Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 04-02-2007, 19.19.09   #11
Nemo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-08-2005
Messaggi: 297
Riferimento: Dilemma

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
ho speigato meglio nel mio secondo messaggio...

NN capisco cosa significhi per te far riflettere una persona e nn capisco perchè ti interessi così tanto;puoi spiegarmelo per favore?
Nemo is offline  
Vecchio 04-02-2007, 19.33.47   #12
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: Dilemma

Citazione:
Originalmente inviato da Delirio
è proprio questo il motivo del mio sconforto: IO SONO GIOVANISSIMA! e questo mio non accontentarmi non proviene dal non saper guardare il lato positivo delle cose o di pretendere stupidamente la perfezione, ma dal fatto che guardandomi intorno vedo solamente ragazzini sempre arrapati o sempre attenti al look, che mi rendo conto che ,purtroppo, i ragazzi di oggi saranno glia dulti di domani...

ritornando alla domanda, perchè io che voglio costantemente provare a far riflettere gli altri, a vedere in loro una parte positiva, a sperare, sono costretta a vivere nella mia "utopia" solo nei miei sogni?
(Mi rendo conto di aver detto una frase retorica, ma...)
Da qst io ho capito che sei giovane e che ti senti diversa dagli altri, sei una persona sensibile che odia la superficialità. OK però cosa c'è dentro di te che ti fa tanto inquietare? Cerca di dire qualcosa di più, ti senti più grande della tua età? Non riesci ad avere il look degli altri? Queste non sono cose importanti, tu devi accettare te stessa così come sei, ma se vuoi capire meglio devi affrontare la tua situazione esprimendoti di più, l'uso del forum è quello di poter esprimere tutto ciò che abbiamo dentro con la massima libertà e confrontarci con gli altri. Credimi qst mezzo ti aiuta tantissimo
uranio is offline  
Vecchio 05-02-2007, 20.51.14   #13
Delirio
W LE DONNE
 
L'avatar di Delirio
 
Data registrazione: 22-01-2007
Messaggi: 34
Riferimento: Dilemma

innanzi tutto ringrazio chi si è interessato al problema, che, come ho visto, interessa anche qualcun altro.
si, sono molto giovane, ed è proprio per questo che mi sento impotente. nel corso della mia infanzia e prima adolescenza sono riscita a far fronte a problemi familiari, amicali, scolastici, d'età. e' vero, ognuno ha i suoi problemi, ma tutto sta nel come affrontarli. si può combattere o ci si può arrendere al flusso negativo... la differenza sta nella FORZA DI VOLONTA'. io riesco ad averla, e mi sento abbastanza fortunata, ma attorno a me c'è la società, intornoi, tutti gli altri al di fuori di se stessi.
mi rendo conto che a quel punto, di fronte a persone che non hanno mai sentito parlare di VOLONTA', PRESA DI COSCIENZA, LIBERTA', RISPETTO - e non ne vuole nemmeno sentir parlare, sinceramente - tutto il mio sforzo è al 50% inutile.
l'idea che cerco di infondere negli altri è: "se ce l'ho fatta io puoi farcela anche tu!", mentre mi sento rispondere quasi sempre con il loro menefreghismo, con il loro silenzio. sarebbero meglio una scarica di parole, cui poter risponmdere. il silenzio è immenso e muto, e ho paura che a forza della totale indifferenza attorno a me (ad eccezione di pochissimi amici fidati, ma che non sono molto d'aiuto nel mio intento) anche io possa arrivare a desistere, ad accontentarmi della pozzanghera, o, ancora peggio, a rinnegare il mare che ho visto.

