Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 27-11-2005, 08.51.33   #1
Diver
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-11-2005
Messaggi: 50
L'Uomo figlio di Dio

L'uomo figlio di Dio, costituisce la vera rivelazione del Vangelo. Come può esere interpretata la rivelazione del filosofo Jeshù? Modificando la terminologia e parlando dell'io finito (uomo) che si riconosce come partecipe della natura (figlio) dell'Infinito (Dio) e quindi partecipe della natura infinita nel tempo (la vita eterna), la filosofia di Jeshù può essere recuperata oggi su un piano laico?
C'è qualcuno interessato a "riflettere" su questi temi ed a proporre delle soluzioni a queste domande? ...
Diver is offline  
Vecchio 27-11-2005, 11.22.36   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: L'Uomo figlio di Dio

Citazione:
Messaggio originale inviato da Diver
L'uomo figlio di Dio, costituisce la vera rivelazione del Vangelo. Come può esere interpretata la rivelazione del filosofo Jeshù? Modificando la terminologia e parlando dell'io finito (uomo) che si riconosce come partecipe della natura (figlio) dell'Infinito (Dio) e quindi partecipe della natura infinita nel tempo (la vita eterna), la filosofia di Jeshù può essere recuperata oggi su un piano laico?
C'è qualcuno interessato a "riflettere" su questi temi ed a proporre delle soluzioni a queste domande? ...
Il "principio creatore" che ha generato la natura, di cui gli uomini sono parte, può forse avvicinarsi un poco a ciò che dici. Questa tesi è verosimile, anche se non dimostrata, perché come afferma qualcuno, la natura o più semplicemente questo universo, con tutte le cose che contiene non ha bisogno necessariamente di un principio creatore, ma potrebbe essere eterno da se stesso, cioè “materia ed energia” che esistono da sempre e per sempre e che sono in continuo divenire. In questa ottica un principio esterno, (“dio”), statico per la sua perfezione, diventa non solo non necessario ma persino inutile.

Ma volendo fare uno sforzo di avvicinamento ed accettando i “tre” cioè: - uomo, natura e “dio” – vediamo che l’intelligenza del principio creatore è così evidente nella creazione che una volta fatta la creazione, il creatore, l’ha lasciata alle sue leggi senza ritenere di dover intervenire.

D’altro canto, di dove in dove e di quando in quando ci sono sempre stati, uomini sensibili, che hanno colto nella natura attorno a se questa grande intelligenza ed hanno, ritenuto di farsi interpreti di essa, sottolineando la bellezza e lodando il principio creatore.
Uno di questi profeti fu certamente quello che tu chiami Jeshù, (e che non si capisce come mai, in mezzo alla grandezza di tanti altri profeti, perché solo lui lo si sia voluto fare diventare figlio di “dio”).

Quello che è chiaro invece è che qualcun altro ha strumentalizzato le parole di questi profeti per eleggere a codice universale la propria visione del bene e del male, o ancor più esattamente, per piegare alle proprie convenienze l’etica e la morale. Esempio lampante di questa “deriva” ideologica è stata la guerra con l’Iraq, dove il presidente americano Bush dichiarava: - “dio” è con noi” e la stessa cosa dicevano i suoi “nemici” iracheni.
Allora o le parole dei profeti sono sbagliate, o è sbagliata la loro interpretazione. D’altro canto non si capisce perché il filosofo/profeta Gesù debba avere detto cose più giuste e più vere del profeta Maometto o del profeta Budda, o del profeta Lao Tsu e via dicendo.

Io credo che se si vuole veramente diffondere il messaggio di Gesù occorra, non pretendere che si faccia un atto di fede accettando la (rivelazione) della sua divinità sopra a quella di tutti gli altri profeti, (cosa che è indimostrata ed indimostrabile), bensì che sia necessario a ridargli una dimensione umana, com’era certamente nelle prime comunità cristiane. A quel punto veramente si potrebbe analizzare il vero messaggio di Gesù che è profondamente sociale, quasi politico e che nei suoi contenuti potrebbe tornare ad essere attraente anche per un laico.

Oggi, purtroppo, l’unica cosa che sembra interessare alla chiesa è la “rivelazione” il fatto cioè che Gesù era figlio di “dio” e questo è due volte lontano da chi ha una visione laica del mondo. Lontano in primis perché per il laico, l’esistenza stessa di “dio”, non è così certa. Ma ancor più lontano, perché quella pretesa che solo il cristianesimo abbia la rivelazione e che Gesù non fu un profeta in mezzo ad altri, ma il solo vero rappresentate di quel “principio creatore” odora tanto di una presunzione senza limiti. Un genere di presunzione che, qualsiasi persona equilibrata fatica ad accogliere dentro se, persino come ipotesi.

