Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 09-11-2006, 13.45.42   #1
Ish459
Unidentified
 
L'avatar di Ish459
 
Data registrazione: 20-02-2006
Messaggi: 403
Storie Di Copertina...

STORIE DI COPERTINA..

Quello che vi voglio raccontare è un fatto che mi è capitato stamane in treno... ero seduta (so che è difficile da credere, ma è vero: seduta in treno) davanti ad una signorina (o signora, non saprei..) raffinatissima, elegantemente vestita, perfettamente truccata, il suo profumo si impadroniva dell'aria viziata della carrozza.. bella, impeccabile, direi perfino affascinante... immagine inevitabilmente esaltata da un contorno fatto da grigiore, da vecchio, da arrugginito, da sudicio (chi fa il pendolare in treno mi capirà).. quasi quasi un dolce schiaffo, impossibile non notarla e non chiedersi come mai non fossi su una limousine... Lei, perfetta, si è rivolta a me, dove appoggiato sulle ginocchia avevo il mio libro di turno mentre cercavo di inviare un sms e mi ha detto fissando il libro... "sono rimasta affascinata dal suo libro"... la guardo.. non ci credo! pure intellettuale! così poi dicono che tutte le belle sono sceme! La guardo agli occhi e con una voce misurata di chi di letteratura le sa tutte (al meno dovevo essere alla sua "altezza" in qualcosa!) le chiedo "anche a Lei piace Bulgakov? conosce bene la letteratura russa?"... Mi guarda storta... c'è qualcosa che comincia a mutare in quella scia di perfezione... e mi risponde "io mi riferivo al gatto..". Lo ammetto, sono rimasta completamente spiazzata!... il gatto? Guardo il libro.. porcogiuda! sulla copertina effettivamente c'è il disegno di un gatto nero sornione... ed io non ne avevo fatto caso fino adesso! (serve di scusa il fatto che l'ho preso solo da 2 giorni?). Mi sembrava una copertina anonima, semplice... Credo che abbia capito la mia perplessità e mi ha detto che quel gatto era lo stesso su non mi ricordo cosa!
Allora cominciai a chiedermi quanto importante sia la "copertina" per scegliere un "buon libro". Se compriamo un libro perché ci ha colpito la copertina oppure se ci teniamo piuttosto al "contenuto", alla trama. Se il fatto che un libro con una bella e ben studiata copertina sia sufficiente per perdonare un contenuto "povero" o "insoddisfacente" ... C'è chi colleziona "libri" senza mai averli letti, ma fanno di certo una bella figura sullo scaffale, soprattutto se la copertina è rigida con dei bei caratteri dorati (pochi se ne vantano di avere una vasta collezione di libri tascabili, di solito questi poveracci si "accontentano soltanto" del contenuto).. certo che pensandoci, se avere una bella copertina vuol dire motivare la lettura e stimolare l'acquisto di letteratura, ben venga guardare per prima cosa quel aspetto "superficiale".. Insomma, vuoi mettere un bel libro (è quanto più grosso meglio, ovvio!!!) con una bella copertina appariscente e rigida rispetto ad un anonimo tascabile, piccolo e molliccio, lettere nane che già pensarci a leggerlo costa una grande fatica?
Come diceva una vecchia e saggia amica: "anche l'occhio vuole la sua parte.."
Ma poi un'altra diceva: "ma poi alla fine finisci per scegliere il tascabile.. ."
Ish459 is offline  
Vecchio 09-11-2006, 19.48.43   #2
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Riferimento: Storie Di Copertina...

...mah,è davvero puerile scegliere un libro dalla copertina...

...non so, mi sembra sia come scegliere un disco dalla copertina, una cazzata...

...personalmente se proprio devo dire, mi piace l'Adelphi, copertina di cartoncino, intellettuale e molto cool...

Spaceboy is offline  
Vecchio 14-11-2006, 16.37.11   #3
hadonis
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2006
Messaggi: 41
Riferimento: Storie Di Copertina...

