Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 27-04-2003, 16.47.11   #1
Kninos
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-04-2003
Messaggi: 117
Il significato della filosofia

Vogliamo discutere proplemi filosofici?
Per prima cosa non facciamo sfoggio di ignoranza.
Sarebbe come mettersi al posto di guida di una vettura dichiarando:
non so guidare.
Conoscere i problemi già trattati dai filosofi del passato e del presente
ci evita di cadere in inutili ripetizioni e di restare con le nostre idee, senza arricchirci nè mentalmente nè spiritualmente.
La parola filosofia deriva dal greco e significa: amo il sapere, amo la conoscenza.
Ed imparando quello che non sappiamo, potremo affrontare i problemi filosofici con maggior sicurezza e maggior soddisfazione.
Altrimenti continuiamo a nuotare nell'ignoranza, però in questo caso non faremo filosofia, ma solo sproloqui a vanvera.
In questo sito esiste anche una enciclopedia: consultatela!
Kninos is offline  
Vecchio 28-04-2003, 22.45.32   #2
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Enciclopedia
webmaster is offline  
Vecchio 29-04-2003, 13.04.25   #3
Antonio Franco
Ospite abituale
 
L'avatar di Antonio Franco
 
Data registrazione: 23-04-2003
Messaggi: 150
Angry

Ma perché, secondo voi, consultando l'enciclopedia del sito è umanamente possibile capire cosa diceva (faccio un esempio) Russel? informa sulla vita e gli scritti, niente di piú.
Comunque non ho capito il consiglio sottinteso: devo stare zitto perché non ho studiato filosofia? è un club di laureati?
Mi incuriosisce inoltre la delimitazione del confine, tra la filosofia e gli sproloqui a vanvera: come li riconosci?
Se hai davvero compreso il pensiero di un filosofo, ti bastano poche righe per esprimerlo.
Antonio Franco is offline  
Vecchio 29-04-2003, 13.21.09   #4
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Citazione:
Messaggio originale inviato da Antonio Franco
Ma perché, secondo voi, consultando l'enciclopedia del sito è umanamente possibile capire cosa diceva (faccio un esempio) Russel? informa sulla vita e gli scritti, niente di piú.
Comunque non ho capito il consiglio sottinteso: devo stare zitto perché non ho studiato filosofia? è un club di laureati?
Mi incuriosisce inoltre la delimitazione del confine, tra la filosofia e gli sproloqui a vanvera: come li riconosci?
Se hai davvero compreso il pensiero di un filosofo, ti bastano poche righe per esprimerlo.

Accidenti, dimmi chi ti ha autorizzato a leggere il mio pensiero? Per quale motivo hai voluto dire quel che io sentivo di dire? Non vale, tu mi precedi... poi, fra le altre cose, a me (mi) piace sproloquiare... poi a me (mi) piace che qualche dotto me lo faccia notare... poi a me (mi) piace esprimere il mio pensiero e leggere il pensiero, ORIGINALE, degli altri... di coloro che non hanno ancora nessuna bella pubblicazione al proprio attivo... preferisco così, si risparmia in quattrini...

Accidenti, ci mancavala verve di un napoletano.... BENVENUTO



Ciao
visechi is offline  
Vecchio 30-04-2003, 00.30.50   #5
Kninos
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-04-2003
Messaggi: 117
Un modo per non ragionare

Impara a leggere e a scrivere, impara le quattro operazioni, e poi affronta qualsiasi argomento, senza aver consultato nessun libro, se non quelli della quarta elementare: mi sembra un atteggiamento un pò presuntuoso.
Se non vuoi spendere quattrini, guarda che anche nelle piccole città, che non sono capoluoghi di provincia, ci sono biblioteche comunali abbastanza fornite, presso le quali puoi consultare gratuitamente, anche portandoli a casa, testi di un certo livello culturale.
Informati, vai nelle biblioteche, non far finta di vivere in un paese del terzo mondo!
Ma forse ti fa comodo vivere così!
Non credevo che in Italia ci fosse una tale arretratezza culturale.
Kninos is offline  
Vecchio 30-04-2003, 09.11.02   #6
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
La presunzione dei maestri

Ehi, ti sei sbronzato con la tua esorbitante boria? Sai, sono anche pigro, aspetto che tu, MAESTRO, abbia concluso di propinarci il sunto del sunto del pensiero altrui, leggerò tutto, tranquillo, forse alla fine avrò anche appreso qualcosina in più, ma mai sarò riuscito a conoscere il tuo di pensiero… di te mi rimarranno schegge, macroscopiche, di boria e supponenza… MAESTRO… io non sono uno dei tuoi disciplinati allievi, sono un indisciplinato rompipalle che alle volte prova a ragionare con il proprio cervello piuttosto che infilare una sequela di riassunti, anche ben tratteggiati… chi lo nega, del pensiero altrui… ma tu ce l'hai un pensiero?
Volevo solo partecipare... azz... che boria!