A favore della natura umana e “contro” la divinità di Gesù posso dirti la mia riflessione e cioè che se il “principio creatore” stesso, o “dio”, si fosse fatto carne per scendere in mezzo a noi, la sua presenza storica non sarebbe passata quasi inosservata, come è successo per Gesù e come è successo per quasi tutti i profeti e grandi mistici, il cui mito è nato quasi sempre fuori dalla loro terra di origine e sempre dopo che erano morti.

A me piace pensare che se esiste un “principio creatore”, proprio in virtù della sua grande intelligenza e potenza, nell’attimo in cui vorrà parlare alle sue creature, saprà farlo in maniera molto più efficace e potente perché altrimenti andremo avanti per un altro millennio ad inventarci noi le peculiarità di quel principio ed a dire che il mio “dio” è migliore del tuo.

Spero di non essere andato troppo fuori tema.

VanLag is offline  
Vecchio 27-11-2005, 14.43.36   #3
Diver
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-11-2005
Messaggi: 50
Il filosofo Jeshù non ha mai detto di essere figlio di Dio, ha detto invece che tutti noi, l'uomo in quanto tale, è figlio di Dio.
"Alcuni però hanno creduto il lui (nell'Infinito)
a questi l'Infinito ha fatto il dono
di diventare figli dell'Infinito. (Giovanni 1.12) "
Su questo dovremmo provare a riflettere. Tutto il resto è strumentalizzazione!...
Diver is offline  
Vecchio 28-11-2005, 16.40.55   #4
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Citazione:
Messaggio originale inviato da Diver
Il filosofo Jeshù non ha mai detto di essere figlio di Dio, ha detto invece che tutti noi, l'uomo in quanto tale, è figlio di Dio.
"Alcuni però hanno creduto il lui (nell'Infinito)
a questi l'Infinito ha fatto il dono
di diventare figli dell'Infinito. (Giovanni 1.12) "
Su questo dovremmo provare a riflettere. Tutto il resto è strumentalizzazione!...



Riflettiamoci:

Alcuni hanno creduto in lui (Gesù) e a questi Dio ha fatto il dono di diventare figli Dio....

c'è una differenza tra creature e figli di Dio...

I figli di Dio fanno la sua volontà.... di loro volontà.

Qual'è la volontà di Dio??? Essere in armonia con la natura, con se stessi, nei rapporti interpersonali e con Dio....

Solo così siamo suoi figli....

Gesù non è un filosofo, non ha insegnato solo parole, ma la vita....

sunday01 is offline  
Vecchio 28-11-2005, 18.05.44   #5
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Riflettiamoci:

Alcuni hanno creduto in lui (Gesù) e a questi Dio ha fatto il dono di diventare figli Dio....

c'è una differenza tra creature e figli di Dio...

I figli di Dio fanno la sua volontà.... di loro volontà.

Qual'è la volontà di Dio??? Essere in armonia con la natura, con se stessi, nei rapporti interpersonali e con Dio....

Solo così siamo suoi figli....

Gesù non è un filosofo, non ha insegnato solo parole, ma la vita....


Salve,
neppure Muhammad,su di lui la benedizione di Allah,è un filosofo,
non ha insegnato solo parole,ma la vita.
Ma,secondo i cristiani,Muhammad ha detto cose diverse.
E allora? come la mettiamo?
Risponde il faqìr Osho Rajneesh:

"Se Muhammad incontra nel deserto Gesù,cosa gli dice?
Niente....e cosa dovrebbe dirgli? Loro due sono talmente simili,vanno talmente daccordo fra loro che non avrebbero neppure argomenti di conversazione.....si sorriderebbero,si saluterebbero e poi ognuno andrebbe per la sua strada.
Ma se un Musulmano incontra un Cristiano nel deserto,dove non ci sono testimoni e il vento cancella le tracce sulla sabbia,cosa fanno?
UNO DEI DUE DEVE MORIRE !"

Salam'Aleicum !

Faqìr Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 28-11-2005, 18.07.12   #6
Diver
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-11-2005
Messaggi: 50
Prima lettera di Giovanni:
Vedete come ci ha voluto bene il Padre! Egli ci ha chiamati ad essere suoi figli. E noi lo siamo davvero!!!
Diver is offline  
Vecchio 28-11-2005, 18.19.59   #7
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Figlio di quale Dio?