[quote=Ish459]STORIE DI COPERTINA..
ho viaggiato un po' con te su quel treno malconcio, e ammetto che quel gatto l'ho guardato anche io,ero quello vicino alle porte scorrevoli,leggermente cullato dallo sciabordio del vagone, dicevo che quel gatto l'avevo già visto, ma non era quello della mia vicina di casa, era ancora più vicino di quello.
era messo sulla libreria, dove albergano in atavico disordine ancestrale dvd, vhs, cianfrusaglie e, perchè no, libri appunto.
in realtà del gatto mi ricordavo molto meno che del libro, che questo sia forse un magico caso di rimembranza alla rovescia?dove il libro risulta essere determinante e la copertina solo un elemento, un identificativo mnemonico per ricordare?
dopo aver letto il tuo pensiero, ho fatto un esercizio, ho cercato di ricordare le copertine dei libri che ho detto. risultato:zero o quasi, vaghi frammenti di immagini.
poi ho evoluto l'esercizio, ho pensato al libro in se e come per incanto le copertine prendevano forma, colore, senso.
faccio un passo più in là, non in avanti, proprio in là, e vi chiedo se le "copertine" non possano essere che un necessario completamento di un organismo complesso come il "libro".
"libro" al quale possiamo strappare una pagina e renderlo meno efficace, meno esplicativo, meno profondo, ma allo stesso modo, anche strappando la copertina possiamo mutilarlo profondamente.
oppure no.
alla fine, mi sono convinto che succeda lo stesso con le persone...
si ricordano i volti, a volte le emozioni che hanno trasmesso, altre volte ancora si interpola l'una cosa dall'altra..si può dimenticare o voler dimenticare qualcosa, svilendo o intaccando un ricordo, oppure fare il contrario per migliorarli, ovviamente, una apprezzabile copertina umana non sempre contiene un bel libro...
hadonis is offline  
Vecchio 19-11-2006, 11.25.13   #4
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Storie Di Copertina...

Di tascabili e super economici che intasano ogni angolo di casa è per me inevitabile.
No, sono davvero pochissime le copertine che io riesco a ricordare. E' il contenuto che ormai appartiene alla mie mente e al mio cuore la cosa più importante.

La copertina per me è importante in libreria o in edicola, specialmente per libri sconosciuti, di autori a me non noti che però mi chiamano, mi sollecitano, urlano di essere presi. Ma quando il libro se ne torna a casa con me la copertina svanisce nel nulla.

Ma questo avviene anche con le persone. Uno sconosciuto o sconosciuta ti assalgono con la loro forma esteriore, almeno in un primo momento. Poi la forma si perde, si trasforma quando entri in contatto con quello che la forma contiene. Uno bruttino può diventare "un tipo interessante" un bellissimo si può trasformare in un "pallone gonfiato".

Chi sa questo si guarda bene dal giudicare una persona o un libro dall'estetica.

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 04-12-2006, 22.06.58   #5
cernia
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 91
Riferimento: Storie Di Copertina...

Ma la simpatica signora, bella ed elegante, ha solo detto di essere rimasta affascinata dal gatto!
cernia is offline  
Vecchio 05-12-2006, 09.49.22   #6
hadonis
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2006
Messaggi: 41
Riferimento: Storie Di Copertina...

Citazione:
Originalmente inviato da cernia
Ma la simpatica signora, bella ed elegante, ha solo detto di essere rimasta affascinata dal gatto!

già..
la signora ha detto SOLAMENTE quello...
magari mi sbaglio, magari quello che ho scritto nell'altro post non ha alcun significato nemmeno per chi ha lanciato la discussione, ma credo che fermarsi alla copertina delle cose(e delle persone) sia piuttosto poco.
ma forse cernia, hai ragione tu.
meglio non leggere.
anzi,meglio non andare a leggere tra le righe.
meglio non aprire troppi libri.
meglio le fermarsi alle copertine ed ai sommari..
meglio..
hadonis is offline  
Vecchio 05-12-2006, 12.34.32   #7
Ish459
Unidentified
 
L'avatar di Ish459
 
Data registrazione: 20-02-2006
Messaggi: 403
Riferimento: Storie Di Copertina...

Citazione:
Originalmente inviato da hadonis
già..
la signora ha detto SOLAMENTE quello...
magari mi sbaglio, magari quello che ho scritto nell'altro post non ha alcun significato nemmeno per chi ha lanciato la discussione, ma credo che fermarsi alla copertina delle cose(e delle persone) sia piuttosto poco.
ma forse cernia, hai ragione tu.
meglio non leggere.
anzi,meglio non andare a leggere tra le righe.
meglio non aprire troppi libri.
meglio le fermarsi alle copertine ed ai sommari..
meglio..

Piccolo appunto, la signora ha detto "sono rimasta affascinata dal suo LIBRO", quindi a ridotto il concetto complessivo di libro (quindi anche di contenuto) ad un disegno sulla copertina. È un chiaro esempio di superficialità assoluta, che sia discutibile o meno è un'altra storia. Mi sembrava un più che interessante spunto da sviluppare anche nell'ambito dell'approccio fra le persone. Cosa valutiamo, cosa consideriamo importante, se PERDONIAMO la mancanza di contenuto se avvolto in una copertina "soddisfacente"...
Cosa sia meglio è difficile da stabilire, nemmeno giusto... bisogna sapere, o meglio avere il coraggio, di leggere, anche fra le righe, di andare oltre la copertina, senza preconcetti e la mente sgombera di pregiudizi.
Ish459 is offline  
Vecchio 05-12-2006, 15.00.11   #8
hadonis
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2006
Messaggi: 41
Riferimento: Storie Di Copertina...

