Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 06-07-2015, 18.59.10   #1
jolly666
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 23-11-2014
Messaggi: 168
incentivare la creatività. .è giusto??

Viviamo in una società che incentiva la creatività, ormai per sopravvivere o si è creativi o meglio trovarsi un posto da impiegato..ma parliamo della creatività forsosa e non quella spontanea naturale come una volta, la creatività delle grandi intuizioni delle grandi scoperte, quella spontanea, mentre sembra che quella forsosa serva solo ad abbellire ad apparire, ad illudere e basta..la creatività spontanea inventava cose utili, oggi, più futili che utili, si lavorava per l'utilità e la praticità, oggi l'utilità è stata sostituita dalla bellezza e la praticità sempre più complessa..la creatività non si inventa o la si ha o non la si ha, imporre di essere creativi per sopravvivere per me è sbagliato, come risultato avremo invenzioni alquanto futili che creano un mondo falso e di totale apparenza, un mondo di di invenzioni di Cover per cellulari, un mondo di tatuaggi, un mondo dove abbiamo bibite con nomi, e altre che vestono Prada come l'amaretto, un mondo dove la confezione conta più del prodotto, un mondo in cui si lavora per rendere le cose più belle, un mondo dove si sente dire che bello invece di come funziona o è pratico, un mondo falso creato da una creatività falsa, che porta ad invenzioni sempre più futili.che se non ci sarebbero non cambierebbe niente, fortunatamente i veri creativi ci sono ancora ma li stiamo spingendo a lavorare su invenzioni banali che rendono l'uomo sempre più pigro..perseguire la teoria del l'incentivazione alla creatività per me è sbagliato, non tutti sono creativi e di conseguenza più che creatività partoriscono ovvietà banali, che ripeto se non ci fossero non cambierebbe niente anzi saremmo forse meno visitati e meno apparenti... ,
jolly666 is offline  
Vecchio 08-07-2015, 16.03.57   #2
laridream
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 04-07-2015
Messaggi: 11
Riferimento: incentivare la creatività. .è giusto??

Io penso che creare è una cosa,fare marketing un 'altra...
La creatività può essere stimolata,canalizzata e non credo che sia vero che o la sia ha o non la si ha,credo solo che in certe persone sia molto assopita e bloccata in una forma di pigrizia mentale.
Credo che però non tutte le persone siano necessariamente creative per il medesimo scopo,come ad esempio inventare paking per prodotti d'ogni genere,o modelli per vestiti ognuno il suo campo e la sua creatività quindi sotto questo punto di vista ti do ragione forzare la creatività è inutile.
Il fatto di creare cose futili è solo un modo di riempire il mercato per procreare la famosa crescita economica.Si vende e si crea quel che altri non hanno voglia o tempo di farsi da sé e fra queste cose anche aggeggini inutili di cui il mondo è andato avanti per sencoli senza e senza sentirne la mancanza tipo il porta cipolle a forma di cipolla in cui ci sta una cipolla sola.Il consumatore ha dimostato al mercato che ciò funziona,il mercato chiede ai suoi "dipendenti" sempre di più,sempre innovazione,sempre qualcosa di nuovo pena altrimenti la perdita di clienti quindi non potendo inventare la cipolla s'inventa il porta cipolle di ogni forma e colore.
Ovviamente come ben dici questa non è creatività è spremere inutilmente le meningi...questo per me e per te per il resto delle aziende è spremere per ricavare utile dal futile.
Ciao
laridream is offline  
Vecchio 08-07-2015, 19.22.50   #3
April 24th
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 16-09-2014
Messaggi: 13
Riferimento: incentivare la creatività. .è giusto??

Ciao! Provo a commentare quello che hai scritto

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
parliamo della creatività forsosa e non quella spontanea naturale come una volta

Non c'è nulla di spontaneo nell'inventare un telefono, un treno, una lavatrice, un computer o un farmaco.

