Ŕ che dire, G. Cristo, Marx , Mao e adesso un certo tipo di capitalismo liberale. E' un discorso complesso e sempre in evoluzione, sta a noi non farci schiacciare combattendo chi Ŕ contro l'uomo e la sua libertÓ, da solo e con gli altri.
Laurablu is offline  
Vecchio 27-01-2003, 00.56.52   #7
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
La SocietÓ ci toglie,Ŕ vero,l'iilusione adolescenziale di poter fare "tutto",per˛,come contropartita al rispetto delle regole che ci impone,offre:un sistema legale di prevenzione e repressione dei reati (dai quali,altrimenti,il singolo sarebbe costretto a difendersi individualmente ed indiscriminatamente),un sistema sanitario pubblico,un'istruzione gratuitamente garantita a tutti fino alla scuola dell'obbligo,e,"ai capaci e meritevoli",fino al termine degli studi...
Che,poi,i contenuti concreti di questo Apparato si rivelino magari in contrasto con gli scopi per cui esso Ŕ sorto...Ŕ questione che riguarda,in gran parte,non tanto la sua natura "teorica",quanto l'indirizzo in senso lato "politico" che i Governi di volta in volta al potere decidono di adottare e perseguire...Oggi,essendo la politica ,in tutto il mondo occidentale,pesantemente asservita agli interessi delle Multinazionali,la SocietÓ Ŕ diventata particolarmente castrante ed alienante perchŔ le logiche che dettano lo sviluppo dell'economia vogliono uomini e donne sempre meno "persone",e sempre pi¨ "ruoli"...e ruoli omologati,e interscambiabili...
irene is offline  
Vecchio 11-02-2003, 09.32.49   #8
Pixari
Ospite
 
Data registrazione: 10-02-2003
Messaggi: 14
Un gruppo di individui costituisce un fenomeno sociale che viene regolamentato e disciplinato dal fenomeno giuridico.
L'insieme di questi due fenomeni Ŕ la SocietÓ.

Sono poche parole.. ma se ci pensate bene racchiudono tutto il significato..

Pixari
Pixari is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright ę Riflessioni.it