Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 07-06-2004, 12.56.07   #1
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Per non dimenticare

" Il Tibet è una regione montagnosa tra la Cina e l’India. Un altopiano in cui vive un popolo, con una sua lingua, una sua tradizione religiosa, una sua cultura. Da 53 anni il Tibet è stato annesso alla Cina, dopo una invasione militare. In quella regione i diritti umani non sono riconosciuti. La lingua e la cultura tibetana sono oggetto di discriminazione. Non è permesso esporre ritratti del Dalai Lama nei monasteri, spesso razziati da parte dell’esercito cinese. Il governo della Repubblica popolare attua una propaganda capillare, negando la stessa esistenza del popolo tibetano in quanto tale. Chi non si sottomette alle regole imposte dal governo, chi vuole difendere le peculiarità culturali del Tibet, viene incarcerato, torturato e condannato a morte. ...

... Il Tibet, una delle regioni più suggestive del mondo dal punto di vista ambientale e paesaggistico, è stato pesantemente deforestato e usato come deposito di scorie nucleari. In 50 anni di occupazione sono stati demoliti circa seimila monasteri, templi e monumenti artistici e negli ultimi anni le ruspe hanno stravolto e appiattito la fisionomia urbana della capitale, Lhasa, distruggendone quasi completamente l'antico centro storico. ...

... Il governo cinese ha letteralmente colonizzato il Tibet, trasferendo oltre sette milioni di cinesi e rendendo il popolo tibetano una minoranza etnica nel suo stesso paese ("genocidio per sommersione" - definizione di Amnesty). Le donne tibetane vengono indotte ad abortire e a sterilizzarsi. Entro il 2020 è previsto che quaranta milioni di coloni cinesi si stabiliscano in Tibet, con l'intento di cancellare il popolo che da millenni abita in quella regione.
La guida spirituale del popolo tibetano è un monaco, che vive in esilio (il governo cinese gli ha proposto di rientare, ma di stabilirsi a Pechino) e non può pregare con la sua gente nei pochi monasteri rimasti in piedi. Si chiama Tenzin Gyatso ed è il XIV Dalai Lama del Tibet. Nel 1989 ha ricevuto il premio Nobel per la Pace per la sua lotta a favore dei diritti del Tibet e per il suo impegno nonviolento. La nonviolenza è il chiodo fisso del Dalai Lama. Egli non chiede più per il Tibet l'indipendenza formale dalla Cina, ma ben altro.
Chiede che il Tibet sia proclamato zona di ahimsa, cioè di pace e di nonviolenza.
«Il mio sogno è trasformare l'intero altopiano tibetano in un libero rifugio in cui la specie umana e la natura possano vivere in pace e in armonioso equilibrio» - ha spiegato nel ricevere il Nobel -
«Un luogo in cui le persone, provenienti da tutte le parti del mondo, potrebbero andare e cercare il vero significato della pace dentro se stessi, lontano dalle tensioni e dalle pressioni presenti nella maggior parte del resto del mondo. Il Tibet potrebbe veramente diventare un centro creativo per la promozione e lo sviluppo della pace».

Secondo la sua proposta in Tibet sarebbe proibita la produzione di armi e di scorie nucleari, l'intera regione sarebbe trasformata in una riserva naturale e diventerebbe la sede delle organizzazioni internazionali che si occupano di pace e diritti umani. Un santuario della pace, dove si pratichi una nonviolenza preventiva, in contrapposizione alle dottrine violente e guerrafondaie che oggi prevalgono nel mondo. Un oasi nella quale coltivare la spiritualità e la materialità della pace. ...

<<<w.>>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 07-06-2004, 14.34.46   #2
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: Per non dimenticare

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
Secondo la sua proposta in Tibet sarebbe proibita la produzione di armi e di scorie nucleari, l'intera regione sarebbe trasformata in una riserva naturale e diventerebbe la sede delle organizzazioni internazionali che si occupano di pace e diritti umani. Un santuario della pace, dove si pratichi una nonviolenza preventiva, in contrapposizione alle dottrine violente e guerrafondaie che oggi prevalgono nel mondo. Un oasi nella quale coltivare la spiritualità e la materialità della pace. ..

allora si che l'inferno si tramuterebbe in un paradiso...
epicurus is offline  
Vecchio 08-06-2004, 00.19.49   #3
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: Per non dimenticare