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
Imporre di essere creativi per sopravvivere per me è sbagliato

è la natura che ti impone di essere creativo: se non inventi un modo per scaldarti muori di freddo, se non inventi un modo per trovarti da mangiare muori di fame, se non trovi modi di fare soldi nessuno ti salva ecc.
Rifiutarsi di essere creativi equivale a non pensare, e non pensare equivale a non vivere; questo, come uomini, non possiamo permettercelo.

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
la creatività spontanea inventava cose utili, oggi, più futili che utili, si lavorava per l'utilità e la praticità, oggi l'utilità è stata sostituita dalla bellezza e la praticità sempre più complessa

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
come risultato avremo invenzioni alquanto futili che creano un mondo falso e di totale apparenza (...) un mondo dove la confezione conta più del prodotto, un mondo in cui si lavora per rendere le cose più belle, un mondo dove si sente dire che bello invece di come funziona o è pratico, un mondo falso creato da una creatività falsa, che porta ad invenzioni sempre più futili.

Mi pare di capire che il problema non sono i creativi che inventano cose futili (tralascio il discorsone sul fatto che utile/futile/bello/creativo siano cose stabilite in modo soggettivo), ma la gente che le compra.
Dove c'è qualcuno che inganna c'è qualcuno che si fa ingannare.
Il problema di cui tu parli, non si combatte distruggendo la creatività, ma aumentando l'informazione.

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
fortunatamente i veri creativi ci sono ancora ma li stiamo spingendo a lavorare su invenzioni banali che rendono l'uomo sempre più pigro..perseguire la teoria del l'incentivazione alla creatività per me è sbagliato, non tutti sono creativi e di conseguenza più che creatività partoriscono ovvietà banali, che ripeto se non ci fossero non cambierebbe niente anzi saremmo forse meno visitati e meno apparenti

Per quanto riguarda il rapporto tra creatività e banalità:
Se sono così banali e facili da ideare, perchè non le hai create tu? Perché non le ho create io?

Sulla questione della pigrizia invece, di pende dall'utilizzo che fai di quello che compri.
Esempio: Un tizio inventa il telefono; io lo utilizzo per fare una chiamata al giorno al mio amico che abita di fianco a me; tu invece lo usi per lavorare e fai 30 telefonate al giorno per chiamare gente che sta a 20 Km da te.
A chi serve davvero il telefono?
April 24th is offline  
Vecchio 09-07-2015, 00.28.14   #4
jolly666
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 23-11-2014
Messaggi: 168
Riferimento: incentivare la creatività. .è giusto??

