Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 20-02-2005, 13.26.19   #21
Vale
Ospite abituale
 
L'avatar di Vale
 
Data registrazione: 06-11-2004
Messaggi: 191
Non credo che la filosofia sia disumana.
Disumano è pensare di poter fare costruzioni scientifiche e sistemi teoretici sulla dimensione umana.
La filosofia sull’uomo è problematicità.
E’ discontinua; non salta sulle rotture, non banalizza le crisi, guarda in fondo nell’abisso.
Se l’uomo, per soddisfare l’anelito all’infinito che ha più o meno consapevolmente, deve proiettarsi, deve pensare a sé come progetto, però deve poi fare i conti con l’indeterminatezza del futuro e quindi con la necessità di fare ogni volta nuove scelte tra alternative a volte inconciliabili.
Questa è l’inquietudine e l’angoscia dell’uomo d’oggi: non ha rifugi che lo dispensino dalla scelta perché trascinato dall’inesorabile flusso della collettività storica, ma si trova solo davanti all’abisso della scelta, che impegna la persona nella sua indelegabile, indemandabile libertà personale. Ogni volta. E ogni volta è un salto.
"La libertà è il fatto stesso dell’esistenza in quanto aperta sull’esistere stesso, e questo fatto è il senso" (Jean-Luc Nancy, “Une pensée finie”, Paris 1990).
La libertà è l’atto da parte dell’esistenza, di scegliersi o di negarsi come tale. Se non c’è più un senso generale cui potersi conformare se è affondato ogni modello identitario di tipo individualistico e collettivistico, vuol dire che il senso è finalmente liberato e ogni “salto” dell’esistenza è senso.
Perciò l’uomo è esposto ad una estrema decisione di esistenza: egli deve decidere se assumere l’incertezza che lo investe come la possibilità di ridursi a nulla o come quella di essere infinitamente il proprio senso.

Quindi: problematicità, frattura, libertà, senso: questa è per me filosofia “umana”.

p.s. scusate se sono andata fuori tema. Ciò che mi preme è sottolineare che la filosofia non è morta. La filosofia è la dimensione esistenziale dell'uomo. Il filosofo totale è tale anche contro la sua volontà e la sua consapevolezza.
Vale is offline  
Vecchio 21-02-2005, 13.46.05   #22
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
come tu mi hai chiesto non ho risposto subito, ho aspettato un giorno...

Io non ho mai detto che una filosofia ragionata non deve interrogarsi anche sull'uomo. Con 'filosofia ragionata' intendo un certo modo di far filosofia, non un certo dominio di discussione.

Citazione:
"l'uomo è un Dio mancato".

Questa frase ti pare così banale?
Il fatto che sei così razionalista ti fa negare ogni possibilità di ascoltare questa frase e di porti il problema?
Questo mi è sembrato il tuo atteggiamento, quello di non cercare di comprendermi
[...]Tu, razionalista come sei, fino ad ora hai chiuso gli occhi e hai risposto: "perchè devo pormi il problema? " ...L'uomo è l'uomo e non deve pensare a sentirsi un Dio. L'uomo non deve chiedersi perchè è al mondo, è e basta !
fino ad ora mi hai risposto a questo modo.

Dunadan, io non chiudo gli occhi di fronte a nulla perche` ho gia` detto che la filosofia non si preclude a priopri dei campi del sapere. Il mio e` solo un risultato di un'indagine, tra l'altro sempre pronto ad essere modificata.
Io sono arrivata ad una (momentanea) soluzione, tu ad un'altra: cio` non significa che io abbia boicottato questo problema.

Comunque ponendo l'osservazione "l'uomo e` un Dio mancato", gia` capisco un po' meglio dove il discorso va a parare, perche`, in effetti, prima eri stato troppo generico. Io avevo capito altre cose.
In piu`, questo problema lo avrei piu` visto come problema psicologico, comunque no problem.

Comunque, si`, capisco quello che vuoi dire. Lo scontro tra immaginazione e mondo reale. L'accorgersi di avere limiti dovunque: giuridici, fisiologici, fisici....

Sulla tua ultima osservazione, quella riguardante al correre ai ripari, non penso ti stessi riferendo a me. Infatti io non ho una visione monolitica della filosofia, anzi non ho neppure una visione sacra della filosofia.


epicurus

Ultima modifica di epicurus : 21-02-2005 alle ore 13.50.16.
epicurus is offline  
Vecchio 21-02-2005, 14.10.02   #23
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
l'UOMO e` un DIO mancato

L'uomo con la mente fantastica come vuole, ma quando deve fare i conti con la realta`, delle volte, la faccenda non e` poi cosi` facile. E allora: "Ma perche` non posso fare cio` che voglio e avere un mondo come voglio?", in pratica, "Perche` non posso essere un dio, creatore dell'universo e onnipotente?".

Insomma l'uomo desidera vivere in un mondo come vorrebbe lui e con la possibilita` di fare cio` che vuole lui: proprio come nel mondo della fantasia.

Pero`.....

Nel mondo della fantasia si e` terribilmente soli.

Poter scegliere come d'evessere il mondo (ovviamente compreso le persone), cambiandolo ogni volta che non mi soddisfa, lo renderebbe inconsistente, simile ad un'illusione. Certamente verso i suoi abitanti non potremmo avere emozioni travolgenti e durature.

Con la fantasia (appunto!) proviamo ad immaginarci onnipotenti, pensiamo, riflettiamo........
Non ci sentiremmo allora piu` soli? Le cose non apparirebbero meno importanti, simili a giocattoli?
Saremmo veramente piu` felici? Non saremmo piu` annoiati?

E la solitudine...

Bo`, ovviamente questo era solo un viaggio di fantasia. Un viaggio un po' ricorsivo se vogliamo: mostrare con la fantasia che se la fantasia fosse realta`, la realta` non sarebbe poi cosi` bella come fantasia mostra.

epicurus is offline  
Vecchio 21-02-2005, 14.13.34   #24
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
allora:

DIO e` un UOMO mancato
epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it