Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-10-2005, 15.20.18   #1
Braveheart
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-09-2005
Messaggi: 162
Schopenahauer

Mi è capitato di leggere un libro intitolato "La saggezza della vita" di questo autore. L'ho trovato abbastanza interessante, ed anche se il filosofo in questione sia un pò troppo pessimista, molte cose che dice mi sembrano vere..
Voi avete letto qualcosa di suo?
Braveheart is offline  
Vecchio 03-10-2005, 15.28.21   #2
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Ti preoccupa il pessimismo?
nexus6 is offline  
Vecchio 03-10-2005, 15.42.45   #3
Braveheart
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-09-2005
Messaggi: 162
Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
Ti preoccupa il pessimismo?

ritengo che con il pessimismo (o perlomeno, quello eccessivo) non si riesca a raggiungere i propri obbiettivi!
Braveheart is offline  
Vecchio 03-10-2005, 16.01.51   #4
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
perchè? Spiegati meglio.
nexus6 is offline  
Vecchio 03-10-2005, 21.17.45   #5
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
Citazione:
Messaggio originale inviato da Braveheart
ritengo che con il pessimismo (o perlomeno, quello eccessivo) non si riesca a raggiungere i propri obbiettivi!

il pessimismo non è un mezzo.

semplicemente arthur "indaga" sul funzionamento del mondo e, giunto ad una conclusione, si accorge che questa è molto amara.

ma lui non si mette a filosofare a priori in modo pessimista (o almeno non dovrebbe farlo )
Jack Sparrow is offline  
Vecchio 04-10-2005, 21.08.30   #6
Braveheart
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-09-2005
Messaggi: 162
Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
perchè? Spiegati meglio.

il pessimismo a mio modesto parere non è un buon "compago di viaggio". Se uno pensa che le cose andranno sempre e comunque male, difficilmente riuscirà ad emergere. Il bello è che quando sei convinto ch equalcosa avrà un certo esito, alla fine così sarà perchè ti comporti in modo che così avvenga!
Braveheart is offline  
Vecchio 05-10-2005, 11.39.05   #7
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
il pessimismo di Shop. non credo sia in questo senso.
nexus6 is offline  
Vecchio 05-10-2005, 13.03.10   #8
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
poi se non ti soddisfa il pessimismo di Arthur rivolgiti a Nietzsche
nexus6 is offline  
Vecchio 05-10-2005, 14.18.57   #9
Braveheart
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-09-2005
Messaggi: 162
ovviamente parlavo in generale del pessimismo. Quello di Schopenahuer, da quanto mi è parso di capire (in fin dei conti ho letto solo un suo libro) è un pessimismo equilibrato, che invita l'individuo a non crearsi troppe aspettative in modo da non rimanere deluso (cosa vera)
Braveheart is offline  
Vecchio 21-10-2005, 13.07.27   #10
Cor3y
Ospite
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 27
Citazione:
il pessimismo a mio modesto parere non è un buon "compago di viaggio". Se uno pensa che le cose andranno sempre e comunque male, difficilmente riuscirà ad emergere. Il bello è che quando sei convinto ch equalcosa avrà un certo esito, alla fine così sarà perchè ti comporti in modo che così avvenga!
hai perfettamente ragione, ma questo accade quando il pessimismo è verso le cose esterne... x shopenauer, nessuno è al di fuori del dolore, della volontà... (volontà intesa come volere qualcosa, che crea dolore in quanto implica una non compiutezza della cosa ke si vuole).
Il suo pessimismo è quindi quasi come base dell'ontologia. Tutto andrà in peggio, e non perchè io credo ke così sia, e quindi lo sarà... ma perchè lo è! per via dell'incomprensione.
Quindi le vie x uscire dal ciclo del dolore sono l'arte (che non presuppone incomprensioni in quanto è un viaggio alla scoperta delle tue emozioni, suscitare da un qualcosa), la pietas (la vera carità, non quella del "do due monete al barbone così mi sento contento", ma quella dell'immedesimarsi, e del SOFFRIRE CON...), e l'ascesi, intesa come nullificazione della volontà, del volere qualcosa, dell'io...
è la mistica.
Cor3y is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it