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
" Il Tibet è una regione montagnosa tra la Cina e l’India. Un altopiano in cui vive un popolo, con una sua lingua, una sua tradizione religiosa, una sua cultura. Da 53 anni il Tibet è stato annesso alla Cina, dopo una invasione militare. In quella regione i diritti umani non sono riconosciuti. La lingua e la cultura tibetana sono oggetto di discriminazione. Non è permesso esporre ritratti del Dalai Lama nei monasteri, spesso razziati da parte dell’esercito cinese. Il governo della Repubblica popolare attua una propaganda capillare, negando la stessa esistenza del popolo tibetano in quanto tale. Chi non si sottomette alle regole imposte dal governo, chi vuole difendere le peculiarità culturali del Tibet, viene incarcerato, torturato e condannato a morte. ...

... Il Tibet, una delle regioni più suggestive del mondo dal punto di vista ambientale e paesaggistico, è stato pesantemente deforestato e usato come deposito di scorie nucleari. In 50 anni di occupazione sono stati demoliti circa seimila monasteri, templi e monumenti artistici e negli ultimi anni le ruspe hanno stravolto e appiattito la fisionomia urbana della capitale, Lhasa, distruggendone quasi completamente l'antico centro storico. ...

... Il governo cinese ha letteralmente colonizzato il Tibet, trasferendo oltre sette milioni di cinesi e rendendo il popolo tibetano una minoranza etnica nel suo stesso paese ("genocidio per sommersione" - definizione di Amnesty). Le donne tibetane vengono indotte ad abortire e a sterilizzarsi. Entro il 2020 è previsto che quaranta milioni di coloni cinesi si stabiliscano in Tibet, con l'intento di cancellare il popolo che da millenni abita in quella regione.
La guida spirituale del popolo tibetano è un monaco, che vive in esilio (il governo cinese gli ha proposto di rientare, ma di stabilirsi a Pechino) e non può pregare con la sua gente nei pochi monasteri rimasti in piedi. Si chiama Tenzin Gyatso ed è il XIV Dalai Lama del Tibet. Nel 1989 ha ricevuto il premio Nobel per la Pace per la sua lotta a favore dei diritti del Tibet e per il suo impegno nonviolento. La nonviolenza è il chiodo fisso del Dalai Lama. Egli non chiede più per il Tibet l'indipendenza formale dalla Cina, ma ben altro.
Chiede che il Tibet sia proclamato zona di ahimsa, cioè di pace e di nonviolenza.
«Il mio sogno è trasformare l'intero altopiano tibetano in un libero rifugio in cui la specie umana e la natura possano vivere in pace e in armonioso equilibrio» - ha spiegato nel ricevere il Nobel -
«Un luogo in cui le persone, provenienti da tutte le parti del mondo, potrebbero andare e cercare il vero significato della pace dentro se stessi, lontano dalle tensioni e dalle pressioni presenti nella maggior parte del resto del mondo. Il Tibet potrebbe veramente diventare un centro creativo per la promozione e lo sviluppo della pace».

Secondo la sua proposta in Tibet sarebbe proibita la produzione di armi e di scorie nucleari, l'intera regione sarebbe trasformata in una riserva naturale e diventerebbe la sede delle organizzazioni internazionali che si occupano di pace e diritti umani. Un santuario della pace, dove si pratichi una nonviolenza preventiva, in contrapposizione alle dottrine violente e guerrafondaie che oggi prevalgono nel mondo. Un oasi nella quale coltivare la spiritualità e la materialità della pace. ...

<<<w.>>>


E si,questo è uno dei tanti delitti del comunismo nel mondo.Il compagn Mao,che teorizzava "servire il popolo",servì il popolo tibetano con delle atrocità mostruose.

Sarà difficile,la Cina non può essere "decomunistizzata" che con tempo,una apertura al capitalismo c'è stato,è la sua economia sta rifiorendo.Ma ci vorrà del tempo e molta mediazione diplomatica,prima che possa lasciare libero il Tibet.

Ecco,ci vorebbero delle manifestazioni con le bandiere arcobaleno....ma temo che nessuno le farà mai.
nemamiah is offline  
Vecchio 08-06-2004, 12.24.38   #4
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
La bandiera dell'ingiustizia
ha un colore
che comprende in sé
tutti i colori politici del mondo
caro nemamiah
quando te lo ficcherai in testa
che il nemico comune
è l'Uomo Prepotente
e non in senso assoluto
il comunista mangiabambini ?

