Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 21-10-2006, 16.15.14   #1
antonio greco
L' Emigrato
 
Data registrazione: 26-05-2004
Messaggi: 637
Le Chiavi Per Capire…

Caio mi chiede, prima di partire : “Enunciami il problema dell’ Italia. Io sulla spiaggia, rifletto. Ma, ti prego, due concetti solo, tu scrivi troppo”.

Gli ho detto:

“Accadono cose orribili da un bel po’, nello Stivale. Eppure tutto viene accettato da tutti, senza reazione. E’il destino di un popolo abusato ? (da Spagnoli, da Francesi, da Austriaci...).
Decidi tu.”
“Nel seguire le notizie, l’Italiano, in momenti diversi, si concentra sull’ emergenza del Foot, sull’ emergenza della Giustizia, sull’ emergenza di un’ autostrada del Sud, sull’ emergenza dei conti pubblici, sull’emergenza mafie.”

Ma non succede mai che qualcuno dica: “Ma allora é tutto .... un’emergenza .... unica, epocale”.

Mi pare questa la buona chiave, per capire....... Il dialogo con Caio ando’ poi avanti cosi:

Caio: Si puo’ rilanciare l’economia ?
Emigrato: Possibile forse, ma ci vuole una società che funzioni…
C. Far funzionare una società ? E’ possibile ?
E. Possibile, ma ci vuole un Patto Sociale…
C. Ma si puo’ concordare un Patto Sociale serio ?
E. Si potrebbe, ma ci vuole la riflessione lucida, realista.
C. Come arrivare alla riflessione lucida e all’ impegno realista ?
E. Si potrebbe, ma non é semplice. Se ci fossero gli strumenti adatti…..
C. Dove trovare gli strumenti adatti ? Li compriamo in Europa ?
E. Noi li abbiamo seppelliti, li dovremmo risuscitare…..
C. Tanti bastoni e tante carote….
E. Poi il rigore, la responsabilità, la coerenza, l’ impegno, la determinazione. L’ organizzazione, quella, la compreremmo in Europa.
C. Chi ci mandiamo a comprarli in Europa, i politici ?
E. Giustappunto, loro no ! I politici mandiamoli a fare la Commedia dell’ Arte Politica.
C. Allora assumiamo, per sistemare il Paese, solo tecnici, ragionieri, di provata professionalità….
E. Mi sembra l’unica soluzione che possa funzionare ! !

Conclusione

Un Paese serio che ha un problema, si guarda allo specchio, con realismo. Per individuare i propri GAPs, nei riguardi della parte seria della U.E.. Per poi fare le correzioni necessarie. Ma noi siamo un Paese serio ?


Antonio Greco
angrema@wanadoo.fr
antonio greco is offline  
Vecchio 21-10-2006, 23.32.26   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: Le Chiavi Per Capire…

Citazione:
Originalmente inviato da antonio greco
Un Paese serio che ha un problema, si guarda allo specchio, con realismo. Per individuare i propri GAPs, nei riguardi della parte seria della U.E.. Per poi fare le correzioni necessarie. Ma noi siamo un Paese serio ?
Un paese serio ha il senso della nazione, dell’insieme, della convivenza, della comunità, degli altri. Un paese serio è fatto da abitanti che si rendono naturalmente conto di non essere soli in quel paese e amplifico naturalmente , perché tutta la comprensione si gioca su questa parola.
Un paese serio non è fatto da furbi che pensano degli altri che - se Dio non avesse voluto che li tosassimo non ne avrebbe fatto delle pecore.

Capisci il fatto che si sfruttino i più deboli per tanta gente non è altro che l’applicazione di una legge di natura, come il fatto di tosare le pecore. E’ un equilibrio stabilito dalla natura cioè da Dio, e la natura non prevede contaminazioni di diritto e di ragione. E questa alienazione della ragione, da tempo e memoria, previene la possibilità che questo paese diventi serio.

Quello che non sanno ancora gli abitanti di questo paese è che c’è in giro un virus che trasforma le pecore in ienefanti, cioè in animali grossi come gli elefanti ma incazzati come le iene e, la notizia triste è che la memoria di questa nuova specie non è quella delle iene.

VanLag is offline  
Vecchio 22-10-2006, 04.06.58   #3
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Riferimento: Le Chiavi Per Capire…

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Un paese serio ha il senso della nazione, dell’insieme, della convivenza, della comunità, degli altri. Un paese serio è fatto da abitanti che si rendono naturalmente conto di non essere soli in quel paese e amplifico naturalmente , perché tutta la comprensione si gioca su questa parola.
Un paese serio non è fatto da furbi che pensano degli altri che - se Dio non avesse voluto che li tosassimo non ne avrebbe fatto delle pecore.