Salve,
Gesù è figlio di Dio?
Di quale Dio? Di Geova o di Allah ?
Il Santo Corano dice che Allah non ha figli.
E dice anche che Gesù non è morto sulla croce ma:
"Così fu fatto credere ai Cristiani."
E allora?
E allora dire che gesù è figlio di Dio e dire che è morto in croce,vuol dire entrare in guerra con i musulmani.
Ed è quello che è avvenuto e che continua ad avvenire.
Per colpa di chi? Dei Cristiani o dei Musulmani?

Inch' Allàh.

Faqìr Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 28-11-2005, 21.36.11   #8
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi

Salve,
neppure Muhammad,su di lui la benedizione di Allah,è un filosofo,
non ha insegnato solo parole,ma la vita.
Ma,secondo i cristiani,Muhammad ha detto cose diverse.
E allora? come la mettiamo?
Risponde il faqìr Osho Rajneesh:

"Se Muhammad incontra nel deserto Gesù,cosa gli dice?
Niente....e cosa dovrebbe dirgli? Loro due sono talmente simili,vanno talmente daccordo fra loro che non avrebbero neppure argomenti di conversazione.....si sorriderebbero,si saluterebbero e poi ognuno andrebbe per la sua strada.
Ma se un Musulmano incontra un Cristiano nel deserto,dove non ci sono testimoni e il vento cancella le tracce sulla sabbia,cosa fanno?
UNO DEI DUE DEVE MORIRE !"

Salam'Aleicum !

Caro kantaishi, di qualsiasi fede tu sia, ti senti figlio di Dio?
Dio è il Padre di tutti, cristiani, musulmani, buddisti....
Essere figli di Dio vuol dire fare la sua volontà, e la sua volontà non è "Uno dei due deve morire"...
Finchè l'uomo penserà a uccidere l'uomo, non è figlio di Dio...
Quando l'uomo non penserà più al male ma al bene, non ci saranno differenze e saremo tutti fratelli...
Questo è essere Figli di Dio...
Questo è quello che dice Gesù...
Il mio dio non è migliore del tuo, Dio è uno e Gesù è stato il Figlio Prediletto perchè ha fatto la volontà di Dio volontariamente, senza alcun obbligo o costrizione...
Nessuno è obbligato a seguirlo, ma le sue parole sono: "chi mi ama prenda la sua croce e mi segua".
E chi è che lo ha messo in croce? L'egoismo, l'ignoranza, l'invidia...
e purtroppo vedo che abbiamo ancora molto da imparare e da riflettere, se siamo ancora a questo punto... di sopprimere un altro per affermare se stessi.
La pace sia sempre con te.
Ciao

sunday01 is offline  
Vecchio 29-11-2005, 19.14.59   #9
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
[quote]Messaggio originale inviato da sunday01
[b]Caro kantaishi, di qualsiasi fede tu sia, ti senti figlio di Dio?
Dio è il Padre di tutti, cristiani, musulmani, buddisti....
Essere figli di Dio vuol dire fare la sua volontà, e la sua volontà non è "Uno dei due deve morire"...
Finchè l'uomo penserà a uccidere l'uomo, non è figlio di Dio...
Quando l'uomo non penserà più al male ma al bene, non ci saranno differenze e saremo tutti fratelli...
Questo è essere Figli di Dio...
Questo è quello che dice Gesù...
Il mio dio non è migliore del tuo, Dio è uno e Gesù è stato il Figlio Prediletto perchè ha fatto la volontà di Dio volontariamente, senza alcun obbligo o costrizione...
Nessuno è obbligato a seguirlo, ma le sue parole sono: "chi mi ama prenda la sua croce e mi segua".
E chi è che lo ha messo in croce? L'egoismo, l'ignoranza, l'invidia...
e purtroppo vedo che abbiamo ancora molto da imparare e da riflettere, se siamo ancora a questo punto... di sopprimere un altro per affermare se stessi.
La pace sia sempre con te.
Ciao



Salve,
Osho ha detto qualcosa di obiettivo,ha spiegato la realtà,non ha detto ciò che "dovrebbe"essere,ha detto ciò che veramente succede.Ha detto che,come Gesù non ha nulla a che fare con i cristiani,così Maometto non ha nulla a che fare con i musulmani.
Quella di Osho è una "visione della realtà."
Ha detto che Maometto e Gesù sono i santi, mentre i loro seguaci sono assassini.
E la storia lo conferma.

Saluti.

Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 29-11-2005, 19.17.34   #10
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Ho trovato la battuta giusta.

Salve,
dopo tanto pensarci ho trovato la battuta giusta:

Dire che Gesù è figlio di Dio,è come dire
che la forza di gravità ha una nipote
che si chiama Giovanna.

O no ?

kantai.
kantaishi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it