Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-03-2006, 21.06.08   #11
Heraclitus
Panta rei...
 
L'avatar di Heraclitus
 
Data registrazione: 28-01-2006
Messaggi: 181
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus

dal punto di vista della teoria degli insiemi, la logica fuzzy ci legittima a dire che x appartiene a P al 30% e x appartiene a non-P al 70% (in realtà c'è una funzione che associa il grado di appartenenza).

quindi, in un certo senso non v'è più il pnc, infatti x può essere P e non-P. però, in un senso molto importante, il pnc continua a valere. infatti, se w è vero completamente (è 1) allora non potrà essere che anche non-w sia vero. quindi se a gradi di verità sfuocata non si applica il pnc (non è che non sia vero, bensì non si applica proprio perchè il pnc ha sempre parlato di 1 e 0, e su questi va applicato), ma anche in logica fuzzy se i gradi sono 1 e 0 il pnc continua a funzionare. quindi il pnc è corretto anche in logica fuzzy.


epicurus [/b]

Ho capito quello che tu dici, ed è esatto, comunque nella logica fuzzy tale pnc non è più un principio universale bensì solo un caso particolare.

Quindi chiamarlo "principio" in logica normale era giusto perchè "A and not A" era sempre falso anche se non sappiamo qual è il valore di A (è "sottinteso" che i valori di A potevano essere solo due dato che si opera in tale logica).

Invece in logica fuzzy se siamo di fronte alla scrittura "A and not A" e nulla sappiamo del valore di A non possiamo concludere nulla su di essa. Per questo non possiamo più chiamarlo "principio".
Heraclitus is offline  
Vecchio 08-03-2006, 21.16.27   #12
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
condivido. diciamo che il pnc in logica classica era la ossatura stessa della logica (assieme al principio d'identità), essendo che questo parla solamente della verità e falsità come dal resto fa la logica classica. dal momento che la logica non parla solo di verità e falsità (ma parla anche di valori intermedi), allora il pnc non è più così onnipresente.


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 09-03-2006, 00.04.23   #13
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
X Elijah:Mansur è la Verità.

Salve,
nella storia dell'Islam si legge che Mansur Hallaji disse:io sono la verità,io sono Allah.
E,per aver detto così,fu squoiato vivo dai musulmani.
Dunque Hallaji è morto per la salvezza dell'umanità,di tutta l'umanità,non del solo mondo arabo,perchè Muhammad ha predicato l'universalità dell'Islam.
Cristo invece non è morto per la salvezza dell'umanità ma per la salvezza del solo mondo cristiano.
E' morto per la salvezza degli Europei,degli Americani e degli Australiani perchè solo i cristiani accettano il dogma di Gesù figlio di Dio.
Nessun'altra religione accetta una idiozia simile.

Bismi-llah ar- Ramani ar-Rahim !

Kantai-shi.
kantaishi is offline  
Vecchio 10-03-2006, 21.08.03   #14
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
Dal momento che la logica non parla solo di verità e falsità (ma parla anche di valori intermedi), allora il pnc non è più così onnipresente.



Ma si può partire da dei presupposti non veri al 100% e fare una tesi vera al 100%?
Cioè, è possibile che da una premessa falsa la conclusione diventi vera?

E poi, state dicendo che il pnc è stato superato o meglio detto che è diventato un caso limitato nella logica fuzzy...
Ma non mi pare che le cose siano effettivamente così, in quanto - da quel che ho capito - nella logica fuzzy una determinata cosa può essere allo 0,3 vera e 0,7 falsa... cosa che lascia intatto il pnc, solo che non ci troviamo più di fronte allo 0 e 1, al vero al 100% o al falso al 100%, alla logica binaria, bensì in una logica sfumata in cui allo 0,3 vero si contrappone lo 0,7 falso...

Comunque, se la logica non è più binaria... ciò implica una complicazione non indifferente...
Non mi pare che noi ragioniamo seguendo la logica fuzzy... o si? Una cosa o è vera, o è falsa... non esistono vie di mezzo... questa è l'opinione comune... eppure ciò è falso... o no?


Elia

Ultima modifica di Elijah : 10-03-2006 alle ore 21.13.04.
Elijah is offline  
Vecchio 11-03-2006, 12.19.21   #15
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Ma si può partire da dei presupposti non veri al 100% e fare una tesi vera al 100%?
Cioè, è possibile che da una premessa falsa la conclusione diventi vera?

be' no, se parti da proposizioni non vere completamente (diciamo vere al grado n, con n strettamente minore di 1), allora le tue deduzioni da queste avranno un grado minore o uguale a n.

sul poter dedurre qualcosa di vero da presupposti falsi, penso proprio che ciò sia possibile, ma allora tale deduzione non sarà la dimostrazione di quel qualcosa.

Citazione:
E poi, state dicendo che il pnc è stato superato o meglio detto che è diventato un caso limitato nella logica fuzzy...
Ma non mi pare che le cose siano effettivamente così, in quanto - da quel che ho capito - nella logica fuzzy una determinata cosa può essere allo 0,3 vera e 0,7 falsa... cosa che lascia intatto il pnc, solo che non ci troviamo più di fronte allo 0 e 1, al vero al 100% o al falso al 100%, alla logica binaria, bensì in una logica sfumata in cui allo 0,3 vero si contrappone lo 0,7 falso...

più o meno è quello che ho sostenuto anch'io.

Citazione:
Comunque, se la logica non è più binaria... ciò implica una complicazione non indifferente...
Non mi pare che noi ragioniamo seguendo la logica fuzzy... o si? Una cosa o è vera, o è falsa... non esistono vie di mezzo... questa è l'opinione comune... eppure ciò è falso... o no?

in certe situazioni controllate esiste solo il vero e il falso (cioè i predicati sono applicabili perfettamente e senza ambiguità), ma nella vita la logica fuzzy è più adatta: il nostro linguaggio è ambiguo e vago e questo comporta che -- ad esempio -- noi non abbiamo condizioni necessarie e sufficienti per dire precisamente 'sì, in quel bosco ci sono 1.000.000 alberi' oppure 'no, in quel bosco non ci sono 1.000.000 alberi'.

'essere albero' è un predicato flessibile proprio come praticamente ogni nostro predicato, e ciò comporta che la predicazione sia parzialmente vera e parzialmente falsa.


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 30-03-2006, 15.10.20   #16
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Logica "orientale" del A e non-A

Passo questo link (in inglese) in cui si parla della logica "orientale", in cui si arriva anche a sostenere che può esserci A e non-A allo stesso tempo...
O almeno così mi sembra di capire...

In India, the Rigveda itself in the hymn 10.129 suggests the beginnings of the representation of reality in terms of various logical divisions that were later represented formally as the four circles of: "A", "not A", "A and not A", and "not A and not not A''.

Questo sopra è uno stralcio delle 16 pagine...

In futuro vedrò di commetare un po' e riportare le parti più interessanti...


Elia
Elijah is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it