Capisci il fatto che si sfruttino i più deboli per tanta gente non è altro che l’applicazione di una legge di natura, come il fatto di tosare le pecore. E’ un equilibrio stabilito dalla natura cioè da Dio, e la natura non prevede contaminazioni di diritto e di ragione. E questa alienazione della ragione, da tempo e memoria, previene la possibilità che questo paese diventi serio.

Quello che non sanno ancora gli abitanti di questo paese è che c’è in giro un virus che trasforma le pecore in ienefanti, cioè in animali grossi come gli elefanti ma incazzati come le iene e, la notizia triste è che la memoria di questa nuova specie non è quella delle iene.


Ti rinvio alla lettura di Panorama del 26/10 alla pag. 80 e seguenti, per premere il coltello nella piaga.
Non voglio infierire, ma credo che la buona volontà di ogni uomo intelligente dovrebbe autorizzarlo a spazzar via i propri convincimenti e pregiudizi, di fronte a tanta tracotante indegnità.
E a non mettere la spazzatura sotto il tappeto, poichè di lì, presto o tardi, essa sprigionerà di nuovo.
Leggi, considera, e giudica.
Weyl is offline  
Vecchio 22-10-2006, 10.16.34   #4
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Le Chiavi Per Capire…

Personalmente non riesco ad interessarmi di questo paese, vedo una decadenza irreversibie in atto e il problema e' un problema culturale....innazitutto....e questo non e' un problema che si risvolve in una o due generazioni.
L'occidente intero e' in una fase di crisi e l'India entro il 2050 sara' la prima potenza mondiale (mandero' mio figlio che studia ingenieria ambientale a fare il master in India).

Il pianeta ha bisogno di qualcosa di nuovo...di una nuova leadership..
Quando mi guardo intorno in questo paese provo tristezza e desolazione di fronte alla piccola e provincialotta cultura televisiva, ad opinioni superficiali che vengono espresse con arroganza e difese con passione e fervore.
Volti inespressivi, intolleranza, conflittualita' su questioni di poco conto che fondamentalmente convergono verso obsoleti paradigmi di pensiero comuni a tutte le forze in campo...bleah!


VanLag wrote:
Citazione:
Un paese serio ha il senso della nazione, dell’insieme, della convivenza, della comunità, degli altri. Un paese serio è fatto da abitanti che si rendono .......

Edit: per Van Lag…..una curiosita’…..: l’inno nazionale Indiano.


Tu sei il conquistatore delle menti di tutti..
sei colui che concede all'India il suo destino
il Tuo nome sorge nei cuori del Punjab, Sindhu, Gujarat, Maratha
Dravida, Orissa e bengala
il suo eco si diffonde nelle colline Vindhya e nell'Himalaya
si mescola con la musica delle acque pure dei fiumi Yamuna e Gange
cantano solo il tuo Nome
cercano solo le tue benedizioni
cantano solo le tue glorie
la salvezza di tutti e' nelle Tue mani
Tu che concedi all'India il suo destino
glorie glorie glorie*a Te

(Rabindranath Tagore)

*Jaya e’ tradotto con glorie..in realta’ ha un significato molto piu’ profondo e sostanzialmente riconduce ad una sempre vittoriosa presenza del nostro vero Se’.


http://en.wikipedia.org/wiki/Jana_Gana_Mana#Translation_int o_English


http://www.youtube.com/watch?v=hXkZI8Eb4IY



Ultima modifica di Yam : 22-10-2006 alle ore 10.48.24.
Yam is offline  
Vecchio 22-10-2006, 10.31.03   #5
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Le Chiavi Per Capire (La memoria dell'elefante)

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Un paese serio ha il senso della nazione, dell’insieme, della convivenza, della comunità, degli altri. Un paese serio è fatto da abitanti che si rendono naturalmente conto di non essere soli in quel paese e amplifico naturalmente , perché tutta la comprensione si gioca su questa parola.
Un paese serio non è fatto da furbi che pensano degli altri che - se Dio non avesse voluto che li tosassimo non ne avrebbe fatto delle pecore.

Capisci il fatto che si sfruttino i più deboli per tanta gente non è altro che l’applicazione di una legge di natura, come il fatto di tosare le pecore. E’ un equilibrio stabilito dalla natura cioè da Dio, e la natura non prevede contaminazioni di diritto e di ragione. E questa alienazione della ragione, da tempo e memoria, previene la possibilità che questo paese diventi serio.

Quello che non sanno ancora gli abitanti di questo paese è che c’è in giro un virus che trasforma le pecore in ienefanti, cioè in animali grossi come gli elefanti ma incazzati come le iene e, la notizia triste è che la memoria di questa nuova specie non è quella delle iene.

