Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 13-09-2002, 14.19.31   #21
IcarusDream
Cuore di aliante
 
L'avatar di IcarusDream
 
Data registrazione: 21-08-2002
Messaggi: 22
E' la ricerca della felicità come predicata dalle molte sfaccettature delle religioni orientali.
Ovvero stili di vita innalzate a religioni o religioni incarnate in stili di vita. Le due cose si fondono. Non per le religioni e gli stili di vita "occidentali" però.
IcarusDream is offline  
Vecchio 13-09-2002, 23.27.33   #22
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Re: Re: Carissimo Horla

Citazione:
Messaggio originale inviato da schieppwaters



e con questo?? aumentare l'autocoscienza dell'universo??? alle volte ho la sensazione che si scriva tanto per scrivere,per poi rileggere e stimarsi per le belle parole usate

cosa vuol dire aumentare l'autocoscienza dell'universo?? niente...e anche se sitgnificasse qualcosa horla dovrebbe sentirsi meglio ora?? lui ha detto che non trova senso alla vita, beh io gli dico di farsi coraggio perche' siamo in tanti cosi....e poi perche' "bisogna" trovarlo sto senso??? vivere e basta ...che tanto poi illudersi di trovarlo il senso o no, si giunge tutti allo stesso risultato.....

Penso che sia Horla che debba decidere se per lui le mie parole abbiano un significato oppure no. Era a lui, non a te , che erano indirizzate
Ygramul is offline  
Vecchio 20-09-2002, 00.47.01   #23
Vano
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 13-09-2002
Messaggi: 1
Non vi è reale separazione tra lo spazio esteriore della coscienza fisica e lo spazio interiore, sede dell’anima che è lo spirito divino. L’apparente interruzione è da attribuire ad una forma di “insensibilità psichica” che si riflette sulla coscienza fisica, obnubilandola.
Vano is offline  
Vecchio 14-05-2015, 20.54.37   #24
mephistophele
io
 
L'avatar di mephistophele
 
Data registrazione: 14-05-2015
Messaggi: 2
Riferimento: Tutto per... che cosa?

Può essere considerata banale come cosa, ma la tua angoscia è frutto di un seme, quel punto nero (cosa microscopica, quasi nulla) che serve ad attaccare le fave al guscio appunto hilum che è complemento di negazione derivato da Níhil base della parola oggi conosciuta in italiano con Nichilismo.
Scriveva Nietzsche 'I valori supremi si svalutano.Manca lo scopo.
Manca la risposta al "perché"'. L'aveva descritta come "la storia dei prossimi due secoli"
Ed ora più che mai ciò che lui aveva presagito lo vedo ovunque.
Una negazione che si trasforma in indifferenza, abitudine, una cosa orribile. Nonostante conosciamo e continuiamo a conoscere sempre di più é come se perdessimo noi stessi, non perché ciò che impariamo ci fa male, ma perché usiamo il sapere a discapito di altri.
DOVE ANDIAMO? Io credo tu lo sappia, una storia così non é destinata ad una conclusione felice.
QUAL'É LO SCOPO DELLA MIA VITA? Uscire vincente da questa spirale cosa che ritengo possibile solo tramite una sorta di martirio. Perché solo mettendo in gioco se stessi, la propria essenza la gente inizierà a Convertire lo sguardo.
I MIEI TRAGUARDI? Essere una vittima del sapere, (la cosa più difficile),trovare me stesso e dialogarci, cambiare il senso del mondo, cambiare l'uomo e vedere le cose secondo diversi punti di vista.
Non chiedo una vita felice, Non chiedo una vita semplice e non chiedo necessaria tranquillità.
La mia vita sarà un naufragio di cui vorró assaporare ogni onda
mephistophele is offline  
Vecchio 17-05-2015, 14.44.17   #25
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Tutto per... che cosa?

@mephistophele

E' bellissimo leggere (ascoltare) di filosofia, soprattutto quando commenti come il tuo, a me, personalmente, elevano e approfondiscono l'amicizia con me stesso.

Non è vero che manca la risposta al perché dei perché: Tutto per... che cosa?; anzi, è impossibile esistere senza darsi una risposta.

Forse solo da morti si potrà essere liberi dal doversi dare sempre, necessariamente, una risposta.

Ognuno pensa, teoricamente, scientificamente, filosoficamente o teologicamente, quale sia il senso dell'esistenza e il traguardo da raggiungere per trasformarla in vita davvero vissuta.
Tutte le più strampalate o ragionevoli opzioni sono valide: dal Nichilismo al Dio di Abramo.
Quindi ognuno ha il suo perché in cui ripone tutta la sua fiducia in quel momento di esistenza, visto che domani quel perché potrebbe anche essere un altro, che gli concede l'illusione, forse da qualcuno pure azzeccata, di possedere la risposta al Tutto per... che cosa?


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it