Non è vero che è la natura che ti impone ad essere creativo, i creativi ci sono sempre stati e ci sono tutt'ora ma sono in pochiil restoè programmato per seguire il gregge e stato sempre ccosì dal mio punto di vista uno lo è oppure non lo è, se non lo è incentivandolo ad esserlo creano un mercato dove per sopravvivere devi essere creativo portando a spingere le meringaa chi era meglio che le lasciasse a riposo producendo come detto da te porta cipolle, come non è vero che l'economia o il sistema commerciale era strutturato sulla creatività, avevamo un sistema controllato, licenza che non veniva data a tutti, leggi che impedivano di aprire negozi dello stesso genere se non ad una certa distanza, non si poteva vendere prodotti non inerenti alla tua attività, tante leggi che regolamentavano il mercato, favorendo l'ozio per il gregge, come detto da voi e lasciar fare le invenzioni ai veri creativi, mentre ora abbiamo, greggi scatenati che investa no di idiozie il mercato facendo diventare idiote anche le persone, anche perché l'economia influenza tutto il pensiero umano insieme a religioni e governi..ritengo che il gregge e meglio che lo si lasci pascolare, che i creativi ed innovativi seri continuinoa fare il loro mestiere e che si finisca di iimbrattato le persone di assurdità inutili e futili, la crisi economica favorisce la ccreatività è una frase di Einstain detta 100 anni fa, si ma se i risultati devono essere che ognuno faccia ciò che vuole cioè vendere di tutto, aprire un attività dello stesso genere uno accanto all'altro, riempire di supermercati dove la merce presente in tutti supera di molto il fabbisogno visto il gran numero e come risultato non sta avendo la nascita di milioni di Einstain ma di falsi Einstain vestiti da prestigiatori, per me è inutile, la mia critica spero si sia capito che non è verso la creatività ma la spinta creata appositamente cancellando le regole basi che regolamentavano il commercio è sbagliato impone ad una pecora ad essere lupo o a finirai nella sua bocca non è giusto così le persone non sono tutte uguali la maggior parte non sono creative e hanno diritto di lavorare non siamo nella giungla dove il più forte sopravvive ci dovremmo essere evoluti ma io ccosìci vedo un involuzione come risultato, non credo che un mondo dove apparire sia ppiù importante di essere, sia un mondo più intelligente di un mondo dove essere è più importante di apparire..la creatività forsosa sta spingendo verso questa cultura per me sbagliata stupida..questa è l'epoca della creatività dove le crisi economiche sono create appositamente da persone intelligenti che pensano di sapere cosa è giusto per le loro tasche..fomentano creatività futile che invade il mercato per distoglierel'attenzione dalle manovre di controllo sempre ppiù rigide per renderci sempre più greggi, la creatività è l'illusione..sappiamo benissimo dove sono stati spesi tutti i nostri soldi dove loro i media non dicono..in sistemi di controllo, telecamere, autovelox, apparecchisulle automobili dei vigili, che ci dicano quanti nostri soldi hanno speso fino adesso in tecnologia usata per controllarci sschiavizzarci. .mentre noi compriamo Cover e calamite per frighi..
jolly666 is offline  
Vecchio 09-07-2015, 01.06.01   #5
iano
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2015
Messaggi: 43
Riferimento: incentivare la creatività. .è giusto??

Il senso del bello guida ogni creativo,scienziati compresi,senza che sia necessario dunque essere il bello il fine,e senza escludere,ovviamente, che possa anche esserlo.
Incentivare la creatività non serve se navighi nel petrolio,nell'uranio,o ti diverti a prendere a calci i diamanti.
Noi italiani non siamo fra quelli.
Ma davvero,senza fare ironia, non saprei decidere se siamo più fortunati noi o loro.
Perchè di sicuro il petrolio si esaurisce,mentre una tradizione creativa,se coltivata e incentivata,non si esaurisce mai.
Oggi più che mai,a causa della crisi,abbiamo necessità di incentivarla.
Perchè.anche se il bello che abbiamo creato finora attira molti turisti,da solo il turismo non basta.
Leonardo sarebbe stato lo stesso genio se si fosse occupato solo di cose pratiche?
Se avesse posto un limita alla sua creatività,eliminando il bello,sarebbe stato parimenti creativo sul alto pratico?
iano is offline  
Vecchio 09-07-2015, 16.45.00   #6
April 24th
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 16-09-2014
Messaggi: 13
Riferimento: incentivare la creatività. .è giusto??

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
Non è vero che è la natura che ti impone ad essere creativo

Perché no? Senza creatività l'essere umano sarebbe estinto da centinaia di migliaia di anni.

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
non è vero che l'economia o il sistema commerciale era strutturato sulla creatività, avevamo un sistema controllato, licenza che non veniva data a tutti, leggi che impedivano di aprire negozi dello stesso genere se non ad una certa distanza, non si poteva vendere prodotti non inerenti alla tua attività, tante leggi che regolamentavano il mercato

Quindi se io avessi sviluppato un modo nuovo per produrre e vendere un prodotto decisamente superiore a quello di un altro, non potrei farlo?
Le "regole basilari del commercio" di cui parli sono queste?

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
le persone non sono tutte uguali la maggior parte non sono creative e hanno diritto di lavorare

Avere il diritto di lavorare vuol dire che se qualcuno vuole assumerti e darti lavoro, perchè apprezza le tue qualità, nessuno può impedirlo. Pretendere di essere assunti al posto di altri, magari immeritatamente, è una pretesa.

