Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 04-04-2006, 15.05.45   #1
Quaglia
Ospite
 
Data registrazione: 24-03-2006
Messaggi: 7
l'altruismo è sempre interessato

L'uomo è egoista. Lo è per natura, non l'ha scelto lui, è così e basta. I suoi comportamenti sono indotti dall'interesse personale, cioè da cosa lo soddisfa. Se l'uomo ha sete beve,se l'uomo ha fame mangia, e se non può saziare i suoi bisogni, cerca di soddisfarsi con altri beni. L'altruismo, quindi, diventa solo una forma di soddisfare bisogni come ritenersi una persono generosa o farsi ammirare dagli altri.
Quaglia is offline  
Vecchio 04-04-2006, 15.43.06   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: l'altruismo è sempre interessato

Citazione:
Messaggio originale inviato da Quaglia
L'uomo è egoista. Lo è per natura, non l'ha scelto lui, è così e basta. I suoi comportamenti sono indotti dall'interesse personale, cioè da cosa lo soddisfa. Se l'uomo ha sete beve,se l'uomo ha fame mangia, e se non può saziare i suoi bisogni, cerca di soddisfarsi con altri beni. L'altruismo, quindi, diventa solo una forma di soddisfare bisogni come ritenersi una persono generosa o farsi ammirare dagli altri.
L’altruismo è sicuramente interessato, perché, come giustamente dici, l’uomo persegue il soddisfacimento dei suoi bisogni. Ma non penso che un altruista abbia l’ambizione di sentirsi una persona generosa e di farsi ammirare dagli altri, (sarebbe un po’ infantile). Io credo che le motivazioni dell’altruismo derivino dall’avere capito che, per stare bene, non basta avere sistemato il proprio orticello, ma occorra impegnarsi per creare un mondo più armonico ed equilibrato, da lì la spinta a tener conto anche del benessere degli altri.

VanLag is offline  
Vecchio 04-04-2006, 23.48.24   #3
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
Re: l'altruismo è sempre interessato

Citazione:
Messaggio originale inviato da Quaglia
L'altruismo, quindi, diventa solo una forma di soddisfare bisogni come ritenersi una persono generosa o farsi ammirare dagli altri.
credo esistano vari tipi di altruismo;
c'è l'altruismo "egoista", che è quello di cui parli tu, ma c'è anche l'altruismo "per educazione", cioè quello che si compie per automatismo!
infine c'è l'altruismo genuino (che secondo me esiste davvero);

esempio:
un giovane in bus lascia il posto alla signora anziana che gli sta accanto.
può accadere per almeno 3 motivi:
1) al giovane è sempre stato insegnato ad alzarsi, ormai è un gesto meccanico
2) il giovane vuole conquistare l'ammirazione degli altri passeggeri
3) sul bus ci sono solo il ragazzo e la signora, e lui decide di farla sedere "perchè gli sembra più giusto", anche se nessuno gliel'ha insegnato...

io credo nel terzo tipo di altruismo; l'ho sperimentato.
è raro, ma esiste

saluti
Jack Sparrow is offline  
Vecchio 08-04-2006, 14.58.54   #4
Sembiante
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 08-04-2006
Messaggi: 1
Beh, innanzitutto ciao.

Il tema sulla dubbia differenza fra altruismo ed egoismo mi ha sempre interessato e ho colto l’occasione del thread di Quaglia per dire la mia in tal senso.
Sono assolutamente d’accordo con lui nel sostenere che “l’altruismo” è sempre necessariamente interessato: quando l’uomo fa qualcosa per gli altri è sempre perché, così facendo, ne trae soddisfazione o crede di riuscire a trarne soddisfazione..

La soddisfazione di sentirsi una persona generosa, o il piacere di sentirsi ammirati dagl’altri secondo me sono sensazioni del tutto “normali” che certamente non sono estranee a molte persone e che non ci dispiace/dispiacerebbe sperimentare sulla nostra pelle. ( a me compreso) ; e questo senza che ci sia bisogno di essere considerati “infantili” od “opportunisti del piacere” per così dire…
Certamente questa soddisfazione non è il fine principale del nostro agire per gli altri ma solo una “soddisfazione accessoria” per così dire, ovvero con un esempio banale:
a) aiuto una signora a prendere un pacco di pasta posto in uno scaffale alto del supermercato dove lei non riusciva ad arrivare..
b) la mia prima soddisfazione è il sorriso di ringraziamento della signora, poi di essere stato utile a qualcuno, e che la signora si sia fatta una buona impressione di me
c) questo non mi impedisce di essere soddisfatto anche di me stesso.
In breve: essere l’artefice di un momento migliore per qualcun altro è gratificante sia perché abbiamo la consapevolezza del suo piacere, sia perché ( a cascata) possiamo compiacere noi stessi per aver fatto quel gesto e quindi sentirci bene con noi stessi.
Per carità, l’esempio è banale: non è ci si sforzi più di tanto a prendere un pacco di pasta da uno scaffale, è solo per rendere il concetto.

Sostanzialmente quindi a livello generale, il vero altruismo (disinteressato) non esiste ma solo infinite forme di egoismo.
E per finire un commento all’esempio proposto da Jack Sparrow in cui il ragazzo si alza per cedere il posto alla signora anche se non c’è nessun altro ad apprezzare il gesto.
Secondo la mia opinione anche questo gesto non può essere di fatto considerato veramente altruista (ossia disinteressato) per vari motivi:
1) il ragazzo si conquista comunque l’ammirazione o l’apprezzamento della signora
2) se anche la signora non lo apprezzasse, il ragazzo si soddisfa comunque della sua buona intenzione che ha alimentato quel gesto.
Insomma, è una come mettere i pesi su di una bilancia, un rapporto costi benefici: fra lo starsene seduto (comodo, senza stancarsi) e alzarsi, cedere il posto e vedere la signora godersi la posizione seduta , al ragazzo da più soddisfazione questa seconda opzione…e perciò la attua

L’appagamento personale di qualsiasi genere, (anche attraverso il dar piacere agl’altri) è sempre lo scopo , la condizione essenziale e la non conseguenza facoltativa del nostro agire, quindi, ribadisco l’altruismo vero è solo una vacua parola senza senso….

Sembiante is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it