Non prendertela... lo sanno tutti che sono...
Ciao... adieu
visechi is offline  
Vecchio 30-04-2003, 09.15.08   #7
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
scusa ... non vorrei sembrarti ignorante (evviva l'ignoranza che è la fonte della saggezza), ma io credevo che la filosofia nascesse dal pensiero libero. Mi domando ... Platone quando blaterava teorie veniva additato come ignorante??? Strano, io credevo che non fosse necessario all'uomo libero essere al corrente dei pensieri altrui per poter avere un certo diritto di parola e opinioni. Strano pensavo che il mondo fosse libero di esprimersi anche in provincie e terzo mondo .... che strana idea del mondo che avevo!

Comunque ... io amo molto chi ha il coraggio di esporsi al di la di ogni teoria predefinita. Non mi sembra che si sia apero un post dove ci fosse il riferimento su qualche teoria di qualche grande pensatore ... allora ti darei ragione, parliamo di qualcuno e della sua teoria allora si ... ma se io voglio dare la mia interpretazione personale dell'esistenza, del nulla, del mondo fisico e metafisico, della realtà, della politica ecc.ecc.ecc... posso, voglio e devo farlo!

Con rispetto profondo per il tuo rispetto della flosofia!
kri is offline  
Vecchio 30-04-2003, 11.57.00   #8
dolmena
Ospite
 
Data registrazione: 29-04-2003
Messaggi: 12
Sono d'accordo con Kri.
La conoscenza va oltre il sapere.
Tu puoi leggere, studiare, imparare mille libri di mille autori diversi, ma questo non significa avere conoscenza.
Sapere non è sinonimo di conoscere.
Proprio chi si inoltra in questo mondo di parole e pensieri dovrebbe andare oltre.
Puoi sapere cosa pensano grandi filosofi, ma finchè non sei tu, proprio tu, con tutto il tuo corpo, la tua mente, il tuo spirito e la tua anima, a comprendere il significato delle parole dette da altri, saranno sempre di altri, e la tua conoscenza si limiterà sempre al sapere, senza nulla più.
La filosofia cresce proprio con un pensiero libero, come dice Kri, senza limiti, perchè nella filosofia non esiste la parola ignoranza, ma solo ricerca di una conoscenza che possa essere accolta anche da altri.
Sapere è importante, molto importante, ma non è fondamentale, secondo me in questo contesto.
Non mi conoscete, ma mi permetto di dire di non fare troppo sfoggio del proprio sapere, perchè è da lì che si limita la crescita della propria conoscenza. Secondo me il non sapere è il punto migliore per aprire nuove porte.

Ma questo è solo il mio punto di vista, e spero sia letto per tale sia da chi lo condivide, sia da chi non lo condivide.
A presto, Serena
dolmena is offline  
Vecchio 30-04-2003, 12.05.36   #9
ancient
Ospite abituale
 
L'avatar di ancient
 
Data registrazione: 10-01-2003
Messaggi: 758
Per molti anni ho scavato il suolo

cercando il cielo azzurro,

accumulando strati di mediocrità.

Una notte, nel buio, il vento

scoperchiò le tegole del tetto.

Le ossa del vuoto

si dissolsero da sole.


Muso Soseki
ancient is offline  
Vecchio 30-04-2003, 12.11.06   #10
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
Citazione:
Messaggio originale inviato da dolmena
Sono d'accordo con Kri.
La conoscenza va oltre il sapere.
Tu puoi leggere, studiare, imparare mille libri di mille autori diversi, ma questo non significa avere conoscenza.
Sapere non è sinonimo di conoscere.
Proprio chi si inoltra in questo mondo di parole e pensieri dovrebbe andare oltre.
Puoi sapere cosa pensano grandi filosofi, ma finchè non sei tu, proprio tu, con tutto il tuo corpo, la tua mente, il tuo spirito e la tua anima, a comprendere il significato delle parole dette da altri, saranno sempre di altri, e la tua conoscenza si limiterà sempre al sapere, senza nulla più.
La filosofia cresce proprio con un pensiero libero, come dice Kri, senza limiti, perchè nella filosofia non esiste la parola ignoranza, ma solo ricerca di una conoscenza che possa essere accolta anche da altri.
Sapere è importante, molto importante, ma non è fondamentale, secondo me in questo contesto.
Non mi conoscete, ma mi permetto di dire di non fare troppo sfoggio del proprio sapere, perchè è da lì che si limita la crescita della propria conoscenza. Secondo me il non sapere è il punto migliore per aprire nuove porte.

Ma questo è solo il mio punto di vista, e spero sia letto per tale sia da chi lo condivide, sia da chi non lo condivide.
A presto, Serena


Avrei voluto scrivere a caratteri cubitali due o tre passaggi ... ma forse ribadirlo mi è sembrata la cosa migliore!!!!!

ciao e benvenuta ... libera pure il tuo pensiero anche contro chi ti dirà taci! e se qualcuno ride delle tue idee e delle tue convinzioni, poco importa è probabile che siano sbagliate o giuste ... non ha importanza ... l'importante è che ti appartengano, e che quindi si sia sempre se stessi ... !!!

Hemm troppo esagerato come ben venuto??? vabbè ... la proxima volta dirò CIAO!!!!!



kri is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it