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
non siamo nella giungla dove il più forte sopravvive ci dovremmo essere evoluti ma io così ci vedo un involuzione come risultato

La legge del più forte, per gli animali, prevede che una specie sviluppi caratteristiche genetiche per non soccombere.
Gli uomini si sono evoluti in fretta e sono diventati la specie dominante sul pianeta grazie alla creatività, che è un mezzo di evoluzione non genetico.

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
questa è l'epoca della creatività dove le crisi economiche sono create appositamente da persone intelligenti che pensano di sapere cosa è giusto per le loro tasche..fomentano creatività futile che invade il mercato per distogliere l'attenzione dalle manovre di controllo sempre ppiù rigide per renderci sempre più greggi, la creatività è l'illusione..sappiamo benissimo dove sono stati spesi tutti i nostri soldi dove loro i media non dicono..in sistemi di controllo, telecamere, autovelox, apparecchisulle automobili dei vigili, che ci dicano quanti nostri soldi hanno speso fino adesso in tecnologia usata per controllarci sschiavizzarci. .

Prima delle telecamere, delle crisi e di qualunque altra cosa, il mezzo principe per controllare una persona è questo: lasciarla nell'IGNORANZA

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
mentre noi compriamo Cover e calamite per frighi
Non è colpa di chi le inventa e le vende, è colpa di chi le compra. Ognuno ha il diritto di comprare quello che vuole, se può permetterselo; che poi preferisca comprare cover e calamite piuttosto che mangiare è un altro discorso.
April 24th is offline  
Vecchio 10-07-2015, 00.15.28   #7
jolly666
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 23-11-2014
Messaggi: 168
Riferimento: incentivare la creatività. .è giusto??

April forse non sto riuscendo a farmi capire..le persone creative ci saranno sempre come ci sono sempre state, sia quando ciò era incentivato che quando non lo era e ci saranno anche in un futuro dove ci saràun epoca diversa da questa che incentiva qualcosa di diverso, poi pperò c'è la maggior parte delle persone che non lo sono creative, non tutti sono Leonardo da vinci, da far dipendere da ciò la propria sopravvivenza, la maggior parte non lo sono poi se tu pensi che tutti lo siano o lo possono essere accetto la tua opinione, per chi non lo è facendolo sforzare di esserlo come detto prima partorisce ovvietà che rinvaso no il commercio facendo diventare le persone sempre più viziate e stupide, anche questo ovviamente è un mio parere, poi ho detto che visto che di veri creativi c'ène sono pochi, infatti la storia dimostra che lo erano in pochi e lo sono tutt'oggi per me, che il sistema di controllo sul commercio era meglio strutturato inquanto permetteva di lavorare sia ai pochi creativi che anche ai non creativi che rappresentano la maggioranza eèche dal mio punto di vista non possono essere tagliati fuori solo perché non creativi o poco, era per me un sistema più equilibrato la creatività ai creativi la praticità ai pratici...spero non mi scriverai dinuovo che ho detto che se in passato uno inventava una cosa non poteva presentarlo nel mercato..il sistema non spingeva chi non lo era in quella direzione, mentre chi lo era realmente ed esserlo realmente significa per me idee iinni variee non ffutili, che ci stanno ma non essendo spinti per forsa una volta non invade vanoil mercato facendo si che più del 70% siano futili non serve a niente per me..spero si sia capito che non ho niente contro la creativitàe che la mia critica sta nella forzatura..almeno nel commercio e ccosìo sei creativo o sei fuori, infatti mi, ioni di famiglie sono sul lastrico..non siamo nella preistoria dove ancora per un ideologia sacrifici amomilioni di persone penso che stiamo cercando di evolvere proprio per far in modo che questo non accada per me questa spinta e tanto sbagliata quanto ll'Euro. ..
jolly666 is offline  
Vecchio 10-07-2015, 16.45.00   #8
iano
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2015
Messaggi: 43
Riferimento: incentivare la creatività. .è giusto??