Nel Cinquecento un certo de La Boètie (amico di Montaigne) denunciava quell'atteggiamento proprio delle masse per cui non è mai lo Stato ad aggredire l'individuo ma è egli stesso che decide di piegarsi, di rinunciare alla propria libertà.
La rinuncia, la passività alla quale ogni giorno ci costringiamo, ci pieghiamo dimenticando libertà conquistate, verità già disvelate, in una parola fingendo di partecipare alla vita politica “eleggendo” chi governa per poi chiudere gli occhi e farci servi di quel potere al quale democraticamente non partecipiamo mai, fa parte di un male “curabile” che affligge da sempre l'umanità: si tratta della paralisi della facoltà del volere.

Quando l'abitudine rende servi del potere, si arriva ad abdicare alla propria libertà, cioè a una vera e propria servitù volontaria. Rinunciare alla libertà, dimenticare di possedere il diritto di esercitarla in qualunque momento, è per de La Boètie una malattia mortale oltre che il sintomo di una società civile priva di coscienza perché l’arma più efficace del potente è “la gente stupida che si costruisce da sé le menzogne e poi ci crede”. La vera libertà dell'uomo, la sola da realizzare come obiettivo comune, è quella di non essere aggrediti dallo Stato.

Questo è un aspetto del nostro paese, ma c'è anche l'altro descritto perfettamente da VanLag: noi non siamo in grado di essere una nazione, non ci riconosciamo l'un l'altro per le radici comuni o per lingua madre che parliamo e, addirittura, anche essendo in tanti nella stessa melma, non ci uniamo per formare un gruppo che si evolva per uscire insiema dalla melma. Ognuno di noi crede di essere più furbo dell'altro, si allea con ilPotente di turno e crede, ignorando i compagni ancora nel fango, di avere fatto l'AFFARE DEL GIORNO.

Ciao
Patri15 is offline  
Vecchio 22-10-2006, 11.49.12   #6
antonio greco
L' Emigrato
 
Data registrazione: 26-05-2004
Messaggi: 637
Riferimento: Le Chiavi Per Capire…

Visto che abbiamo i parlamentari che abbiamo, viste le loro incapacità (v. sotto);
visto che la Pubbl. Distruzione non ci ha insegnato gli strumenti per gestire un Paese (incluso il patto sociale)...


Non resta che fare una sola cosa: con un' associazione seria (non politica) iniziare la catarsi.
Che sarebbe aiutata dagli emigrati in Paesi avanzati.

L' Emigrato
-------




LETTERA DI UN EMIGRATO

Miei cari Italiani rimasti,

dedico qualche pensierino a voi che siete rimasti nello Stivale, il Paese della Confusione.

Siete rimasti perché avete avuto fiducia nello Stellone, il quale avrebbe dovuto sistemare tutto. Lui, sistemare tutto, ....... agli Italiani pigri.

Il numero di quelli che non credevano nello Stellone, anzi sbuffavano per l’ immobilismo della società, sembra aumentare. Immobilismo di una società che vede i problemi e non li risolve, che non capisce cosa i cittadini vorrebbero.

Credevate, nell’ eleggere il vostro deputato, di averne un ritorno in futuro. Che egli vi risolvesse qualche problema sociale, migliorasse qualcosa nel Paese, o che vi trovasse un posticino a vostra moglie o cugina. Credevate male, in fondo. E tanti hanno fatto lo stesso discorso. Ed hanno eletto i rappresentanti in base a un: “lo conosco” oppure a un: “parla bene”. Trascurando il fatto che , perché un deputato risolva i problemi, non é importante che parli bene, ma piuttosto che sia un professionista di esperienza.

Per decenni gli Italiani hanno eletto il parlamento senza il criterio “professionalità, esperienza”. Risultato: nel parlamento oggi si vedono tre tipi di politici: a) quelli che sanno parlare (ma non fare); b) quelli che sono immersi nelle lotte di potere, di cordata, di clan, di congrega, di ghenga; c) quelli che sono incaricati di fare gli interessi di qualcuno (di un padrino, di una categoria). Tutti guardinghi, furbastri, manovratori e negoziatori di ogni tipo, agitatori di richieste o di ricatti. E poi, qualche eccezione di persona seria. Ma son troppo pochi.....

Con tale tipo di gente, incapace di risolvere i problemi, per decenni, gli unici contenitori esistenti nel parlamento, il cui contenuto aumenta e trabocca, sono quelli delle “Decisioni non prese” e dei “provvedimenti che non risolvono”.

- Sapete che in tanti Paesi U.E. i candidati politici sono scelti per capacità, preparazione professionale, esperienze di lavoro. Mentre in Italia i loro comportamenti si basano sull' equivoco: per fare i politici basta avere l' istinto politico ?
- Vi é sembrato che uno dei più grossi contributi alla diffusione della corruzione in Italia (la quale é uno dei maggiori ostacoli allo sviluppo) é quello ditanti politici degli ultimi trenta anni ?
- E' chiaro agli Italiani di buon senso che l' economia non puo' fiorire in una società che non funziona, che ha eliminato i Valori (e in particolare non conosce l' organizzazione) ?
- Sapete che il Bel Paese é forse l' unica nazione U.E. ove la costituzione e le leggi si applicano o non si applicano, dipendentemente dalla fortuna (o dal referente) della persona in questione ? Che ci sono due categorie di cittadini: quelli che fanno i mazzi; e quelli che si fanno mettere nel mazzo ?

