Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 06-01-2008, 15.32.29   #1
AlexDak
Nuovo ospite
 
L'avatar di AlexDak
 
Data registrazione: 22-12-2007
Messaggi: 2
Question Elogio al fallimento

Salve a tutti, sono da poco iscritto a questo forum, vorrei discutere con chi vorrà, dell'idea del fallimento dolce: quando perdiamo qualcosa di importante e veniamo avvolti solo da una dolce malinconia.

Per cominciare vorrei da voi una definizione di fallimento:


1

Se è solo l'esito negativo di un progetto, il fallimento potrebbe essere relativo a seconda chi fa il bilancio finale dei pro e dei contro (e anche dalla validità del progetto).
Esiste invece un concetto più generale del fallimento?

Quello che oggi è un fallimento, può essere la base per un successo di domani, e quello stesso successo potrebbe essere l'esito fallimentare di un altro progetto parallelo che non siamo riusciti a portare a termine (es. un uomo in carriera che arriva al vertice delle proprie ambizioni professionali ma poi la sera dorme da solo).

Il fallimento è una questione di priorità?


2

Forse il fallimento vero, è quando si rimane a metà senza sapere più più cosa provare, mentre gli altri sembrano sapere perfettamente come ci dobbiamo sentire.

Quando ad esempio un amore (un amore vero) finisce per colpa nostra, solo per colpa nostra e non riusciamo proprio a sentirci in colpa per quello che abbiamo fatto (come si chiama quell'emozione?)


3

Ma è un altro il tipo di fallimento che mi ha portato a farne un elogio vero e proprio e riguarda la fase della nostra vita che più assomiglia al regno animale:

Il neonato che inizia a camminare, cade, i genitori fanno il tifo per lui lo aiutano a rialzarsi e lui riparte.

E' il ricordo di quelle cadute che fa meno amaro il fallimento, la speranza che da qualche parte, qualcuno faccia il tifo per noi (mentre magari vediamo solo quelli che ci vogliono vedere sprofondare)?


4

O forse perchè quando un sogno ormai si è infranto, possiamo sognarcelo come più ci piace senza tutti quei difetti reali che lo renderebbero -se realizzato- come qualsiasi altra cosa ("Il successo non ha sapore nè odore e quando ti ci abitui diventa come qualsiasi altra cosa").

Forse il fallimento è proprio questo, la dolcezza di poter cullare nella propria mente, un sogno vergine non stuprato dalla realtà.


5

O forse, sono io che mi faccio troppe domande?
AlexDak is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it