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
April forse non sto riuscendo a farmi capire..le persone creative ci saranno sempre come ci sono sempre state, sia quando ciò era incentivato che quando non lo era e ci saranno anche in un futuro dove ci saràun epoca diversa da questa che incentiva qualcosa di diverso, poi pperò c'è la maggior parte delle persone che non lo sono creative, non tutti sono Leonardo da vinci, da far dipendere da ciò la propria sopravvivenza, la maggior parte non lo sono poi se tu pensi che tutti lo siano o lo possono essere accetto la tua opinione, per chi non lo è facendolo sforzare di esserlo come detto prima partorisce ovvietà che rinvaso no il commercio facendo diventare le persone sempre più viziate e stupide, anche questo ovviamente è un mio parere, poi ho detto che visto che di veri creativi c'ène sono pochi, infatti la storia dimostra che lo erano in pochi e lo sono tutt'oggi per me, che il sistema di controllo sul commercio era meglio strutturato inquanto permetteva di lavorare sia ai pochi creativi che anche ai non creativi che rappresentano la maggioranza eèche dal mio punto di vista non possono essere tagliati fuori solo perché non creativi o poco, era per me un sistema più equilibrato la creatività ai creativi la praticità ai pratici...spero non mi scriverai dinuovo che ho detto che se in passato uno inventava una cosa non poteva presentarlo nel mercato..il sistema non spingeva chi non lo era in quella direzione, mentre chi lo era realmente ed esserlo realmente significa per me idee iinni variee non ffutili, che ci stanno ma non essendo spinti per forsa una volta non invade vanoil mercato facendo si che più del 70% siano futili non serve a niente per me..spero si sia capito che non ho niente contro la creativitàe che la mia critica sta nella forzatura..almeno nel commercio e ccosìo sei creativo o sei fuori, infatti mi, ioni di famiglie sono sul lastrico..non siamo nella preistoria dove ancora per un ideologia sacrifici amomilioni di persone penso che stiamo cercando di evolvere proprio per far in modo che questo non accada per me questa spinta e tanto sbagliata quanto ll'Euro. ..
Io ammiro la franchezza con cui esprimi un disagio che non è solo tuo.Ma è un disagio che si può affrontare e vincere perché non ci mancano le capacità,anche se assopite da anni di benessere.
Al massimo può mancarci il tempo,se abbiamo una certa età,come sUccede alla maggioranza degli italiani.
Tuttavia la cosa peggiore che possiamo fare è trasmettere il nostro pessimismo alle generazioni future,perché noto che ci stiamo anche riuscendo.
Un collega,esprimendo il tuo stesso disagio,mi diceva che avrebbe dato la sua casa in regalo ad un governo che avrebbe garantito un lavoro al figlio.
Io gli ho chiesto:Se dovessi scegliere fra lasciare la casa a tuo figlio,o in alternativa lasciargli in eredità i giusti imput per affrontare il nuovo mondo,cosa sceglieresti?
tu cosa rispondi?
iano is offline  
Vecchio 11-07-2015, 14.17.58   #9
jolly666
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 23-11-2014
Messaggi: 168
Citazione:
Originalmente inviato da iano
Io ammiro la franchezza con cui esprimi un disagio che non è solo tuo.Ma è un disagio che si può affrontare e vincere perché non ci mancano le capacità,anche se assopite da anni di benessere.
Al massimo può mancarci il tempo,se abbiamo una certa età,come sUccede alla maggioranza degli italiani.*
Tuttavia la cosa peggiore che possiamo fare è trasmettere il nostro pessimismo alle generazioni future,perché noto che ci stiamo anche riuscendo.
Un collega,esprimendo il tuo stesso disagio,mi diceva che avrebbe dato la sua casa in regalo ad un governo che avrebbe garantito un lavoro al figlio.
Io gli ho chiesto:Se dovessi scegliere fra lasciare la casa a tuo figlio,o in alternativa lasciargli in eredità i giusti imput per affrontare il nuovo mondo,cosa sceglieresti?
tu cosa rispondi?

