Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 02-01-2008, 20.33.55   #1
Sm82
Ospite
 
Data registrazione: 31-12-2007
Messaggi: 3
L'era odierna e il stare bene con se stessi

Ciao,

ultimamente ho come l'impressione che l'essere umano odierno non abbia piu' motivo per essere felice, per stare bene con se stessi come forse accadeva in altre epoche in cui forse bastava davvero molto meno e molto poco per "vivere felici".
Al giorno d'oggi non trovate che a prescindere anche dalle situazioni soggettive, ci sia una sorta di insoddisfazione legata troppo a cio' che la societa tramite i troppo sfruttati (direi stuprati) mezzi mediatici ci vuole propinare a tutti i costi, consapevole del fatto che la maggior parte non puo' ottenere quello che invece per mezzo di mere logiche di marketing che sfiorano "il subdolo", ci viene dato come possibile in un mondo con sempre meno valori.

Premettendo questo voi pensate che sia ancora possibile essere felici accontendandosi si quello che si ha senza guardare cosa succede altrove?

Ciao
Sm82 is offline  
Vecchio 02-01-2008, 22.02.21   #2
Matteo pop
Ospite abituale
 
L'avatar di Matteo pop
 
Data registrazione: 07-11-2007
Messaggi: 41
Riferimento: L'era odierna e il stare bene con se stessi

Ciao e benvenuto in questo forum,

innanzitutto devo dire che io mi sento felice col poco che ho (anzi mi ritengo fortunatissimo), perciò credo che ciò sia possibile anche per altri esseri umani, se solo essi pensassero un po' di più.
Certamente al giorno d'oggi ciò è molto difficile, ma non impossibile.
Tuttavia la nostra stessa società, come dici tu, impedisce che gli uomini pensino al valore della loro vita più che a quello del mero piacere, al posto della semplice felicità.

Comunque, sinceramente, credo che questo sia un semplice processo della storia dell'umanità. Forse, un giorno, un qualche accadimento veramente importante o qualche grande catastrofe (miracolo, dipende dai punti di vista) porterà la nostra civiltà alla rovina od al cambiamento di rotta, facendo in modo che l'uomo ripensi significato della propria esistenza ed al significato della vera felicità...
Ma potrebbe anche darsi che diventeremo sempre più schiavi del sistema fino a raggiungere il punto di non ritorno, assuefatti dalla società stessa... e siamo sulla buona strada.

Matteo pop is offline  
Vecchio 02-01-2008, 23.41.54   #3
Dasein
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2007
Messaggi: 192
Riferimento: L'era odierna e il stare bene con se stessi

Fino a quando i rapporti umani saranno sublimati in funzioni e rapporti cosali non vedo quale felicità autentica possa ricercarsi.
In un tempo che accelera e produce, non si riesce a stare dietro alla velocità di creazione di cultura spicciola (scambiata per ultimo orizzonte con il quale ci si deve confrontare) e le patologie sono dietro l'angolo.
Stare bene con sè stessi significa fermarsi un attimo, riflettere su ciò che si è e su come si è diventati ciò che si è, riconoscendo i propri limiti e imparando ad evitare gli stereotipi mass-mediatici che hanno come unico obiettivo incrementare il consumo di prodotti superflui alla vita di ognuno, ma che vengono scambiati per necessari.
Meno consumismo, più contemplazione e comunicazione autentica con il proprio sè e con gli altri, imparando ad accettare il proprio limite costitutivo per aprirsi alle meraviglie di una ricerca disinteressata e slegata dalle categorie economico-tecniche in cui siamo inevitabilmente immersi.
Forse, allora, potremmo ritrovare quella che noi chiamiamo felicità, e che forse potrebbe anche chiamarsi consapevolezza.
Perchè solo se si è consapevoli si possono fare scelte autentiche, in un mondo che dirige le nostre scelte, perchè se non si mediano nel criterio efficentistico sono scelte inutili, e l'inutilità (attività contemplativa, riflessione) non è contemplata perchè ha dei ritmi lenti in un mondo dove il fare veloce e produttivo è tutto.

Dasein is offline  
Vecchio 03-01-2008, 10.18.48   #4
daniele75
Ospite abituale
 
L'avatar di daniele75
 
Data registrazione: 12-10-2007
Messaggi: 127
Riferimento: L'era odierna e il stare bene con se stessi

"Siamo" schiavi del desiderio,veniamo continuamente allontanati da noi stessi,dove abita la vera felicità.La concezione di felicità é molto mentale ai giorni nostri,il groviglio della ragione basata sull'errore ci stà portando dritti dritti al capolinea.Ma bisogna dire che é un ottimo periodo dal punto di vista del risveglio spirituale,il livello di consapevolezza é destinato a salire.Con la consapevolezza si attinge al vero sapere che libera dall'illusione di una mente oramai filoguidata a scopo di lucro e ci farà capire che la vera felicità non ha niente a che vedere con questo trambusto....
daniele75 is offline  
Vecchio 03-01-2008, 14.08.04   #5
Sm82
Ospite
 
Data registrazione: 31-12-2007
Messaggi: 3
Riferimento: L'era odierna e il stare bene con se stessi

Concordo con le vostre considerazioni. Credo che nel periodo natalizio si vada inevitabilmente verso questi pensieri. Basti vedere l'ansia da compere che assale tutti nei giorni pre-natale per fare i regali. Tutti nervosi, impazziti e ansiosi nel girare tutti i giorni per negozi a fare code pensando che sia quello il modo per trovare la felicita' senza rendersi conto che si entra in un giro di consumismo sfrenato che una volta non esisteva.
Sm82 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it