*****

per chi ha detto che forse sarebbe meglio essere un pò più ragazzina (naturalemnet nel senso buono! ) ti rispondo che io sono una ragazza che ama divertirsi in modi anche abbastanza comuni (pub,shopping, cinema,bowling, cioccolata calda con l'amica...) ma che, al contrario degli altri, ho IDEALI, e la consapevolezza che la vita non è solo un gioco e di avere una voce e un futuro, tra pochi anni, da costruire.
Delirio is offline  
Vecchio 06-02-2007, 19.01.04   #14
IISNT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Dilemma

Per quanto concerne la mia esperienza e i miei ragionamenti ti dico che il mondo pullula di meschinità... A questo punto nascono l'opzione dell'isolamento e l'opzione dell'adattamento... L'isolamento nella logica resta sempre la cosa migliore, secondo il mio punto di vista in una situazione di vera serenità è assente sia il piacere che il dolore, non occorre riempire alcun senso di vuoto ove il vuoto viene compreso e accettato... l'altro caso, quello dell'adattamento implica secondo me il vivere per inerzia, portando avanti una società di questo genere, inaccettabile dal mio punto di vista per chi ha avuto, come dici te, la fortuna di vedere il mare
Trova un compromesso, un compromesso in cui la consapevolezza regna:
Non metterti limiti, non perdere mai di vista te stessa e ciò che ti circonda... cerca di vedere le cose in tutti i loro punti di vista...
La tua paura diventerà solo un lontano ricordo!
Parti da questa paura, parti da te stessa, dubito che qualcuno di noi sia in grado di salvare il mondo, per quanto possiamo contribuire sicuramente a migliorarlo o almeno a rendere il nostro passaggio meno dannoso possibile si deve partire dalle piccole (ma grandi) cose...
Il mondo è colmo di marciume, ma la tua piccola grande realtà può essere preziosa
Non adattarla a quelle pozzanghere, non seguire il processo contrario della volpe e l'uva. Mantieni alta la consapevolezza
Si può tranquillamente fare un tuffo in una pozzanghera, magari trovi pure qualcosa di apprezzabile in questo l'importante è che la consapevolezza che quella sia una pozzanghera in cui tu ti stai gettando resti alta Stesso discorso vale quando sguazzi illimitatamente nel mare di cui hai parlato
E chissà che un giorno non avrai pure la fortuna di trovare la/le persona/e con cui condividere e valorizzare ulteriormente questo mare...
IISNT is offline  
Vecchio 06-02-2007, 20.27.05   #15
Delirio
W LE DONNE
 
L'avatar di Delirio
 
Data registrazione: 22-01-2007
Messaggi: 34
Riferimento: Dilemma

Citazione:
Originalmente inviato da IISNT
Per quanto concerne la mia esperienza e i miei ragionamenti ti dico che il mondo pullula di meschinità... A questo punto nascono l'opzione dell'isolamento e l'opzione dell'adattamento... L'isolamento nella logica resta sempre la cosa migliore, secondo il mio punto di vista in una situazione di vera serenità è assente sia il piacere che il dolore, non occorre riempire alcun senso di vuoto ove il vuoto viene compreso e accettato... l'altro caso, quello dell'adattamento implica secondo me il vivere per inerzia, portando avanti una società di questo genere, inaccettabile dal mio punto di vista per chi ha avuto, come dici te, la fortuna di vedere il mare
Trova un compromesso, un compromesso in cui la consapevolezza regna:
Non metterti limiti, non perdere mai di vista te stessa e ciò che ti circonda... cerca di vedere le cose in tutti i loro punti di vista...
La tua paura diventerà solo un lontano ricordo!
Parti da questa paura, parti da te stessa, dubito che qualcuno di noi sia in grado di salvare il mondo, per quanto possiamo contribuire sicuramente a migliorarlo o almeno a rendere il nostro passaggio meno dannoso possibile si deve partire dalle piccole (ma grandi) cose...
Il mondo è colmo di marciume, ma la tua piccola grande realtà può essere preziosa
Non adattarla a quelle pozzanghere, non seguire il processo contrario della volpe e l'uva. Mantieni alta la consapevolezza
Si può tranquillamente fare un tuffo in una pozzanghera, magari trovi pure qualcosa di apprezzabile in questo l'importante è che la consapevolezza che quella sia una pozzanghera in cui tu ti stai gettando resti alta Stesso discorso vale quando sguazzi illimitatamente nel mare di cui hai parlato
E chissà che un giorno non avrai pure la fortuna di trovare la/le persona/e con cui condividere e valorizzare ulteriormente questo mare...

Sinceramente grazie. sono dei consigli molto buoni e ben accettati.
Delirio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it