Lavorerei di più sui diritti dei cittadini che su un ideologia che taglia più di metà della popolazione fuori, il pessimismo infatti si manifesta quando le cose non vanno bene ed oggi di pessimismo c'è ne è tanto, proprio perchécome detto prima questa spinta non ppuò funzionare se non è una cosa naturale ma viene forzata, le cose escono bene quando vengono naturali spontanee, guarda che sarebbe la stessa cosa se io direi da oggi in poi, devono essere tutti intelligenti altrimenti sono tagliati fuori è qualcosa di paradossale, lo sappiamo che esistono sia gli stupidi che anche gli intelligenti come i creati e i non creativi, ma potrei capire 50 anni fa se venivo proposta una cosa del genere, c'era un ignoranza generale sulle funzioni celebrale, ma oggi grazie alla scienza sappiamo che chi a poca materia grigia o materia bianca lo possiamo incentivare quanto vogliamo, non gli aumenterà ne la materia grigia ne la materia bianca, sappiamo anche che la creatività è una prerogativa della donna perché il suo cervello è diverso dal nostro, ci sono cose che non possono essere cambiate a piacimento, come sappiamo anche grazie alla scienza sempre che la creatività si sviluppa in determinate aree del cervello che per natura alcuni hanno più sviluppata altri meno, ecco perché esistono i grandi creativi e gli inventori del porta cipolla, quindi questa forzatura non ha proprio senzo neanche scientifico, tranne a servire a tagliare milioni di persone fuori dai giochi perché poverette hanno un cervello strutturato in maniera tale da non permettergli di essere molto creativi..parlano di creatività come se uno lo potesse diventare, ma sappiamo che non è vero scintificamente, ora visto che ci innalziamo a persone ccolte, che dobbiamo evolvere però facciamo gli stessi errori del passato tagliando milioni di persone fuori dai giochi non mi sa proprio di nessuna evoluzione questa, eravamo più evoluti 30 anni fa quando davamo libere possibilità a tutti, dal creativo al non, dal l'intelligenza al non, dal furbo al non, con manovre di governo che regolamentavano l'economia in base alle esigenze del cittadino non alle sue capacità per quello esistevano lavori diversificati, ma nessuno veniva tagliato fuori..alla tua domanda se preferisco lasciare imput positivi o una casa, ti risponderei gli imput positivi però che lo siamo positivi questi imput, se devono nuocere come l'innovativo euro che veniva considerato un imput positivo, preferisco lasciargli la casa in una nazione dove non c'è l'euro..in una nazione in cui la casa è realmente sue, dicono che le crisi fanno diventare le persone creative è una balla perché come detto c'èchi lo eè e c''è chi non lo è, non mi sembra che durante i periodi bui del medio evo siano nati tutti questi creativi, anzi se andiamo a vedere i più grandi creativi sono nati quasi tutti in epoche in cui la creatività non veniva incentivata anzi veniva ostacolate (che è sbagliato anche questo per me), abbiamo queste prove abbiamo la prova che di milioni di Einstain o Leonardi da vi ci non ne stanno nascendo oggi, tranne che i soliti che sono sempre nati, quindi questa bellezza nell'incentivare una creatività che in realtà coinvolge solo pochi dotati e taglia fuori una grande fetta di popolo portandola a inventarsi cose come il porta banane, ripeto per me è inutile come è inutile continuare questo imput e come è inutile isistere con una moneta come l'Euro che non funziona, dobbiamo ammettere che stanno sbagliando completamente tutto, non ne stanno azzeccando una, questa è la verità..e stiamo andando alla rovina, stiamo andando verso il basso non verso l'alto, dov'è questa creatività che realmente ci fa vivere meglio?? Nel porta banane?? Chi può dire che sta vivendo meglio in quest'epoca della creatività che tutti difendono?? Dove sono questi miglioramenti?? Dove sono i frutti di questa creatività che tutti osannano?? Tra cui anche alcuni di voi stanno difendendo, ricordo che parlo sempre della forzatura...E per finire, parlando in generale voglio che qualcuno mi dica il fine ultimo nostro...sento dire sempre dobbiamo andare avanti, dobbiamo andare avanti...Si ma dove, dimmi la metà e poi ti dirò se dobbiamo andare avanti o fermarci o tornare indietro..so già cosa mi rispondere te dobbiamo andare avanti perché dobbiamo migliorare la nostra qualità di vita, dobbiamo vivere di più e meglio....1, non esiste solo il nostro culo sul pianeta terra, 2 fino a che età uno dovrebbe vivere?? Cosa si intende per migliorare la nostra qualità di vita?? Arrivare a non fare un cazzo e facciamo fare tutto alle macchine, pulsante per alzare la serranda, caffè che si fa da solo, auto che si guiderà da sola....e qui che dobbiamo arrivare, allora dal mio punto di vista non dobbiamo andare neanche avanti.