Citazione:
Originalmente inviato da Ish459
Piccolo appunto, la signora ha detto "sono rimasta affascinata dal suo LIBRO", quindi a ridotto il concetto complessivo di libro (quindi anche di contenuto) ad un disegno sulla copertina. È un chiaro esempio di superficialità assoluta, che sia discutibile o meno è un'altra storia. Mi sembrava un più che interessante spunto da sviluppare anche nell'ambito dell'approccio fra le persone. Cosa valutiamo, cosa consideriamo importante, se PERDONIAMO la mancanza di contenuto se avvolto in una copertina "soddisfacente"...
Cosa sia meglio è difficile da stabilire, nemmeno giusto... bisogna sapere, o meglio avere il coraggio, di leggere, anche fra le righe, di andare oltre la copertina, senza preconcetti e la mente sgombera di pregiudizi.

ho lanciato il parallelismo con le persone già nel mio post in tua risposta.
è un mio misero parere, ma di persone con apprezzabili copertine e contenuti modesti è pieno il mondo e non mi interessano.scartiamo subito questo, dal nostro scenario.
la superficialità della belloccia è, ai miei occhi, insignificante tanto quanto lo sia la sue esteriorità patinata(mi fido di quello che dici tu, ossia che fosse bella a patinata).
personalmente, perdòno molto, quasi tutto.
ma altrettanto difficilmente mi interesso, approfondisco.
mi sono agganciato ad un post di cernia, più pragmatico, per asserire che forse(forse) le troppe elucubrazioni, le speculazioni cerebrali, le introspezioni emotive siano fini a se stesse e giustifichino a malapena la necessità di trovare qualcosa di "scritto" dentro ad una persona.
qualcosa che non sia il semplice, biologico vivere.
come ho scritto, quel libro di bulgakov cel'ho anche io, l'ho letto e l'ho riletto a piccoli passi, e quel gatto non mi avrebbe mai attratto, nemmeno se fosse stato in mano ad una top model.
deduco che in quel caso li, non sarei stato attratto da nessuna delle due copertine.
il coraggio non sta nel leggere tra le righe, ma nell'accettare che possa non esserci scritto nulla.
hadonis is offline  
Vecchio 05-12-2006, 18.52.07   #9
cernia
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 91
Riferimento: Storie Di Copertina...

Caro hadonis, cari tutti,

con la mia breve frase, volevo solo precisare che non necessariamente se si è attratti da una cosa che sta in copertina si debba per forza concludere che la persona in questione sceglie un libro solo dalla copertina. Anche se di primo acchitto ci sembra una persona superficiale, attratta più da profumi e mode che dai libri. La situazione è sì una situazione dove la signora non esce bene, per il fatto che non conosce bulgakov e per questo riesce sicuramente estranea e lontana, quanto meno non compresa, da chi invece lo apprezza. (Come per me per esempio chi non conosce pirsig ecc). Ma questo non significa che la signora non potesse avere degli altri gusti letterari, o che appunto sceglie un libro solo dalla copertina. Non volevo proporre addirittura di non leggere affatto, solo.. lo ripeto.. in quel momento la signora è rimasta attratta dal gatto (forse ha letto già prima il titolo dell'autore, non lo conosceva e la sua attenzione si è spostata sul gatto). Tutto qui. Ricordo alla perfezione molte copertine dei libri più belli che ho letto, proprio perchè spesso, prima di andare a dormire ho chiuso il libro, ho ammirato per un po' la copertina e ho ripensato intanto a tutto quello che avevo letto fino a quel momento. Insomma, tutto questo per dire... mai fermarsi alle apparenze.
cernia is offline  
Vecchio 05-12-2006, 21.03.07   #10
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Storie Di Copertina...

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
La copertina per me è importante in libreria o in edicola,... ....
Ma quando il libro se ne torna a casa con me la copertina svanisce nel nulla.

Ma questo avviene anche con le persone. Uno sconosciuto o sconosciuta ti assalgono con la loro forma esteriore, almeno in un primo momento. Poi la forma si perde, si trasforma quando entri in contatto con quello che la forma contiene. ....


mary


Concordo pienamente. La copertina come ogni immagine esteriore, introduzione, bell'aspetto, se piacevoli danno un indubbio vantaggio "iniziale",
quello di farsi notare, e stimolare il primo colpo d'occhio.

In seguito però quello che conta è la sostanza, ed una prima impressione particolarmente favorevole può addirittura rivelarsi un'arma a doppio taglio.

Per la vita, ho ricordato il mio "20" in Chimica. Avevo una preparazione decente, diciamo da "24" o "25", ma la prima domanda fu su un argomento che amavo assai!... I due giovani assistenti mi interrogarono per darmi "30"... ed io naturalmente li delusi. Quel "20" fu quasi un'elemosina.
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it