Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 18-05-2004, 15.18.49   #21
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
precisazioni...

voglio precisare le idee sopraesposte da me...

se ad una parola non e' associato un significato, e se questa parola la usiamo per creare una frase, allora questa frase non e' ne vera ne falsa, e` insensata (ovvero e` una pseudo-proposizione, come diceva Wittgenstein).

quindi di una determinata posizione, prima dobbiamo analizzare cio'. poi, se la posizione non e` una pseudo-posizione, possiamo chiederci se essa e` vera o falsa. controllo se la posizione e` soddisfacibile (cioe` se non e` contraddittoria logicamente, oppure se va` a cozzare con esperienze sensoriali immediate o con teorie scientifiche serie).

spero di esser stato sufficientemente chiaro, altrimenti saro` felice di rispondere ai dubbi.

ciao, epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 18-05-2004, 17.26.47   #22
Post remigio
Ospite
 
Data registrazione: 17-05-2004
Messaggi: 10
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
... esiste altrettanta gente che - pur rispondendo - non sà di porsi domande filosofiche ... ...


sapresti farmi qualche esempio?
Post remigio is offline  
Vecchio 18-05-2004, 17.58.27   #23
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Re: Caro Nicola

Citazione:
Messaggio originale inviato da leibnicht
Se lo scopo fosse stato quello che dici tu, allora se ne potrebbe inferire che lo scopo della forza di gravità fosse quello di affaticare l'intelletto di Newton.
Ciao

Io ho scelto di essere ottimista. Questa scelta mi ha permesso di vivere. E' chiaro che lo scopo lo troviamo noi nelle cose, sempre che decidiamo di trovarlo. E' probabile che per te sia più vitale (questa chiaramente è semplicemente una mia opinione) scegliere che non vi sia scopo alcuno in tutto ciò che ti circonda e, comunque, anche questa tua scelta, o semplice deduzione, deve comportare un certo affaticamento mentale visto la tua cultura enciclopedica. E poi non m'inganni facilmente. Io lo sento che sei un inguaribile ottimista. Con affetto Nicola
nicola185 is offline  
Vecchio 18-05-2004, 18.27.45   #24
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
i libri di filosofia, le biblioteche in generale, servono per entrarci, viverci un pò di tempo mentre fuori il mondo lavora, gioca, scherza, fa l'amore (vive!) e una volta usciti alla luce del sole, esclamare sconsolati: " 'azzarola! hanno gia detto tutto".

Poi magari passare l'altra metà della propria vita a ripetere quello che han detto gli altri, così da dare la possibilità ad altri di dire severi: "tu dici cose che hanno già detto!";
e poi magari pensare, per l'altro terzo quarto di vita: "cosa potrei dire di nuovo?".

E infine, soli nel proprio letto, sentirsi finalmente giungere l'ispirazione, un'illuminazione improvvisa: "tutte le cose che possono essere dette, sono state dette, già, forse è così... ma... ma... ma.... ma non tutto quello che può essere vissuto è stato vissuto!"
E così nell'eccitazione della scoperta fare un infarto e morire.
r.rubin is offline  
Vecchio 18-05-2004, 18.30.06   #25
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
ps: mio fratello ha detto dell'utilità della filosofia: "serve a far passare il tempo"
r.rubin is offline  
Vecchio 18-05-2004, 18.35.35   #26
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
E infine, soli nel proprio letto, sentirsi finalmente giungere l'ispirazione, un'illuminazione improvvisa: "tutte le cose che possono essere dette, sono state dette, già, forse è così... ma... ma... ma.... ma non tutto quello che può essere vissuto è stato vissuto!"
E così nell'eccitazione della scoperta fare un infarto e morire.

Sei il numero 1. Sai cosa mi domandavo oggi sul lavoro? Ma cosa conta sapere perchè esistiamo? Quello che conta è che esistiamo. Più semplice di così.. Nicola
nicola185 is offline  
Vecchio 18-05-2004, 20.11.32   #27
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
già. ma forse è più difficile vivere che leggere, o pensare la vita.
o forse è semplicemente questione di attitudini!
r.rubin is offline  
Vecchio 18-05-2004, 21.51.29   #28
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
già. ma forse è più difficile vivere che leggere, o pensare la vita.
o forse è semplicemente questione di attitudini!

Ognuno vive la sua vita secondo la sua forza emotiva utilizzando i mezzi di cui dispone. Ma è proprio questa diversità di vedute, per quanto foriera di contrasti, a renderla straordinaria.
nicola185 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it