Ed eliminerei la parola Dobbiamo perché non c'è nessun dobbiamo, vogliamo perché siamo sempre più egoisti e vogliamo prenderci tutto, quindiper favore non usiamo ppiù il termine DOBBIAMO andare avanti...e sostituimolocon VOGLIAMO...come specie non abbiamo rispetto per niente e nessuno, tranne che per il nostro culo spero che il dobbiamo andare avanti quando ci sono persone che dicono che invece dovremmo fermarci o andare più piano ed essere più saggi e non ascoltare solo il nostro culo, ci si ripercuotq contro fortemente....perché è questo che ci meritiamo, quindi dobbiamo andare avanti?? Ditemi dove è vi dirò se si o no, ma non esiste che lo dobbiamo fare a priori...stabiliamo delle mete..perché ricordiamo che di natura l'uomo chiederà sempre di più prima vorrà vivere 150 anni poi 300 poi 1000 poi per sempre, poi si vorrà prendere tutto l'universo, fino a quando non avremo più niente da prenderee allora ci mangeremo tra di noi...qquindi non c'è il dobbiamo andare avanti è soltanto un circolo vizioso che porta alla perdizione..vogliamo veramente evolvere allora capiamo tutto questo.

Se mi posso permettere ti spiego anche perché non esisterà mai un sistema perfetto...perché non importa che esso lo sia, le persone cambiamo..ti sierometti un sistema perfetto governato da una persona, questa persona vverrà sostituita da una nuova persona, che si ritroverà sotto le mani un sistema come detto prima perfetto, secondo te questa persona appena salita al governo può non far niente?? In un mondo dove non esiste Dobbiamo andare avanti, Sì, in quello nostro no, perché perderebbe la carica, quindi deve apportare delle modifiche al sistema, non per bisogno o migliorare il sistema già perfetto, ma solo perché deve far vedere che ha fatto qualcosa, apportando alcune modifiche che lo rendono imperfetto, ma non era questo l'importante era cambiare indifferentemente dal sistema come era perfetto o in perfetto. .ecco perché non esisterà mai un sistema perfetto, perché dobbiamo andare avanti...avvolte penso che oltre ad essere la specie più intelligente siamo nello stesso tempo la più stupida..
jolly666 is offline  
Vecchio 12-07-2015, 17.48.57   #10
iano
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2015
Messaggi: 43
Riferimento: incentivare la creatività. .è giusto??

Non esiste un sistema perfetto raggiunto il quale non occorre fare altro,almeno non esiste nel regno dei vivi.
Non è un difetto. È la vita.
Le cose sono molto più semplici di come le vedi.
Non è che che dobbiamo andare avanti.
Non è che ci dobbiamo evolvere.
È che ci evolviamo.
È questo continuo cambiare che è la vita,a volte appare nella sua piena evidenza a tutti,e allora si parla di crisi.
Ma è sempre una crisi di crescita,vitale,come tutte quelle malattie che si fanno i bambini quando crescono.
I genitori saranno inevitabilmente preoccupati per ciò.
Ma sarebbero ancora più preoccupati se quelle malattie non arrivassero.
Tutto quello che noi possiamo decidere è se usare medicine e quali.
Se pensiamo che il salasso sia la giusta medicina applichiamola.
Se pensiamo che trovare colpevoli,untori,e tagliare teste,sia la giusta medicina,tagliamole.
iano is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it