La conseguenza, nella vita sociale italiana: gli inghippi, le non risposte, i problemi irrisolvibili, i contrasti, le lotte, le sopraffazioni, tendono sempre ad aumentare. In una società cosiffatta, cosa puo’ succedere ?

- qualcuno, e sono sempre più, é vittima di sopraffazioni;
- gli imprenditori si trovano di fronte ad aumenti vertiginosi dei costi; di conseguenza la competitività tende a calare, gli sprechi invece no, quelli aumentano.

Finché al parlamento siederanno tristi figuri simili a quelli che abbiamo eletto, finché gli Italiani non saranno capaci di trovare di meglio, .................. non esiste nessuna speranza che la società italiana inizi a funzionare. Almeno finché sono i partiti a scegliere i candidati...

E finché la società italiana continua a non funzionare............. nessuna speranza che l’ economia, di un Paese che pur fu competitivo, possa prendere lo slancio che gli imprenditori (e chi cerca lavoro) vorrebbero.....

Se l’ Italia fosse una democrazia, e se gli Italiani fossero maturi e capaci di attuarla, ci sarebbero anche evoluzioni richieste dal basso. Ma non ce ne sono. Come si puo’ credere che l’ Italia sia una democrazia ? Queste valutazioni, che certo voi conoscete, si vedono anche dall’ Europa. Anzi vorrei dirvi che:

- se non vi europeizzate, se non divenite capaci di gestire una società efficiente (con tanti bastoni e tante carote), se non imparate la buona gestione, ..... allora state rassegnati........
... la povertà, quella del sottosviluppo, arriva da sola, in punta di piedi...
- se invece volete europeizzarvi, ebbene, ...... la volontà non basta. Poiché ormai le capacità di gestione efficiente, corretta, sembrano scomparse......... Allora, bisogna reimparare molte cose, in ambito sociale. Impararle in U.E......

Per reimparare, il metodo sicuro, che mi sento di consigliarvi, é di rivolgervi agli emigrati. Quelli che vivono in Paesi normali, ove la chiarezza, la coerenza, l’ efficienza, l’ onestà, la dirittura, il rigore, la responsabilità, il realismo, il valore, il merito e l’ impegno, sono ....... ........aria che si respira.


Antonio Greco
angrema@wanadoo.fr
(disponibile ad una presentazione delle cause del degrado)

P.S. Visto che non é consigliabile dar fiducia a tanti politici, sarebbe vostro interesse associarvi (o usare un’ associazione esistente) per tirarvi fuori dai guai. Una cosa possibile, se volete partire col piede buono, sarebbe chiedere a persona competente in sviluppo (anche il sottoscritto) di presentarvi:
- le cause del degrado;
- le condizioni sociali necessarie per permettere lo sviluppo economico.

Volete una presentazione, delle trenta cause del sottosviluppo italiano ? Che devono, assolutamente, essere svelate per poter ambire ad un Paese normalizzato. Organizzatela in un contesto sociale, non politico. Mi invitate, verrei apposta in Italia.


Antonio Greco
angrema@wanadoo.fr
antonio greco is offline  
Vecchio 25-10-2006, 17.53.21   #7
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: Le Chiavi Per Capire…

Citazione:
Originalmente inviato da Weyl
Ti rinvio alla lettura di Panorama del 26/10 alla pag. 80 e seguenti, per premere il coltello nella piaga.
Non voglio infierire, ma credo che la buona volontà di ogni uomo intelligente dovrebbe autorizzarlo a spazzar via i propri convincimenti e pregiudizi, di fronte a tanta tracotante indegnità.
E a non mettere la spazzatura sotto il tappeto, poichè di lì, presto o tardi, essa sprigionerà di nuovo.
Leggi, considera, e giudica.
In una cosa sei riuscito….. a farmi dare 2.80 euro ad un’azienda di Berlusconi.

Quell’articolo che citi è un falso, (dovrebbe essere satira), come si poteva capire leggendo e come evidenziato da questo articolo dal titolo: - Quella finta inchiesta di Panorama - di Giuseppe Giulietti Sabato, 21 ottobre 2006 - http://www.megachip.info/modules.php... icle&sid=3679

Mi chiedo, però, quanti, magari scorrendolo superficialmente, o essendo "poco documentati", possano essere fuorviati nel loro giudizio.


Ultima modifica di VanLag : 25-10-2006 alle ore 20.16.08.
VanLag is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it