Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 14-05-2006, 12.04.46   #1
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Limiti delle potenzialità umane

Preso come affermazione assoluta che il pensiero umano è infinito e non ha limiti...

Domanda:

Se il pensiero dell'uomo non ha limiti e tenendo conto che è il nostro fisico che esprime l'idea, che realizza il pensiero, allora si potrebbe dire o no che le potenzialità umane sono finite?

Mi era sorta questa domanda perché stavo pensando che gli esseri umani da sempre hanno una loro idea di società ideale però quando sorge la necessità di applicarne i principi non ci riescono...

Siamo condannati quindi pure a formulare pensieri perfetti senza la possibilità di applicarli?
winged_red_tear is offline  
Vecchio 14-05-2006, 17.47.02   #2
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
I limiti nel pensiero umano ci sono anzichèno e sono proprio posti dalla definizione di umano; non sono netti ma come sempre e ovunque in realtà appaiono sfocati se visti da vicino a tanto più se si parla di limiti del pensiero; e dato la sfocatura si conviene di sostituire il termine "limite" con reistenza

Che il pensiero in generale non sia limitato sono d'accordo e pure che esso possa scorrere fluidamente.
Ma "in generale" vuol dire incondizionato, disidentificato appunto, non trattenuto da un corpo.
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 14-05-2006, 18.10.13   #3
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
si può dire estensione della forma fisica di un "cristallo" (per far intendere una struttura più rigida) nella forma "psichica" (quella meno prevedibile riguardante le relazioni con le altre forme della natura)

corpo come struttura meno elastica del pensiero emergente o "conscio" non cambia altro che lo spazio di gioco.
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 15-05-2006, 00.49.43   #4
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Penso che si potrà dare una risposta a questa domanda solo quando tali limiti saranno raggiunti. Ci vuole tempo e pazienza, un'eterna pazienza..

In linea di massima così dall'osservazione del mondo mi sembra che tutto tenda non verso un limite all'estremità ma verso una situazione di mezzo, comunque..

In conclusione propendo più per un'eterno conflitto tra ideale e realtà...perciò, hai voglia a combattere per un ideale...

Ultima modifica di sisrahtac : 15-05-2006 alle ore 00.53.27.
sisrahtac is offline  
Vecchio 15-05-2006, 10.19.19   #5
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
Penso che si potrà dare una risposta a questa domanda solo quando tali limiti saranno raggiunti. Ci vuole tempo e pazienza, un'eterna pazienza..

In linea di massima così dall'osservazione del mondo mi sembra che tutto tenda non verso un limite all'estremità ma verso una situazione di mezzo, comunque..

In conclusione propendo più per un'eterno conflitto tra ideale e realtà...perciò, hai voglia a combattere per un ideale...


perchè a ciò tende anche l'uomo
"equilibrio dinamico" ricordi?
tre pilastri nell'albero sephirot.
Due laterali (e estremi) ma il "fulcro" è la via centrale...

ciao
turaz is offline  
Vecchio 15-05-2006, 13.37.45   #6
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Il pensiero umano non è infinito altrimenti riuscirebbe ad avere un’idea chiara e comprensibile, comunicabile attraverso il linguaggio, dell’infinito stesso…ma così non è!

maxim is offline  
Vecchio 15-05-2006, 14.05.21   #7
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
scusate, ma cosa intendete dire quando dite che il pensiero è infinito (o finito)?
epicurus is offline  
Vecchio 15-05-2006, 14.21.35   #8
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
scusate, ma cosa intendete dire quando dite che il pensiero è infinito (o finito)?

Hai ragione...
Infatti volevo fare anch'io la stessa domanda però poi alla fine ho dedotto che il termine “infinito” abbinato al pensiero fosse, più o meno, ciò che intendiamo generalmente..…da un punto di vista matematico quell’n + 1 che il nostro pensiero non riesce ad afferrare e che pertanto mi ha fatto ipotizzare un “limite” al pensiero stesso.

Non so se sia questa la giusta interpretazione…

Dai Epi…dicci qualcosa in più!
maxim is offline  
Vecchio 15-05-2006, 14.30.05   #9
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Scusate se ho posto male le mie domande:

Comunque io con pensiero infinito intendevo un pensiero che ha delle potenzialità infinite nel senso che è capace di... risolvere ogni problema per esempio o più in generale avere le capacità di "fare" tutto quello che gli viene richiesto...
winged_red_tear is offline  
Vecchio 15-05-2006, 14.33.18   #10
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
scusate, ma cosa intendete dire quando dite che il pensiero è infinito (o finito)?

formalmente è chiaro che infinito vuol significare che non sia limitato su di almeno una dimensione, chessò, magari quella temporale se così si vuol sperare.

Per finito, invece, sempre formalmente, è chiaro che vuol intendersi limitato su ogni dimensione e dunque rappresentabile geometricamente (o meglio algebricamente) in modo completo.

ma tutto ciò sfuma non trattandosi di limiti netti, ma appunto di sfocate resistenza
z4nz4r0 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it