Tibet Libero ! <<<w.>>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 08-06-2004, 15.26.30   #5
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
La bandiera dell'ingiustizia
ha un colore
che comprende in sé
tutti i colori politici del mondo
caro nemamiah
quando te lo ficcherai in testa
che il nemico comune
è l'Uomo Prepotente
e non in senso assoluto
il comunista mangiabambini ?

Tibet Libero ! <<<w.>>>


Peccato che l'intelligenza non sia in vendita nei super mercati,altrimenti te ne regalavo un paio di chili.
Come vedi,sei tu che devi ficcarti qualcosa nel zuccone vuoto che hai.

I comunisti,certamente non mangiano bambini (a te l'hanno raccontato nei centri sociali? ) ma hanno fatto indigestione anche di Tibetani.
Se esiste un modello di "uomo prepotente" tra questi non possono essere esclusi i teorici e pazzi sanguinari come il compagno Mao,che aggredì ed occupò un paese pacifico come il Tibet.
Tra i nemici comuni della pace,della libertà,del benessere,ci sono anche i fanatici nostalgici comunisti.Ti piaccia (non di certo) o no.

Che la Luce possa portare serenità al tuo animo.
nemamiah is offline  
Vecchio 08-06-2004, 19.38.51   #6
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
ammazza !

ma tu sei proprio
del tutto cieco !
te lo dico qui
e una volta per tutte :
IO SONO UNO SPIRITO LIBERO !!!
e me ne frego delle bandiere
dei simboli e delle posizioni
prese per coerenza politica
prima che per coerenza personale
! ! !
di sicuro
la materia che tu ritieni essere
intelligenza
è pura merda secca
grazie,non m'interessa
tienila pure ben custodita
nella tua inutile testa
...forse
la luce mi porterà serenità
di certo
quelli come te
riescono proprio
a farmi ruotare vorticosamente
i cosiddetti...

Fanatici religiosi e politici
state facendo imputridire il mondo

Bastaaaaaa !!!!

<<<w.>>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 08-06-2004, 20.26.17   #7
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: ammazza !

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
ma tu sei proprio
del tutto cieco !
te lo dico qui
e una volta per tutte :
IO SONO UNO SPIRITO LIBERO !!!
e me ne frego delle bandiere
dei simboli e delle posizioni
prese per coerenza politica
prima che per coerenza personale
! ! !
di sicuro
la materia che tu ritieni essere
intelligenza
è pura merda secca
grazie,non m'interessa
tienila pure ben custodita
nella tua inutile testa
...forse
la luce mi porterà serenità
di certo
quelli come te
riescono proprio
a farmi ruotare vorticosamente
i cosiddetti...

Fanatici religiosi e politici
state facendo imputridire il mondo

Bastaaaaaa !!!!

<<<w.>>>


hey coccolino,come sei suscettibile...questi spiriti liberi...

in quanto alla merda,coccolino,se fosse possibile una operazione di chirurgia cranica, e sostituire il tuo inutile cervello bacato con una abbontante defecata,diverresti intelligente!

Se ti piace ruatare,esistono i luna parck,specie per i bamboccioni come te.

Qui l'unico fanatico comunista e provocatore,sei tu.

Se la Luce Divina,non t'interessa,prova col neon.

Sei bravo solo a copiare o al tagli e incolla,taglio e cucito,o sei capace anche di esternare un argomento che sia frutto del tuo zuccone vuoto?

Te saludi
nemamiah is offline  
Vecchio 08-06-2004, 20.28.16   #8
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
ma vai a cagare !

sei solo un fascio di merda !

<<<w.>>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 08-06-2004, 20.29.30   #9
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: ma vai a cagare !

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
sei solo un fascio di merda !

<<<w.>>>

va bene coccolone,lo farò e ti penserò


Calma e gesso,dicono i giocatori di biliardo.
nemamiah is offline  
Vecchio 08-06-2004, 22.53.58   #10
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Thumbs up ma impiccati

eh-eh...

però dopo...

come farei senza di te ?

<<<w.>>>
dawoR(k) is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it